Vai al sito parlamento.it Vai al sito camera.it

Portale storico della Camera dei deputati

XXIII Legislatura del Regno d'Italia

dal 24 marzo 1909 al 29 settembre 1913
Tipo di elezioni: Maggioritario: uninominale (1892-1913) Presidenze Camera: Giuseppe Marcora

scheda della legislatura
1909
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 10 febbraio 1909
    È approvato il piano regolatore della città di Roma
  • Politica, cultura e società
    sabato, 20 febbraio 1909
    Esce a Parigi, su "Le figaro" il primo manifesto del futurismo, dovuto a Filippo Tommaso Marinetti.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 26 febbraio 1909
    La Turchia riconosce l'annessione austriaca della Bosnia-Erzegovina.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 4 marzo 1909
    William Howard Taft assume la presidenza degli Stati Uniti.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 14 marzo 1909
    Gaetano Salvemini pubblica sull'"Avanti" un articolo dal titolo Il ministro della malavita, nel quale attacca il sistema di potere giolittiano.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 18 marzo 1909
    Con regio decreto 18 marzo 1909, n. 138, è approvato lo statuto della Banca d'Italia
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 22 marzo 1909
    Il sacerdote Romolo Murri, uno dei maggiori esponenti del cattolicesimo politico, eletto deputato nelle liste radicali, è scomunicato.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 24 marzo 1909
    È svolto il discorso della Corona per l'inaugurazione della XXIII legislatura (Doc. I) La Camera approva l'indirizzo di risposta il 31 marzo (relatore Galimberti), come pure il Senato (relatore: Pullé)
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 26 marzo 1909
    La Camera respinge, con 259 voti contrari, 140 favorevoli, 1 astenuto la mozione Guicciardini che, di fronte all'aumento del prezzo dei generi di prima necessità, invita il Governo a ridurre il dazio sui cereali
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 29 marzo 1909
    È presentata alla Camera la Relazione sull'opera compiuta dall'ufficio dal Consiglio superiore del lavoro (Doc. V)
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 3 aprile 1909
    Alla Camera viene respinta con 140 voti a favore e 259 contro la mozione Guicciardini, che impegnava il Governo ad immediati provvedimenti per la riduzione del dazio sul grano.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 15 aprile 1909
    La legge 14 aprile 1909, n. 187 (bilancio del Ministero dei Lavori pubblici) prevede interventi per la sistemazione di Palazzo Madama.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 25 aprile 1909
    È completata la grande statua di Vittorio Emanuele II al Vittoriano.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 26 aprile 1909
    Il sommergibile "Foca", una delle prime unità subacquee della regia Marina, esplode nel porto di Napoli, provocando la morte di numerosi marinai imbarcati.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 27 aprile 1909
    Nell'Impero ottomano il movimento dei "giovani turchi", promotore di una modernizzazione della monarchia, depone il sultano Abdul-Hamid II, al quale subentra il fratello Mehmet V
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 4 maggio 1909
    Il Presidente del Consiglio, Giolitti, presenta, alla Camera, un disegno di legge relativo alla procedura elettorale (n. 96). È l'avvio di un tormentato iter che condurrà alla riforma elettorale del 1912.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 8 maggio 1909
    È presentato alla Camera il disegno di legge Convenzioni pei servizi postali e commerciali marittimi (n.120). Il tentativo di riformare questo importante settore economico si arenerà nel luglio dello stesso anno.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 11 maggio 1909
    Nell'ambito della discussione del bilancio del Ministero dell'agricoltura, è presentato l'ordine del giorno Chiesa, che invita il Governo a presentare un disegno di legge per un'inchiesta parlamentare sul funzionamento di tale Ministero. Il Governo pone la questione di fiducia sulla reiezione dell'ordine del giorno, che è respinto.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 24 maggio 1909
    Il Ministro di Grazia e giustizia, Vittorio Emanuele Orlando, presenta al Senato il disegno di legge Riforma del Codice di procedura penale (n. 37), che rimarrà presso gli uffici
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 26 maggio 1909
    Luigi Amedeo di Savoia, duca degli Abruzzi, raggiunge, per i primo, i 7.500 metri di altezza sul K2.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 27 maggio 1909
    La Camera approva il disegno di legge Per le antichità e le belle arti (n. 43), approvato dal Senato il 17 giugno 1909 (legge 20 giugno 1909, n. 364). La legge introduce in maniera organica nell'ordinamento italiano la tutela del patrimonio artistico.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 30 maggio 1909
    Luigi Ganna vince la prima edizione del Giro d'Italia.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 13 giugno 1909
