Vai al sito parlamento.it Vai al sito camera.it

Portale storico della Camera dei deputati

III Legislatura della Repubblica italiana

dal 12 giugno 1958 al 15 maggio 1963
Tipo di elezioni: Proporzionale (1946-1993) Presidenze Camera: Giovanni Leone

scheda della legislatura
1958
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 12 giugno 1958
    Alla Camera e al Senato si tiene la prima seduta della III legislatura. Giovanni Leone è riconfermato Presidente della Camera dei deputati. Cesare Merzagora è riconfermato Presidente del Senato.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 12 giugno 1958
    Alla Camera e al Senato si tiene la prima seduta della III legislatura. Giovanni Leone è riconfermato Presidente della Camera dei deputati. Cesare Merzagora è riconfermato Presidente del Senato.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 16 giugno 1958
    Viene eseguita la condanna a morte di Imre Nagy, capo del Governo ungherese durante la rivolta del 1956.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 16 giugno 1958
    Viene eseguita la condanna a morte di Imre Nagy, capo del Governo ungherese durante la rivolta del 1956.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 17 giugno 1958
    Si dimette il Ministro del lavoro e previdenza sociale Luigi Gui (DC). Il Presidente del Consiglio Adone Zoli assume ad interim il dicastero.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 17 giugno 1958
    Si dimette il Ministro del lavoro e previdenza sociale Luigi Gui (DC). Il Presidente del Consiglio Adone Zoli assume ad interim il dicastero.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 18 giugno 1958
    Il Ministro degli Esteri Pella (DC) annuncia alla Camera di aver disposto il richiamo dell'ambasciatore a Budapest in segno di protesta contro l'esecuzione di Imre Nagy.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 18 giugno 1958
    Il Ministro degli Esteri Pella (DC) annuncia alla Camera di aver disposto il richiamo dell'ambasciatore a Budapest in segno di protesta contro l'esecuzione di Imre Nagy.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 19 giugno 1958
    Secondo la prassi costituzionale il Governo presieduto da Adone Zoli presenta le dimissioni. L'incarico di formare il primo Governo della III legislatura è affidato al segretario della Democrazia cristiana Amintore Fanfani, che presenterà alle Camere una coalizione DC-PSDI.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 19 giugno 1958
    Secondo la prassi costituzionale il Governo presieduto da Adone Zoli presenta le dimissioni. L'incarico di formare il primo Governo della III legislatura è affidato al segretario della Democrazia cristiana Amintore Fanfani, che presenterà alle Camere una coalizione DC-PSDI.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 3 luglio 1958
    Si apre a Stresa la conferenza dei Paesi aderenti alla Cee per porre le basi di una politica agricola comune.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 3 luglio 1958
    Si apre a Stresa la conferenza dei Paesi aderenti alla Cee per porre le basi di una politica agricola comune.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 9 luglio 1958
    Il Presidente del Consiglio Fanfani presenta il nuovo Governo al Senato e alla Camera e ne espone le linee programmatiche (II Governo Fanfani).
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 9 luglio 1958
    Il Presidente del Consiglio Fanfani presenta il nuovo Governo al Senato e alla Camera e ne espone le linee programmatiche (II Governo Fanfani).
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 10 luglio 1958
    La Camera approva le proposte di modificazione agli articoli 27, 28 e 30 del Regolamento (Doc. X n. 1).
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 10 luglio 1958
    Al Senato si svolge il dibattito sulle dichiarazioni del Governo. La mozione di fiducia, presentata dai senatori Piccioni (DC) e Granzotto Basso (MISTO), sarà approvata nella seduta del 12 luglio con 128 favorevoli e 111 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 10 luglio 1958
    La Camera approva le proposte di modificazione agli articoli 27, 28 e 30 del Regolamento (Doc. X n. 1).