    Nasce a Milano l'Associazione generale tra i magistrati italiani (AGMI), primo organo associativo dell'ordine giudiziario.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 24 giugno 1909
    In Germania si dimette il cancelliere Bernhard von Bülow, al potere dal 1900.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 30 giugno 1909
    Legge 30 giugno 1909, n. 497. La legge autorizza la spesa di lire 7.500.000 per il completamento della nuova aula e del palazzo Montecitorio in aggiunta alle somme già stanziate con legge 30 giugno 1904, n. 293.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 30 giugno 1909
    Legge 30 giugno 1909, n. 412, che proroga al 30 giugno 1910 il termine prefissato per la Commissione di inchiesta sull'esercito per concludere i suoi lavori
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 1° luglio 1909
    È fondato il Segretariato generale delle unioni professionali cattoliche con il compito di coordinare le attività delle associazioni sindacali cattoliche.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 9 luglio 1909
    Nella zona di Melilla (Marocco) si svolgono scontri tra truppe spagnoli e popolazioni locali. A seguito di esse, la Spagna invia forti contingenti di truppe nella zona.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 16 luglio 1909
    Il Senato approva in via definitiva il disegno di legge Applicazione della convenzione internazionale di Berna del 26 settembre 1906 per l'interdizione del lavoro notturno delle donne impiegate nelle industrie (legge 29 luglio 1909, n. 583).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 20 luglio 1909
    Il Presidente del Consiglio francese, Georges Clemenceau, si dimette, a seguito di un dibattito sulla politica militare della Francia.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 24 luglio 1909
    In Francia, entra in carica il primo governo di Aristide Briand.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 25 luglio 1909
    Louis Blériot compie, per la prima volta, la trasvolata della Manica in aereo.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 26 luglio 1909
    A Barcellona si svolgono violente manifestazioni contro la guerra in Marocco (note come Semana Trágica), con numerosi morti e incendi di chiese ed edifici pubblici.
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 10 ottobre 1909
    Con regio decreto, è istituita una Commissione mista incaricata di indagare sulle cause delle agitazioni agrarie nelle Romagne. La relativa relazione è presentata alla Camera il 20 febbraio 1911
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 24 ottobre 1909
    A Racconigi, in occasione della visita dello zar Nicola II, viene concluso un accordo Italo-Russo che prevede il comune impegno a mantenere lo status quo nella penisola balcanica.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 30 novembre 1909
    Italia e Austria-Ungheria firmano un accordo integrativo della Triplice alleanza con il quale si impegnano a non concorrere separatamente con altre potenze ad accordi relativi all'area balcanica.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 2 dicembre 1909
    Il Presidente del Consiglio, Giolitti, annuncia alla Camera di aver rassegnato le dimissioni, a seguito della votazione, avvenuta negli uffici, del disegno di legge di riforma tributaria
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 4 dicembre 1909
    Muore il deputato Alessandro Fortis, già Presidente del Consiglio (1905-1906).
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 5 dicembre 1909
    Legge 5 dicembre 1909, n. 757, che dichiara lo scoglio di Quarto monumento nazionale.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 10 dicembre 1909
    Guglielmo Marconi riceve il premio Nobel per la Fisica, insieme a Carl Ferdinand Braun.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 11 dicembre 1909
    È nominato il secondo Governo Sonnino (regio decreto 11 dicembre 1909)
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 15 dicembre 1909
    Alcide de Gasperi è eletto al consiglio comunale di Trento, all'epoca appartenente all'Impero austro-ungarico.



1910
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 15 gennaio 1910
    È creata l'Africa equatoriale francese, comprendente Congo, Gabon e Ciad
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 19 gennaio 1910
    Muore, ad Imola, Andrea Costa, uno dei fondatori del socialismo italiano.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 26 gennaio 1910
    Benedetto Croce è nominato senatore.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 12 febbraio 1910
    La Camera approva l'ordine del giorno Grippo di fiducia al governo Sonnino, con 193 voti favorevoli, 84 contrari e 10 astenuti
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 18 marzo 1910
    Il Senato approva, in via definitiva, il disegno di legge Riordinamento delle Camere di commercio ed arti del Regno (n. 2-B), già approvato dal Senato e poi, con modifiche, dalla Camera (legge 20 marzo 1910, n. 121).