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 10 luglio 1958
    Al Senato si svolge il dibattito sulle dichiarazioni del Governo. La mozione di fiducia, presentata dai senatori Piccioni (DC) e Granzotto Basso (MISTO), sarà approvata nella seduta del 12 luglio con 128 favorevoli e 111 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 15 luglio 1958
    Alla Camera si svolge la discussione sulle dichiarazioni del Governo. La mozione di fiducia presentata dai deputati Gui (DC) e Saragat (PSDI) sarà approvata nella seduta del 19 luglio con 295 voti favorevoli e 287 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 15 luglio 1958
    Alla Camera si svolge la discussione sulle dichiarazioni del Governo. La mozione di fiducia presentata dai deputati Gui (DC) e Saragat (PSDI) sarà approvata nella seduta del 19 luglio con 295 voti favorevoli e 287 contrari.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 29 luglio 1958
    Il Presidente del Consiglio Fanfani, in visita negli Stati Uniti, parla al Congresso, valorizzando il ruolo dell'Italia come tramite tra i paesi occidentali ed il mondo arabo.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 29 luglio 1958
    Il Presidente del Consiglio Fanfani, in visita negli Stati Uniti, parla al Congresso, valorizzando il ruolo dell'Italia come tramite tra i paesi occidentali ed il mondo arabo.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 14 agosto 1958
    Vincenzo Monaldi (DC) assume l'incarico di Ministro della sanità, a seguito dell'entrata in vigore della legge 13 marzo 1958, n. 296, che istituisce il Ministero della Sanità.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 14 agosto 1958
    Vincenzo Monaldi (DC) assume l'incarico di Ministro della sanità, a seguito dell'entrata in vigore della legge 13 marzo 1958, n. 296, che istituisce il Ministero della Sanità.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 22 settembre 1958
    Il Governo presenta al Senato il disegno di legge: Piano per lo sviluppo della scuola nel decennio dal 1959 al 1969 (A.S. n. 129)
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 22 settembre 1958
    Il Governo presenta al Senato il disegno di legge: Piano per lo sviluppo della scuola nel decennio dal 1959 al 1969 (A.S. n. 129)
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 28 settembre 1958
    Il referendum popolare sul progetto di Costituzione della Quinta Repubblica francese è approvato a larga maggioranza.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 28 settembre 1958
    Il referendum popolare sul progetto di Costituzione della Quinta Repubblica francese è approvato a larga maggioranza.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 9 ottobre 1958
    Muore Papa Pio XII.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 9 ottobre 1958
    Muore Papa Pio XII.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 14 ottobre 1958
    La Camera approva il disegno di legge (AC n. 318) che istituisce la Commissione parlamentare d'inchiesta sul comportamento degli organi della pubblica amministrazione in ordine alla cosiddetta "anonima banchieri", che sarà approvato dal Senato il 17 ottobre (l. 18 ottobre 1958, n. 943). La Commissione presenterà la relazione conclusiva il 17 dicembre 1958.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 14 ottobre 1958
    La Camera approva il disegno di legge (AC n. 318) che istituisce la Commissione parlamentare d'inchiesta sul comportamento degli organi della pubblica amministrazione in ordine alla cosiddetta “anonima banchieri”, che sarà approvato dal Senato il 17 ottobre (l. 18 ottobre 1958, n. 943). La Commissione presenterà la relazione conclusiva il 17 dicembre 1958.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 28 ottobre 1958
    Il Patriarca di Venezia cardinale Angelo Roncalli è eletto papa ed assume il nome di Giovanni XXIII.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 28 ottobre 1958
    Il Patriarca di Venezia cardinale Angelo Roncalli è eletto papa ed assume il nome di Giovanni XXIII.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 6 dicembre 1958
    La Camera discute la conversione in legge del decreto-legge 17 ottobre 1958, n. 938, recante il mantenimento in vigore, per il 50 per cento, della sovrimposta addizionale sulla benzina. A scrutinio segreto viene approvato un emendamento che abolisce la sovrimposta sulla benzina a partire dal 31 dicembre 1958. I gruppi che sostengono l'Esecutivo presentano una mozione Gui (DC) Saragat (PSDI), che riconferma la fiducia al Governo con 294 voti favorevoli e 286 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 6 dicembre 1958
    La Camera discute la conversione in legge del decreto-legge 17 ottobre 1958, n. 938, recante il mantenimento in vigore, per il 50 per cento, della sovrimposta addizionale sulla benzina. A scrutinio segreto viene approvato un emendamento che abolisce la sovrimposta sulla benzina a partire dal 31 dicembre 1958. I gruppi che sostengono l'Esecutivo presentano una mozione Gui (DC) Saragat (PSDI), che riconferma la fiducia al Governo con 294 voti favorevoli e 286 contrari.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 7 dicembre 1958
    Viene inaugurato il primo tratto dell'Autostrada del Sole, tra Milano e Parma
  • Politica, cultura e società
    domenica, 7 dicembre 1958
    Viene inaugurato il primo tratto dell'Autostrada del Sole, tra Milano e Parma
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 12 dicembre 1958
    Il Senato approva le proposte di modificazioni (Doc. 15) all'articolo 91 del Regolamento.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 12 dicembre 1958
    Il Senato approva le proposte di modificazioni (Doc. 15) all'articolo 91 del Regolamento.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 17 dicembre 1958
    La Camera approva le proposte di modificazione agli articoli 9-bis, 107, 107-bis, 107-ter, 107-quater e di soppressione dell'articolo 107-quinquies del Regolamento (Doc. X n. 3, Doc. X, n. 4).
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 17 dicembre 1958
    La Camera approva le proposte di modificazione agli articoli 9-bis , 107, 107-bis , 107-ter , 107-quater e di soppressione dell'articolo 107-quinquies del Regolamento (Doc. X n. 3, Doc. X, n. 4).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 21 dicembre 1958
    Il generale Charles De Gaulle è eletto primo Presidente della V Repubblica francese.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 21 dicembre 1958
    Il generale Charles De Gaulle è eletto primo Presidente della V Repubblica francese.