  • Politica, cultura e società
    domenica, 20 marzo 1910
    Legge 20 marzo 1910, n. 144, che dichiara monumento nazionale la casa in cui morì, a Pisa, Giuseppe Mazzini
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 21 marzo 1910
    Il Presidente del Consiglio, Sonnino, comunica le dimissioni del Governo.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 31 marzo 1910
    Luigi Luzzatti è incaricato di formare il nuovo Governo (r.d 31 marzo 1910). La discussione sulle comunicazioni si svolge, alla Camera, tra il 28 ed il 30 aprile.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 30 aprile 1910
    La Camera approva l'ordine del giorno Falcioni di fiducia al governo Luzzatti, con 386 voti favorevoli, 19 contrari e 6 astenuti
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 5 maggio 1910
    Nasce, a Milano, la Confederazione italiana dell'industria, con il fine di coordinare l'azione delle imprese in campo politico e sindacale. Primo presidente è Luigi Bonnefon, industriale serico franco-piemontese.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 6 maggio 1910
    Il Senato approva la costituzione di una commissione per lo studio della riforma della Camera alta Nel Regno Unito sale al trono Giorgio V.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 8 maggio 1910
    Sono deliberati il V censimento nazionale ed il I censimento dell'industria
  • Politica, cultura e società
    domenica, 15 maggio 1910
    La Nazionale italiana di calcio gioca la sua prima partita
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 21 maggio 1910
    Con la caduta di Porfirio Diaz inizia la rivoluzione messicana
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 31 maggio 1910
    Viene costituita l'Unione sudafricana, con lo status di dominion della Gran Bretagna.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 5 giugno 1910
    Con una stretta maggioranza, la direzione nazionale socialista delibera di appoggiare il Governo
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 10 giugno 1910
    La Camera approva il disegno di legge Istituzione di una cassa di maternità (n. 310), approvato dal Senato 9 luglio (legge 17 luglio 1910, n. 520), segnando l'avvio di una legislazione sociale sulla maternità.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 13 giugno 1910
    Il Senato approva in via definitiva il disegno di legge Convenzioni provvisorie e definitive pei servizi postali e commerciali marittimi (n. 258), approvato dalla Camera il 28 maggio (legge 13 giugno 1910, n. 306). Si chiude così uno dei principali dibattiti politici del 1909-1910.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 27 giugno 1910
    La Commissione per il regolamento presenta una serie di proposte di modifica del Regolamento della Camera (Doc. VI, n. 1-4A)
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 28 giugno 1910
    La Commissione per il regolamento interno presenta un pacchetto di modifiche al Regolamento del Senato
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 2 luglio 1910
    L'Assemblea approva le modifiche al Regolamento del Senato proposte dalla Commissione per il regolamento interno
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 2 luglio 1910
    La Camera approva in via il disegno di legge Commemorazione degli eventi del 1860 nelle provincie meridionali - Acquisto di documenti storici sul Risorgimento nazionale (n. 340), approvato dal Senato il 10 luglio 1910 (legge 17 luglio 1910, n. 488).
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 4 luglio 1910
    Il Ministro degli Esteri, Di San Giuliano, presenta, alla Camera, il disegno di legge di ratifica delle convenzioni internazionale firmate a l'Aja nella conferenza per la pace del 1907(n. 588). Il disegno di legge, approvato dalla Camera, non concluse il suo iter al Senato.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 6 luglio 1910
    La Camera approva il disegno di legge Provvedimenti per l'istruzione elementare e popolare (n. 33), in seguito approvata dal Senato (legge 4 giugno 1911, n. 487(
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 11 luglio 1910
    Il Senato approva in via definitiva il disegno di legge Partecipazione delle Amministrazioni dello Stato alla esposizione di Torino nel 1911 e concorsi dello Stato nelle spese per esposizioni, congressi e commemorazioni patriottiche (n. 339), approvato dalla Camera il 2 luglio 1910 (legge 17 luglio 1910, n. 479).
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 10 agosto 1910
    Una rappresentanza dell'Ufficio di presidenza della Camera, guidata dal Presidente, partecipa, a Torino, alle celebrazioni per il primo centenario della nascita del conte di Cavour.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 28 agosto 1910
    È proclamato il regno del Montenegro.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 28 agosto 1910
    A Copenhagen inizia l'VIII congresso della Seconda internazionale socialista
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 5 ottobre 1910
    In Portogallo è proclamata la repubblica
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 21 ottobre 1910
    Si svolge a Milano l'undicesimo Congresso nazionale del PSI, dominato dal conflitto tra l'ala riformista e l'ala intransigente di sinistra.
  • Politica, cultura e società
    martedì, 1° novembre 1910
    Si svolge il XX congresso nazionale cattolico, nel quale si rafforza la componente democratico-cristiana
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 6 novembre 1910
    Muore, a Brescia, Giuseppe Cesare Abba, ex garibaldino, scrittore e grande diffusore dell'epopea garibaldina.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 3 dicembre 1910
    Alla Camera, la Commissione incaricata, presenta all'Assemblea la relazione al disegno di legge in materiale elettorale (n. 96-bis).
  • Politica, cultura e società
    sabato, 3 dicembre 1910
    Inizia, a Firenze, il primo congresso del movimento nazionalista, che si conclude con la fondazione dell'Associazione nazionalista italiana.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 5 dicembre 1910
    Sono presentate la Relazione della maggioranza della Commissione incaricata dello studio della riforma del Senato (Doc. CII) e la Relazione della minoranza della Commissione incaricata dello studio della riforma del Senato (Doc. CIII)
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 13 dicembre 1910
    La Camera discute e approva una serie di modifiche al Regolamento sulla base della relazione presentata dalla Giunta per il Regolamento il 27 giugno 1910 (Doc. VI, 1-4A), relative all'istituzione di una Giunta dei trattati, alla disciplina delle interrogazioni a risposta scritta ed alle autorizzazioni a procedere
  • Politica, cultura e società
    martedì, 20 dicembre 1910
    I socialisti passano all'opposizione per dissensi con il Presidente del Consiglio, Luzzatti, sulla progettata riforma elettorale
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 21 dicembre 1910
    Il Presidente del Consiglio, Luzzatti, presenta alla Camera un nuovo disegno di legge in materia elettorale che estende il suffragio ed introduce il voto obbligatorio (n. 738). Il disegno di legge sarà deferito ad un'apposita commissione parlamentare, detta dei XVIII.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 21 dicembre 1910
    La Camera approva il disegno di legge Provvedimenti per la città di Napoli (n. 585), approvato dal Senato il 9 marzo 1911 (legge 12 marzo 1911, n. 258). La legge costituisce uno dei punti di forza della politica di sviluppo del Mezzogiorno avviata nel primo Novecento



1911
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 29 gennaio 1911
    È promulgata la legge 29 gennaio 1911, n. 32, Concessione della carta di libera circolazione sulle ferrovie dello Stato agli ex-deputati, che abbiano almeno cinque legislature.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 6 febbraio 1911
    Alla Camera, il deputato Rava invita la presidenza a dare completa attuazione al disposto della legge 7 luglio 1910, n. 432, che prevede che le pubblicazioni ministeriali siano inviate alle Biblioteche di Camera e Senato, ottenendo assicurazioni in tal senso dalla Presidenza e dal Governo.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 9 febbraio 1911
    Il Senato discute le relazioni della Commissione incaricata di studiare la riforma della Camera Alta. La discussione si chiude con un voto di indirizzo piuttosto generico, che lascia cadere la riforma.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 1° marzo 1911
    Nell'anniversario della battaglia di Adua, inizia le sue pubblicazioni il settimanale l'"Idea nazionale", espressivo delle posizioni dell'Associazione nazionalista italiana.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 15 marzo 1911
    Il Senato vota un plauso al senatore Giovanni Barracco, unico supersite dei membri della Commissione che esaminò, nel 1861, il disegno di legge per la concessione a Vittorio Emanuele II del titolo di re d'Italia
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 16 marzo 1911
    È promulgata la legge 16 marzo 1911, n. 268, che dichiara monumento nazionale la tomba di Cavour, a Santena
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 20 marzo 1911
    Il Presidente del Consiglio, Luzzatti, annuncia le dimissioni del Governo, a seguito dell'uscita del gruppo radicale dalla maggioranza.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 23 marzo 1911
    Leonida Bissolati, esponente della destra del PSI, è ricevuto al Quirinale da Vittorio Emanuele II. La visita susciterà accesi dibattiti all'interno del movimento socialista.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 27 marzo 1911
    Le deputazioni di Camera e Senato pronunciano un Indirizzo a S.M. il Re, letto in Campidoglio il 27 marzo 1911, in occasione del cinquantenario della proclamazione di Roma capitale d'Italia (Doc. Camera XXXIX; Doc. Senato CVI)
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 30 marzo 1911
    Giovanni Giolitti è incaricato di formare il suo quarto Governo (r.d. 30 marzo 1911)
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 6 aprile 1911