1959
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 1° gennaio 1959
    L'Italia entra a far parte del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite in qualità di membro non permanente.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 6 gennaio 1959
    Il Presidente del Consiglio Fanfani si reca in visita ufficiale in Egitto. Da i colloqui con Nasser emergono possibili soluzioni dei problemi relativi al canale di Suez.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 15 gennaio 1959
    Si apre a Napoli il XXXIII Congresso del Partito socialista italiano. Pietro Nenni, acquisita la maggioranza, è confermato segretario del partito.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 26 gennaio 1959
    A seguito delle dimissioni del Ministro del lavoro e della previdenza sociale Ezio Vigorelli (PSDI) e del passaggio all'opposizione di alcuni deputati del PSDI, il Presidente del Consiglio Fanfani rassegna le dimissioni.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 31 gennaio 1959
    Fanfani rassegna le dimissioni da segretario politico della DC. La reggenza della segreteria è affidata a Zoli, Rumor Piccioni e Gui fino alla convocazione del Consiglio nazionale.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 6 febbraio 1959
    Il Presidente Gronchi conferisce l'incarico di formare il nuovo Governo ad Antonio Segni, che il 15 febbraio costituirà il suo secondo Ministero.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 24 febbraio 1959
    Il Presidente del Consiglio Segni presenta alle Camere un esecutivo monocolore democristiano ed espone il programma del Governo.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 24 febbraio 1959
    Nella seduta pomeridiana del 24 febbraio inizia alla Camera il dibattito sulle comunicazioni del Governo che si protrae fino alla seduta del 27 marzo. La Camera approva la mozione di fiducia Gui (DC) ed altri di fiducia al Governo con 333 voti favorevoli e 248 contrari. Il Governo conta sull'appoggio esterno dei liberali.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 1° marzo 1959
    Ezio Vigorelli, Mario Zagari, Matteo Matteotti e Corrado Bonfantini, esponenti del PSDI, valutano positivamente le conclusioni del congresso del PSI e danno vita al Movimento unitario di iniziativa socialista che confluirà successivamente nel PSI.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 3 marzo 1959
    Al Senato inizia il dibattito sulla fiducia, che si conclude nella seduta del 6 marzo con l'approvazione della mozione di fiducia, presentata da Piccioni (DC) ed altri, con 143 voti favorevoli e 97 contrari.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 14 marzo 1959
    La corrente maggioritaria della DC riunita nel convento delle suore di Santa Dorotea a Roma, decide di accettare le dimissioni di Fanfani da segretario e di assumere il controllo del partito. Nasce la “corrente dorotea” a cui si contrapporrà la corrente di Nuove cronache, espressione dell'ala di sinistra del partito.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 14 marzo 1959
    Si riunisce il Consiglio nazionale della DC, che elegge Aldo Moro nuovo segretario.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 11 aprile 1959
    Il Partito nazionale monarchico e il Partito monarchico popolare costituiscono il Partito democratico italiano.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 27 maggio 1959
    Il Senato elegge i diciotto membri senatoriali dell'Assemblea unica della Comunità europea e i nove membri effettivi dell'Assemblea consultiva del Consiglio d'Europa.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 18 giugno 1959
    La Camera elegge diciotto rappresentanti nella Assemblea parlamentare europea.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 29 giugno 1959
    Giovanni XXIII pubblica la prima enciclica Ad Petri Cathedram in cui si afferma l'aspirazione ecumenica all'unità dei cristiani e alla pace.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 2 luglio 1959
    Il Parlamento in seduta comune elegge al quinto scrutinio i sette membri “laici” del Consiglio Superiore della magistratura. Risultano eletti: Michele De Pietro, Francesco Paolo Bonifacio, Alfredo Poggi, Giuseppe Perrone Capano, Giuseppe Menotti De Francesco, Ugo Natoli, Giambattista Madia.Nella stessa seduta Giuseppe Branca è eletto giudice della Corte Costituzionale.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 5 luglio 1959
    In un attentato all'auto di un diplomatico tunisino a Roma perde la vita un bambino e cinque persone restano ferite.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 16 luglio 1959
    Il Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi rinvia alle Camere (Doc. XII, n.1) per una nuova deliberazione il disegno di legge: Adeguamento della indennità di servizio penitenziario spettante al personale della carriera direttiva dell'Amministrazione degli Istituti di prevenzione e di pena (A.C. n. 1094).
  • Politica, cultura e società
    sabato, 8 agosto 1959
    Muore Luigi Sturzo, fondatore del Partito popolare Italiano.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 29 agosto 1959
    Umberto Tupini (DC) è chiamato alla guida del Ministero del Turismo e dello Spettacolo, istituito dalla legge 31 luglio 1959, n. 617.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 11 settembre 1959
    Piero Malvestiti viene eletto presidente dell'Alta autorità della Comunità europea del carbone e dell'acciaio.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 21 settembre 1959
    Il ministro degli Esteri austriaco propone all'ONU la costituzione della provincia autonoma di Bolzano con piena autonomia amministrativa e garanzie per l'uso della lingua tedesca. Il ministro Pella respinge la proposta.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 30 settembre 1959
    Il Presidente del Consiglio Segni e il ministro degli Esteri Pella si recano in visita negli Stati Uniti, dove appoggiano la posizione della Francia e della Germania occidentale all'avvio di un negoziato sulla questione di Berlino.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 1° ottobre 1959
    Muore Enrico De Nicola, primo Presidente della Repubblica Italiana.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 23 ottobre 1959
    Al VII congresso della DC le varie correnti del partito si confrontano sul tema di possibili alleanze con i partiti di destra in vista di un allargamento della maggioranza di governo.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 4 dicembre 1959
    Giunge a Roma in visita ufficiale il Presidente degli Stati Uniti Eisenhower.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 10 dicembre 1959
    Salvatore Quasimodo è insignito del premio Nobel per la letteratura. Emilio Segré è insignito del premio Nobel per la fisica.