    Il Presidente ringrazia in aula l'amministrazione della Camera per la pubblicazione dei volumi su Le Assemblee del Risorgimento, in occasione del primo cinquantenario dell'Unità d'Italia
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 7 aprile 1911
    È presentata la relazione finale della Commissione parlamentare di inchiesta sulle condizioni degli operai nelle miniere della Sadergna
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 8 aprile 1911
    La Camera vota l'ordine del giorno Carcano di fiducia al Governo Giolitti, con 340 voti favorevoli, 69 contrari e 1 astenuto
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 13 aprile 1911
    Legge 13 aprile 1911, n. 311. La legge autorizza la spesa di lire 1.000.000 per la sistemazione della stamperia della Camera e di alcune aree adiacenti a Montecitorio.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 24 aprile 1911
    Inizia il III congresso nazionale della CGdL, che riafferma l'autonomia del sindacato dai partiti politici
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 24 aprile 1911
    Il terzo congresso nazionale della Confederazione generale del Lavoro (CGDL), più importante sindacato italiano, svoltosi a Modena, afferma l'indipendenza del movimento sindacale da vincoli partitici.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 29 aprile 1911
    L'Ufficio di presidenza della Camera partecipa, con una deputazione, all'inaugurazione dell'esposizione internazionale per la celebrazione del cinquantesimo anniversario dell'Unità d'Italia. A Torino è inaugurata, alla presenza dei sovrani, l'esposizione internazionale per la celebrazione del cinquantesimo anniversario dell'Unità d'Italia.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 15 maggio 1911
    È presentata la relazione finale della Commissione d'inchiesta parlamentare sulle condizioni dei contadini nelle provincie meridionali e nella Sicilia
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 21 maggio 1911
    Truppe francesi occupano Fez, in Marocco, provocando l'invio di navi tedesche e l'apertura di una crisi internazionale.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 21 maggio 1911
    A seguito delle vittorie delle truppe rivoluzionarie, il dittatore del Messico, Porfirio Diaz, accetta di dimettersi. Al suo posto si insedia, in novembre, il leader dell'opposizione, Francisco Madero.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 26 maggio 1911
    La Camera approva in via definitiva il disegno di legge Provvedimenti per la istruzione elementare e popolare (n. 331), approvato dalla Camera e modificato dal Senato (legge 4 giugno 1911, n. 487). La legge avocava allo Stato l'istruzione elementare (tranne che nel caso dei comuni capoluogo).
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 4 giugno 1911
    Con la legge 4 giugno 1911, n. 487, Provvedimenti per l'istruzione elementare e popolare, è istituito, presso il Ministero dell'istruzione, il Consiglio superiore dell'istruzione primaria e popolare
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 9 giugno 1911
    Il Presidente del Consiglio, Giolitti, presenta alla Camera un nuovo disegno di legge in materia elettorale, che introduce il suffragio maschile quasi universale (n. 907), ritirando il precedente disegno di legge Luzzatti (n. 96)
  • Politica, cultura e società
    martedì, 20 giugno 1911
    L'iredentista trentino Cesare Battisti è eletto al Parlamento di Vienna.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 27 giugno 1911
    La Camera approva il disegno di legge Provvedimenti per la città di Roma (n. 705), approvato dal Senato il 15 luglio 1911 (legge 15 luglio 1911, n. 775). La legge riordina le finanze comunali ed approva il piano regolatore della città e prevede la sistemazione di una serie di edifici pubblici e ministeri.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 21 luglio 1911
    Legge 21 luglio 1911, n. 772, Aumento della dotazione del Senato del Regno per l'esercizio finanziario 1911-1912
  • Politica, cultura e società
    domenica, 30 luglio 1911
    Inizia lo sciopero dei dipendenti delle Società cristallerie e vetrerie riunite, che durerà diversi mesi e si concluderà con la sconfitta del movimento sindacale.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 10 agosto 1911
    Nel Regno Unito, con il Parliament act, sono drasticamente ridotti i poteri della Camera dei lords
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 18 settembre 1911
    A Kiev viene assassinato il primo ministro russo, Pëtr Arkad'evic Stolypin, che aveva attuato una coraggiosa politica di riforme.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 21 settembre 1911
    Alberto Rocca Rey è nominato capo di stato maggiore della marina
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 27 settembre 1911
    Si svolge, con parziale successo, lo sciopero generale contro la guerra indetto dal PSI e dalla CGDL. L'Italia trasmette alla Turchia un ultimatum, con il quale chiede di consentire, entro ventiquattr'ore, alla occupazione della Tripolitania e della Cirenaica.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 29 settembre 1911