1960
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 4 gennaio 1960
    Viene firmata a Stoccolma la convenzione sull'Accordo europeo di libero scambio (EFTA) sottoscritto da Austria, Danimarca, Norvegia, Portogallo, Svezia, Svizzera e Regno Unito.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 11 gennaio 1960
    Alla lira è assegnato l'oscar delle monete da una giuria riunita dal quotidiano Financial Times.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 29 gennaio 1960
    Si apre il IX congresso del PCI che conferma Palmiro Togliatti segretario del partito.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 5 febbraio 1960
    Il Presidente della Repubblica Gronchi si reca in Unione Sovietica, allo scopo di affermare le politiche della distensione internazionale.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 24 febbraio 1960
    Il Presidente del Consiglio Antonio Segni, a seguito della decisione del Partito liberale di ritirare l'appoggio esterno all'esecutivo, rassegna le dimissioni.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 27 febbraio 1960
    Muore l'industriale Adriano Olivetti, uno dei protagonisti dello sviluppo economico italiano del dopoguerra.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 6 marzo 1960
    Il XXVII Congresso del PRI si conclude a Bologna con la vittoria della corrente di Ugo La Malfa favorevole ad una apertura del Governo ai socialisti.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 9 marzo 1960
    Antonio Segni accetta con riserva l'incarico di formare il nuovo Governo affidatogli dal Presidente Gronchi.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 21 marzo 1960
    Dopo una lunga fase di contatti politici, Segni scioglie negativamente la riserva. La stessa sera il Capo dello Stato affida l'incarico di formare il nuovo Governo a Fernando Tambroni.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 25 marzo 1960
    Tambroni scioglie positivamente la riserva e costituisce un Esecutivo monocolore democristiano.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 30 marzo 1960
    Il Senato respinge all'unanimità le dimissioni del Presidente Merzagora, che aveva presentato le dimissioni per gli effetti provocati dal suo discorso del 25 febbraio, in cui aveva denunciato lo strapotere dei partiti come causa delle ricorrenti crisi extra-parlamentari. Il Presidente Merzagora desiste dalle dimissioni solo dopo che nella seduta del giorno successivo l'Assemblea del Senato gli riconferma la fiducia, con la sola astensione dei senatori socialisti.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 4 aprile 1960
    Il Presidente del Consiglio Tambroni presenta alle Camere il nuovo Governo e ne espone il programma.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 5 aprile 1960
    Alla Camera si svolge il dibattito sulle comunicazioni del Governo. La Camera approva la mozione Migliori (DC) ed altri di fiducia al Governo con 300 voti favorevoli e 293 contrari. Votano a favore della mozione i deputati della DC e i deputati missini, il cui voto risulta decisivo per l'approvazione della mozione.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 8 aprile 1960
    I Ministri Bo (DC), Sullo (DC) e Pastore (DC) si dimettono a causa dell'appoggio dei deputati missini all'Esecutivo. Tambroni rassegna le dimissioni al Capo dello Stato.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 14 aprile 1960
    Dopo un nuovo giro di consultazioni, il Presidente della Repubblica conferisce l'incarico di formare il Governo a Fanfani, che il 22 aprile si vede costretto a rimettere l'incarico nelle mani del Capo dello Stato.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 23 aprile 1960
    Il Capo dello Stato imprime una svolta alla crisi: respinge le dimissioni di Tambroni, in considerazione del fatto che l'Esecutivo ha già ottenuto la fiducia da un ramo del Parlamento, e invita Tambroni a presentarsi al Senato per concludere l'iter parlamentare della procedura per la fiducia.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 27 aprile 1960
    Il Presidente del Consiglio Tambroni, accogliendo l'invito del Capo dello Stato, si presenta al Senato per chiedere la fiducia. Nella seduta del 29 aprile il Senato approva la mozione di fiducia all'Esecutivo, presentata da Piccioni (DC), Zelioli Lanzini (DC), con 128 voti favorevoli e 110 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 18 maggio 1960
    La Corte costituzionale dichiara l'illegittimità costituzionale della norma contenuta nell'art. 7 della legge 17 luglio 1919, n. 1176, che esclude le donne da tutti gli uffici pubblici che implicano l'esercizio di diritti e di potestà politiche, in riferimento all'art. 51, primo comma, della Costituzione. (Sentenza n. 33)
  • Politica, cultura e società
    martedì, 28 giugno 1960
    Il 28 giugno un grande corteo percorre le vie di Genova contro la decisione del Governo di autorizzare il MSI a tenere il proprio congresso a Genova, città medaglia d'oro per la Resistenza. Le manifestazioni di protesta si protraggono anche nei giorni successivi, dando luogo nella giornata del 30 a violenti scontri con le forze dell'ordine, in cui si registrano un centinaio di feriti. I disordini si estendono anche ad altre città.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 1° luglio 1960
    La questura di Genova propone di al MSI di spostare a Nervi la sede del congresso. Dopo un iniziale rifiuto i missini accettano la proposta della questura.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 6 luglio 1960
    A Porta San Paolo a Roma una carica di carabinieri a cavallo scioglie una manifestazione antifascista per la quale la questura aveva prima concesso e poi ritirato l'autorizzazione. Negli scontri restano feriti anche alcuni parlamentari socialisti e comunisti.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 7 luglio 1960
    A Reggio Emilia cinque persone restano uccise nel corso di una manifestazione contro i fatti di Roma.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 8 luglio 1960
    Il Presidente del Senato Merzagora propone una tregua di quindici giorni tra forze dell'ordine da una parte e organizzazioni sindacali e associazioni partigiane dall'altra.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 12 luglio 1960
    Alla Camera si discutono le interpellanze relative alla situazione politica interna. Nella seduta del 14 il Presidente del Consiglio Tambroni afferma che i disordini che attraversano il Paese fanno parte di un piano di destabilizzazione del Partito comunista connesso ad una precisa strategia internazionale.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 13 luglio 1960
    Muore improvvisamente a Roma lo storico Federico Chabod.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 16 luglio 1960
    Confindustria e sindacati siglano un accordo che riconosce la parità salariale tra uomini e donne.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 18 luglio 1960
    61 intellettuali cattolici tra cui Leopoldo Elia, Beniamino Andreatta,Costantino Mortati e Pietro Scoppola firmano un appello contro le tentazioni autoritarie manifestate dal Governo.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 19 luglio 1960
    Il Presidente del Consiglio Tambroni presenta le dimissioni del Governo al Capo dello Stato.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 22 luglio 1960
    Il Presidente della Repubblica conferisce l'incarico di formare il nuovo Governo a Fanfani, che il 26 luglio scioglie positivamente la riserva. Il III Governo presieduto da Fanfani è un esecutivo monocolore democristiano, che conta sull'appoggio parlamentare del PSDI, del PLI e del PRI e sull'astensione dei socialisti e dei monarchici (“Governo delle convergenze parallele”).