    A nome del gruppo socialista, Turati richiede al Presidente della Camera, Marcora, di convocare la Camera per discutere della prossima invasione della Tripolitania. La richiesta è respinta L'Italia dichiara guerra alla Turchia.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 1° ottobre 1911
    Il senatore Adeodato Bonasi è nominato Presidente del Consiglio di Stato L'Italia compie il suo primo bombardamento aereo in Tripolitania
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 5 ottobre 1911
    Truppe italiane occupano Tripoli e Bengasi.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 11 ottobre 1911
    Il corpo di spedizione italiano, comandato dal generale Carlo Caneva, avvia l'occupazione della Tripolitania e della Cirenaica.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 15 ottobre 1911
    Inizia a Moderna il XII congresso nazionale del PSI, che registra una cospicua frattura tra l'ala riformista di Turati e Treves, la sinistra rivoluzionaria e la destra di Bissolati Truppe italiane occupano Tripoli e Bengasi.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 4 novembre 1911
    La seconda crisi marocchina si conclude con un accordo franco-tedesco, che attribuisce il Marocco alla sfera d'influenza francese, prevedendo compensi territoriali in Africa per la Germania.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 5 novembre 1911
    Il Regio decreto 5 novembre 1911, n. 1247, pone sotto la piena ed intera sovranità del Regno d'Italia la Tripolitania e la Cirenaica.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 16 dicembre 1911
    Gaetano Salvemini fonda il settimanale l'"Unità".



1912
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 1° gennaio 1912
    È proclamata la Repubblica cinese. Si apre per il paese un periodo di disordini
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 1° gennaio 1912
    Inizia, a Torino, uno sciopero degli addetti all'industria automobilistica, che apre una più ampia fase di conflittualità.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 5 gennaio 1912
    Inizia il congresso del partito socialdemocratico russo, che registra la rottura tra menscevichi e bolscevichi
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 28 gennaio 1912
    È presentata, alla Camera la proposta di legge Inchiesta parlamentare sulla spesa per la costruzione del Palazzo di giustizia in Roma (n. 946)
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 24 febbraio 1912
    La Camera approva, ad un giorno dalla sua presentazione, il disegno di legge Conversione in legge del regio decreto 5 novembre 1911, n. 1247, col quale la Tripolitania e la Cirenaica furono poste sotto la sovranità piena ed intera del Regno d'Italia (n. 708), approvato dal Senato il 24 febbraio (legge 25 febbraio 1912, n. 83).
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 28 febbraio 1912
    Rispondendo ad un'interpellanza del deputato Cavagnari, il Ministro dei Lavori pubblici, Ettore Sacchi, assicura dello spedito procedere dei lavori di riallestimento del Palazzo di Montecitorio
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 1° marzo 1912
    La Camera approva il disegno di legge Provvedimenti per l'esercizio sulla durata della vita umana da parte di un Istituto nazionale di assicurazioni (n. 713), approvato dal Senato il 28 marzo (legge 4 aprile 1912, n. 305). La legge, approvata al termine di una lunghissima discussione, costituisce un elemento qualificante della legislazione sociale del periodo giolittiano.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 6 marzo 1912
    La Camera approva il disegno di legge Circolazione degli automobili (n. 739), approvato dal Seanto il 21 giugno 1912 (legge 30 giugno 1912, n. 739).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 13 marzo 1912
    Bulgaria, Serbia, Montenegro e Grecia formano un ‘alleanza antiturca
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 14 marzo 1912
    Vittorio Emanuele III è fatto oggetto di alcuni colpi di pistola, sparati dall'anarchico Antonio d'Alba, rimanendo illeso.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 25 marzo 1912
    Incontro di Venezia tra Vittorio Emanuele III e l'imperatore Guglielmo II di Germania, che riconosce le conquiste italiane ai danni della Turchia.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 30 marzo 1912
    Con il trattato di Fez, il sultano Abd al-Hafid del Marocco riconosce il protettorato della Francia sul paese e della Spagna su alcune aree di esso. La Germania ottiene in compenso una serie di territori dell'Africa centrale.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 4 aprile 1912
    È promulgata la legge 4 aprile 1912, n. 317, istitutiva di una Commissione parlamentare di inchiesta sulla costruzione del Palazzo di giustizia di Roma. Viene fondato l'Istituto nazionale delle assicurazioni (INA).