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 2 agosto 1960
    Il Presidente del Consiglio Fanfani comunica alle Camere la formazione del nuovo Governo e ne illustra il programma.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 3 agosto 1960
    Il Senato approva la mozione di fiducia Zelioli Lanzini (DC) ed altri al Governo con 126 voti favorevoli e 58 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 4 agosto 1960
    Alla Camera si tiene il dibattito sulle dichiarazioni del Governo. La mozione di fiducia Gui (DC) ed altri è approvata nella seduta del 5 agosto, con 310 voti favorevoli e 156 contrari.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 19 agosto 1960
    Guido Carli è nominato Governatore della Banca d'Italia, in sostituzione di Donato Menichella.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 25 agosto 1960
    Si aprono a Roma i giochi della XVII Olimpiade.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 28 settembre 1960
    Il sindacalista comunista Paolo Bongiorno, segretario della Camera del lavoro di Lucca Sicula in provincia di Agrigento, è ucciso dalla mafia.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 7 ottobre 1960
    Il Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi rinvia alle Camere (Doc. XII, n.2) per una nuova deliberazione la proposta di legge: Provvedimenti in favore delle aziende artigiane in materia edilizia (A.C. n. 249).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 10 ottobre 1960
    Nel corso di un incontro a Bagdad una serie di paesi produttori di petrolio costituiscono la Organization of Petroleum Exporting Countries (OPEC)
  • Politica, cultura e società
    martedì, 11 ottobre 1960
    Va in onda la prima puntata della trasmissione televisiva Tribuna politica. Per la prima volta i politici potranno utilizzare il mezzo televisivo in vista di una consultazione elettorale.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 18 ottobre 1960
    Le Nazioni Unite discutono la questione altoatesina. Il documento finale invita i governi italiano ed austriaco a riprendere trattative dirette e a sottoporre eventuali controversie alla Corte Internazionale di giustizia dell'Aja.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 19 ottobre 1960
    Al termine di una crisi diplomatica, gli Stati Uniti bloccano tutte le esportazioni verso Cuba.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 6 novembre 1960
    Si tengono le elezioni provinciali e comunali in quasi tutto il Paese.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 8 novembre 1960
    Il candidato democratico John F. Kennedy batte alle elezioni presidenziali il candidato repubblicano Richard M. Nixon e diventa il 35° Presidente degli Stati Uniti.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 14 dicembre 1960
    L'Organizzazione europea per la cooperazione economica europea (OEEC) assume la denominazione di Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE).
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 16 dicembre 1960
    La Commissione Affari costituzionali della Camera Commissione approva il disegno di legge: Stato giuridico degli operai dello Stato (AC n. 2390), che sarà approvato dalla Commissione Affari della Presidenza delConsiglio e dell'interno del Senato il 21 febbraio 1961. La legge rimuove l'obbligo di residenza nella sede di lavoro (l. 5 marzo 1961, n. 90)



1961
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 20 gennaio 1961
    Si insedia il 35° Presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 21 gennaio 1961
    Al Comune di Milano si costituisce la prima giunta di centro-sinistra.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 27 gennaio 1961
    Un incontro tra i ministri degli esteri italiano, Segni, e austriaco, Kreisky, per valutare lo stato delle trattative in merito alla situazione altoatesina, si conclude con un insuccesso.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 3 febbraio 1961
    La Camera, al termine di un ampio dibattito sulle mozioni e le interpellanze relative alla questione dell'Alto Adige, approva la mozione democristiana che invita il Governo a proseguire la linea intrapresa di coerenza costituzionale e di responsabile fermezza per il superamento della controversia con l'Austria.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 4 marzo 1961
    Giuseppe Cappi è eletto Presidente della Corte costituzionale.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 16 marzo 1961
    Si apre a Milano il XXXIV Congresso del PSI. Nenni esclude la possibilità di accordi con il PCI e candida il partito alla direzione del Paese per realizzare riforme strutturali.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 22 marzo 1961
    La Camera approva il disegno di legge (AC n. 2021): Piano quinquennale per lo sviluppo dell'agricoltura, che sarà approvato dal Senato il 26 maggio (Piano verde, l. 2 giugno 1961, n. 454).
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 25 marzo 1961
    Il Presidente della Repubblica Gronchi legge un messaggio ai deputati e senatori riuniti nell'Aula di Montecitorio in occasione del centenario dell'Unità d'Italia.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 12 aprile 1961
    L'astronauta sovietico Yuri Gagarin compie il giro della Terra dalla navicella spaziale Vostok 1.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 15 aprile 1961
    In tutta Italia si tiene il primo censimento generale dell'agricoltura.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 17 aprile 1961
    Fallisce il tentativo insurrezionale di sbarco nella Baia dei Porci a Cuba, da parte di esuli anticastristi appoggiati dagli Stati Uniti.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 19 aprile 1961
    La Camera delibera la proposta di inchiesta parlamentare sui limiti posti alla concorrenza nel campo economico (AC n. 582). I lavori della Commissione si concluderanno nel corso della IV legislatura e la relazione conclusiva sarà presentata il 28 ottobre 1965.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 27 aprile 1961
    La Camera approva in via definitiva la proposta di legge che istituisce la Commissione parlamentare d'inchiesta sulla costruzione dell'aeroporto di Fiumicino (AC n. 2873), approvata dal Senato il 2 marzo (l. 5 maggio 1961, n. 325). La Commissione presenterà la relazione conclusiva il 23 dicembre dello stesso anno.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 6 maggio 1961
    Il Presidente della Repubblica apre a Torino il ciclo delle celebrazioni del primo centenario dell'Unità d'Italia, alla presenza dei Presidenti delle Camere e del Presidente del Consiglio dei ministri.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 15 maggio 1961
    Papa Giovanni XXIII emana l'enciclica Mater et Magistra, nella quale viene ripreso ed ampliato il tradizionale insegnamento della Chiesa cattolica in ordine ai problemi sociali.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 3 giugno 1961
    Il Presidente degli Stati Uniti Kennedy e il Primo ministro sovietico Khrushchev si incontrano a Vienna per un primo contatto diretto.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 11 giugno 1961
    Una serie di attentati ai tralicci dell'alta tensione in provincia di Bolzano causa la morte di una persona e ingenti danni (“notte dei fuochi”).
  • Politica, cultura e società
    martedì, 11 luglio 1961
    Quattro attentati terroristici compiuti da estremisti sudtirolesi colpiscono le ferrovie in provincia di Novara, Como e Verona. L'Italia ripristina il visto per i passaporti dei cittadini austriaci e invia una nota di protesta all'Austria.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 14 luglio 1961
    La Camera approva il testo del Regolamento parlamentare per i procedimenti di accusa (Doc. X n. 6), che sarà approvato dal Senato nella seduta del 20 luglio.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 16 luglio 1961
    Hans Stanek, segretario della Südtiroler Volkspartei, è arrestato per gli attentati terroristici commessi da estremisti tirolesi.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 2 agosto 1961
    Il Presidente del Consiglio Fanfani e il ministro degli esteri Segni si recano in visita ufficiale in Unione Sovietica: la questione di Berlino è al centro dei colloqui.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 13 agosto 1961
    Il governo della Repubblica democratica tedesca chiude il confine che separa i due settori in cui è divisa la città di Berlino.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 10 settembre 1961
    Durante il gran premio di Monza la Ferrari di Wolfgang von Trips esce dal circuito e uccide quindici spettatori e successivamente si ribalta sul corpo del pilota che resta schiacciato.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 13 settembre 1961
    Durante un convegno della DC a San Pellegrino si pongono le basi per un programma di centro-sinistra del partito. L'economista Pasquale Saraceno interviene a favore della programmazione economica.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 24 settembre 1961
    Si svolge per la prima volta la marcia della pace da Perugia ad Assisi organizzata da Aldo Capitini.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 30 ottobre 1961
    Muore Luigi Einaudi, ex Presidente della Repubblica.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 10 novembre 1961
    Si riunisce il Comitato centrale del PCI. In relazione alle conclusioni del XXI congresso del PCUS che ha approfondito le critiche allo stalinismo, la direzione del PCI decide di avviare un processo di autocritica, confermando tuttavia il divieto alla formazione di correnti.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 16 novembre 1961
    Nel corso di una rivolta in Congo vengono uccisi dai ribelli 13 aviatori italiani, che fanno parte di una missione delle Nazioni Unite. (Eccidio di Kindu)
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 28 novembre 1961
    La Corte Costituzionale dichiara non fondata la questione sulla legittimità costituzionale dell'articolo 559 del codice penale, che considera reato esclusivamente l'adulterio femminile (sentenza n. 64).
  • Politica, cultura e società
    sabato, 23 dicembre 1961
    Lungo la linea ferroviaria che collega Catanzaro a Cosenza avviene un grave incidente ferroviario, in cui perdono la vita oltre 70 persone.