  • Politica, cultura e società
    sabato, 6 aprile 1912
    Muore, a Bologna, Giovanni Pascoli.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 11 aprile 1912
    Il primo ministro britannico, Asquith, presenta un progetto di Home rule per l'autonomia dell'Irlanda. Sarà approvato nel 1914.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 15 aprile 1912
    Nell'Atlantico, affonda, durante il viaggio inaugurale, il transatlantico Titanic.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 1° maggio 1912
    È svolta l'interrogazione del deputato Molina, relativa alle cause della sospensione dei lavori di ristrutturazione del palazzo in corso a Montecitorio.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 4 maggio 1912
    Nell'ambito della guerra italo-turca, truppe italiane sbarcano nel Dodecaneso, occupandolo.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 25 maggio 1912
    La Camera approva il disegno di legge Riforma delle legge elettorale politica (n. 907), approvato dal Senato il 29 giugno (legge 30 giugno 1912, n. 665)
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 26 maggio 1912
    La Camera approva il disegno di legge Provvedimenti per la istruzione elementare e popolare (n. 331), approvato dal Senato il 12 aprile (legge 4 giugno 1911, n. 487)
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 30 giugno 1912
    Sono promulgati la legge di riforma elettorale (legge 30 giugno 1912, n. 665) ed il relativo testo unico 30 giugno 1912, n. 666). Con la nuova legge è introdotto il suffragio quasi-universale maschile, estendendo il diritto di voto anche agli analfabeti ed ai privi di requisiti censuali che avessero prestato servizio militare o compiuto i trent'anni. A seguito della pubblicazione della legge di riforma elettorale, che introduce il principio dell'indennità per i deputati, l'Ufficio di presidenza della Camera emana un Regolamento per l'esecuzione dell'art 11 della legge 30 giugno 1912, n. 666.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 10 luglio 1912
    Nasce il Partito socialista riformista italiano, fondato da Bissolati, Bonomi, Cabrini, Podrecca e da altri ex esponenti del PSI.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 8 ottobre 1912
    Il Montenegro, rapidamente seguito da Bulgaria, Serbia e Grecia, dichiara guerra alla Turchia (prima guerra balcanica), che nel giro di pochi mesi perde i suoi residui possedimenti europei.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 15 ottobre 1912
    Vengono fimati, a Ouchy, gli accordi preliminari per la pace tra Italia e Turchia.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 18 ottobre 1912
    Trattato di Losanna tra Italia e Turchia. In base agli accordi l'Italia riceve la Tripolitania e la Cirenaica
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 4 novembre 1912
    Il democratico Woodrow Wilson è eletto presidente degli Stati Uniti.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 23 novembre 1912
    Le organizzazioni sindacaliste rivoluzionarie escono dalla CGDL e danno vita all'Unione sindacale italiana (USI).
  • Politica, cultura e società
    domenica, 1° dicembre 1912
    Benito Mussolini, uno dei leader della maggioranza estremista del PSI, assume la direzione de L'Avanti
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 4 dicembre 1912
    La Camera approva il disegno di legge Approvazione del Trattato di Losanna del 18 ottobre 1912 con l'Impero ottomano e provvedimenti per la Libia (n. 915), approvato dal Senato il 14 dicembre (Legge 16 dicembre 1912, n. 1312)
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 5 dicembre 1912
    È rinnovato, in anticipo, il Trattato della Triplice Alleanza, con un protocollo aggiuntivo che riconosce la sovranità italiana sulla Tripolitani e Cirenaica.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 12 dicembre 1912
    La Camera approva, in seconda lettura, il disegno di legge Sull'ispezione dell'industria e del lavoro (n. 377), approvata dal Senato il 30 novembre 1912 (legge 22 dicembre 1912, n. 1361). La legge La legge istituisce in ogni provincia un Ispettorato dell'industria e del lavoro, organo periferico del Ministero dell'Agricoltura, Industria e Commercio



1913
  • Politica, cultura e società
    martedì, 7 gennaio 1913
    Mussolini avvia una campagna di stampa contro le uccisioni di scioperanti verificatesi nei giorni precedenti.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 23 gennaio 1913
    In Turchia il partito dei "giovani turchi" prende il potere con un colpo di stato, guidato da Enver Pacha, Talaat Pacha et Djemal Pacha.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 31 gennaio 1913
    Nel Regno Unito, la Camera dei lords respinge il progetto di autonomia per l'rtlanda (Home rule), già approvato dai Comuni
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 3 febbraio 1913
    Si svolge, a Napoli, uno sciopero generale antigovernativo, proclamato dall'ala rivoluzionaria dei socialisti.