1962
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 19 gennaio 1962
    A conclusione del dibattito sui risultati dell'inchiesta parlamentare sulla costruzione dell'aeroporto di Fiumicino, il Governo pone la questione di fiducia sulla reiezione della mozione presentata dall'on. Gullo (PCI). La Camera respinge la mozione con 285 voti contrari e 211 favorevoli.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 26 gennaio 1962
    Al l'VIII Congresso della DC, che si svolge a Napoli, si afferma la posizione del segretario Moro favorevole alla creazione di un Governo di centro-sinistra.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 2 febbraio 1962
    Prendendo atto delle conclusioni del Congresso democristiano, Fanfani presenta le dimissioni del Governo. Il 10 febbraio il Presidente della Repubblica affida allo stesso Fanfani l'incarico di formare il nuovo esecutivo.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 21 febbraio 1962
    Fanfani scioglie positivamente la riserva e insedia il suo IV Ministero, sostenuto da una coalizione formata da DC, PRI e PSDI. Il Governo conta sull'appoggio esterno dei socialisti.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 2 marzo 1962
    Il Presidente del Consiglio Fanfani presenta il Governo alle Camere e ne illustra le linee programmatiche.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 3 marzo 1962
    Alla Camera si svolge il dibattito sulle comunicazioni del Governo. La mozione di fiducia, presentata da Zaccagnini (DC), Saragat (PSDI) e Oronzo Reale (PRI), è approvata con 295 voti favorevoli e 195 contrari. I deputati socialisti si astengono.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 8 marzo 1962
    A Castel Bolognese deraglia il treno Lecce-Milano, nell'incidente perdono la vita tredici persone e oltre cento restano ferite.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 12 marzo 1962
    Al Senato si svolge la discussione sulle comunicazioni del Governo. La mozione di fiducia (presentata da Gava e Lami Starnuti) è approvata con 122 voti favorevoli e 68 contrari.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 18 marzo 1962
    L'accordo di Evian tra il governo algerino e la Francia pone fine alla guerra d'Algeria, durata oltre sette anni. L'Algeria proclama l'indipendenza.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 27 marzo 1962
    Gaetano Martino è eletto presidente dell'Assemblea parlamentare delle Comunità europee, che cambia il proprio nome in Parlamento europeo.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 12 aprile 1962
    La Camera approva il disegno di legge: Revisione dei film e dei lavori teatrali, (AC n. 713-B), che sarà approvato dal Senato il 18 aprile (l. 21 aprile 1962, n. 161).
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 2 maggio 1962
    Il Parlamento in seduta comune, integrato dai delegati delle Regioni a Statuto speciale, elegge, al nono scrutinio con 443 voti su 842 votanti, Antonio Segni Presidente della Repubblica.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 11 maggio 1962
    Il Presidente della Repubblica Antonio Segni, a norma dell'articolo 91 della Costituzione, presta giuramento di fedeltà alla Repubblica e di osservanza della Costituzione dinanzi al Parlamento in seduta comune.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 23 maggio 1962
    Il ministro del bilancio Ugo La Malfa (PRI) presenta una nota aggiuntiva al bilancio dell'anno 1962 intitolata: Problemi e prospettive dello sviluppo economico italiano.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 26 maggio 1962
    Attilio Piccioni (DC) è nominato Ministro per gli Affari esteri, in sostituzione del dimissionario Antonio Segni, eletto alla carica di Presidente della Repubblica. Guido Corbellini (DC) è nominato Ministro per le Poste e le telecomunicazioni, in sostituzione di Lorenzo Spallino, deceduto.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 31 maggio 1962
    Nello scontro tra due treni a Voghera perdono la vita oltre sessanta persone.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 14 giugno 1962
    E' istituita a Parigi l'organizzazione europea per le ricerche spaziali, a cui aderisce l'Italia insieme alla Gran Bretagna, alla Francia, alla Repubblica Federale Tedesca, alla Spagna, ai Paesi Bassi, al Belgio, alla Svizzera, all'Austria e alla Svezia.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 20 giugno 1962
    La Camera approva il disegno di legge: Provvedimenti per lo sviluppo della scuola nel triennio dal 1962 al 1965 (A.C. 1868), che sarà approvato dal Senato il 17 luglio (legge 24 luglio 1962, n. 1073).
  • Politica, cultura e società
    sabato, 7 luglio 1962
    A Torino uno sciopero indetto dalla CISL e dalla CGIL contro l'accordo separato sull'orario di lavoro, concluso dalla UIL e dal sindacato filo aziendale SIDA con la FIAT, degenera in violenti scontri.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 30 luglio 1962
    Entrano in vigore i regolamenti istitutivi della politica agricola comune (PAC).