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 16 febbraio 1913
    Il senatore Giacomo Malvano è nominato presidente del Consiglio di Stato
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 18 febbraio 1913
    Un colpo di stato depone il presidente messicano Francisco Madero, in seguito assassinato, ed instaura la dittatura di Victoriano Huerta, contro il quale si sollevano militarmente diverse aree del paese.
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 2 marzo 1913
    L'assemblea del Senato approva le modifiche al Regolamento proposte dalla Commissione per il Regolamento interno il 21 febbraio (Doc. CLXIII e CLXIV)
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 4 marzo 1913
    Nell'ambito della discussione del bilancio dei lavori pubblici, si svolge un dibattito sul procedere dei lavori a Palazzo Montecitorio
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 1° aprile 1913
    Paolo Thaon di Revel è nominato capo di stato maggiore della marina.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 19 aprile 1913
    Si svolge lo sciopero degli operai delle imprese automobilistiche lombarde Isotta Fraschini, Bianchi e Alfa, che si estende anche ad altri settori. Lo sciopero è sconfessato dalla CGDL.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 26 aprile 1913
    Si svolge, ad Ancona, il congresso del Partito socialista, che riconferma la linea massimalistico-estremistica di Lazzari e Mussolini.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 30 aprile 1913
    È presentata, alla Camera, la Relazione della Commissione parlamentare di inchiesta sulla spesa per la costruzione del Palazzo di Giustizia in Roma (Doc. LVII) Il 29 maggio sono presentati anche i relativi Atti e documenti (Doc. LVIIbis)
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 30 maggio 1913
    Il Trattato di Londra conclude la prima guerra balcanica, stabilendo la spartizione della Macedonia tra Bulgaria, Grecia e Serbia. Un'intesa tra Austria-Ungheria e Italia porta alla formazione dello Stato indipendente dell'Albania.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 14 giugno 1913
    La Camera approva il disegno di legge Provvedimenti per la tutela giuridica degli emigranti (n. 1021-B), al termine di un lungo iter iniziato nel 1910 e conclusosi, al Senato, il 19 giugno 1913, (legge 2 agosto 1913, n. 1075).
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 19 giugno 1913
    Rinaldo Rigola ed il gruppo dirigente della CGDL si dimettono a seguito degli attacchi della sinistra socialista alla politica sindacale
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 22 giugno 1913
    La legge 22 giugno 1913, n. 648, ed il successivo Testo unico 26 giugno 1913, n. 821, completano la riforma elettorale, risolvendo alcuni problemi tecnici emersi dopo l'approvazione della legge di riforma (legge 30 giugno 1912, n. 665).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 29 giugno 1913
    Inizia la seconda guerra balcanica. Grecia e Serbia, imitate il 10 luglio dalla Romania, attaccano la Bulgaria.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 1° agosto 1913
    Regio decreto 1 agosto 1913, n. 1099, che autorizza la maggiore spesa di lire 850.000 per il Palazzo di Montecitorio
  • Politica, cultura e società
    sabato, 2 agosto 1913
    Italia e Austria concludono una convenzione navale.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 10 agosto 1913
    La Bulgaria, sconfitta, firma il trattato di Bucarest, rinunciando a parte dei propri territori in Macedonia
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 1° settembre 1913
    Giovanni Villa è nominato presidente della Corte dei conti
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 3 settembre 1913
    Regio decreto 1 agosto 1913, n. 1133, che autorizza la maggiore spesa di lire 600.000 per il Palazzo di Montecitorio
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 29 settembre 1913
    Regio decreto 29 settembre 1913, n. 1124, che scioglie la Camera, convoca i comizi elettorali per il 26 ottobre e convoca le Camere per il 27 novembre.



I fatti, i documenti e i materiali più significativi relativi alla Camera e al Parlamento, inquadrati nel contesto più ampio della storia italiana e dei principali eventi internazionali, accessibili attraverso una guida temporale multimediale.
Sulla linea temporale, che rappresenta le legislature succedute nei diversi periodi dal Regno alla Repubblica, selezionare una legislatura per accedere ai calendari di fatti ed eventi, articolati in tre aree informative: Parlamento e istituzioni, Politica, cultura e società, Politica estera ed eventi internazionali.

Cronologia

XXIII Legislatura del Regno d'Italia (dal 24 marzo 1909 al 29 settembre 1913)