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 7 agosto 1962
    A norma dell'articolo 74 della Costituzione il Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi rinvia alle Camere (Doc. XII, n. 4) per una nuova deliberazione la proposta di legge: Modificazione alla legge 20 giugno 1955, n. 519, recante disposizioni sull'ordinamento dell'Avvocatura dello Stato (A.C. n. 2925-B)
  • Politica, cultura e società
    martedì, 21 agosto 1962
    Un terremoto colpisce Napoli e l'Irpinia. Muoiono ventuno persone.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 4 ottobre 1962
    Giovanni XXIII, accompagnato da Fanfani, si reca in visita a Loreto dove è ricevuto dal Presidente della Repubblica Segni. Per la prima volta dall'Unità d'Italia un pontefice compie un viaggio fuori Roma.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 11 ottobre 1962
    Giovanni XXIII inaugura i lavori del Concilio Ecumenico Vaticano II.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 20 ottobre 1962
    Gaspare Ambrosini è eletto Presidente della Corte Costituzionale.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 22 ottobre 1962
    Il Presidente degli Stati Uniti Kennedy denuncia l'installazione di basi missilistiche sovietiche a Cuba in un discorso televisivo e decide il blocco navale dell'isola.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 27 ottobre 1962
    Il Presidente dell'ENI Enrico Mattei muore in un incidente aereo vicino Pavia.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 28 ottobre 1962
    Kruscev accetta di ritirare i missili da Cuba in cambio dell'impegno americano a non invadere l'isola.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 27 novembre 1962
    La Camera approva in via definitiva il disegno di legge: Istituzione dell'Ente per l'energia elettrica e trasferimento ad esso delle imprese esercenti le industrie elettriche (A.C. n. 3906-B), approvato dal Senato il 16 novembre (l. 6 dicembre 1962, n. 1643)
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 28 novembre 1962
    Il Parlamento in seduta comune elegge i quarantacinque giudici aggregati della Corte Costituzionale per i giudizi di accusa.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 30 novembre 1962
    Guido Corbellini (DC) è nominato ministro senza portafoglio, Carlo Russo (DC) è nominato ministro per le Poste e le telecomunicazioni, Edoardo Martino (DC) è nominato sottosegretario per gli Affari esteri, Cristoforo Pezzini (DC) è nominato sottosegretario per il Bilancio.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 5 dicembre 1962
    Su richiesta del deputato Roberti si apre alla Camera un dibattito sulle comunicazioni del Governo concernenti le modifiche alla compagine ministeriale. Il Presidente del Consiglio Fanfani pone la questione di fiducia su un ordine del giorno puro e semplice, che sarà approvato con 214 voti favorevoli e 58 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 6 dicembre 1962
    Al Senato il Presidente del Consiglio Fanfani dopo aver confermato le giustificazioni del rimpasto già esposte alla Camera, pone la questione di fiducia su un ordine del giorno puro e semplice, che sarà approvato con 89 voti favorevoli e 44 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 12 dicembre 1962
    La Camera approva in via definitiva la proposta di legge che istituisce la Commissione parlamentare d'inchiesta sul fenomeno della mafia in Sicilia (AC n. 3756), approvato dal Senato l'11 aprile (l. 20 dicembre 1962, n. 1720). La Commissione conclude i propri lavori con la presentazione della relazione finale il 4 febbraio 1976.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 21 dicembre 1962
    La Camera approva in via definitiva il disegno di legge: Istituzione e ordinamento della scuola media statale (A.C. n.4160), approvato dal Senato il 4 aprile (l. 31 dicembre 1962, n. 1859)



1963
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 2 gennaio 1963
    Il Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi rinvia alle Camere (Doc. XII, n. 5) per una nuova deliberazione la proposta di legge: Contributo per la biblioteca ed il museo leonardeschi di Vinci (A.C. n. 315).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 14 gennaio 1963
    Il Presidente della Quinta Repubblica francese generale Charles de Gaulle annuncia il rifiuto alla proposta statunitense per la fornitura dei missili Polaris e proclama il veto all'ingresso britannico nel Mercato Europeo.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 15 gennaio 1963
    Il Presidente del Consiglio Fanfani si reca in visita negli Stati Uniti. Nei giorni successivi, con un comunicato congiunto, l'Italia si dichiara favorevole alla costituzione nel quadro della NATO di una forza nucleare multilaterale.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 24 gennaio 1963
    Il Senato approva le proposte di modificazioni al Regolamento (Doc. 103) (norme in aggiunta agli articoli 2 e 26, modificazioni agli articoli 3 e 20)
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 24 gennaio 1963
    Alla Camera si svolge la discussione sulla mozione di sfiducia presentata da Togliatti (PCI) ed altri, che sarà respinta con 292 voti contrari e 173 favorevoli.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 30 gennaio 1963
    La Camera approva il disegno di legge costituzionale (AC n.3571-B): Modificazioni agli articoli 56, 57 e 60della Costituzione, che sarà approvato definitivamente dal Senato il 7 febbraio, che fissa in cinque anni la durata di entrambi i rami del Parlamento(legge costituzionale 9 febbraio 1963, n. 2).
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 2 febbraio 1963
    Il Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi rinvia alle Camere (Doc. XII, n. 7) per una nuova deliberazione la proposta di legge: Nuove norme relative alle lagune di Venezia e di Merano-Grado (A.C. n. 3751).
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 5 febbraio 1963
    Il Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi rinvia alle Camere (Doc. XII, n. 8) per una nuova deliberazione il disegno di legge: Approvazione ed esecuzione dello Scambio di Note tra l'Italia e gli Stati Uniti d'America relativo al contributo del Governo nord-americano al quarto programma di assistenza alimentare all'infanzia svolto dall'Amministrazione per le Attivita Assistenziali Italiane e Internazionali (A. A. I.) effettuato a Roma il 19 luglio 1960 (A.C. n. 3690)
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 9 febbraio 1963
    Il Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi rinvia alle Camere (Doc. XII, n. 9) per una nuova deliberazione la proposta di legge: Estensione dell'articolo 17 della legge 12 agosto 1962, n. 1289 e dell'articolo 25 della legge 12 agosto 1962, n. 1290, al personale che presta servizio, purché assunto non oltre il 31 dicembre 1962, nell'Amministrazione centrale del Tesoro e nei reparti danni di guerra delle Intendenze di finanza (A.C. n. 4550).
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 11 febbraio 1963
    Il Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi rinvia alle Camere (Doc. XII, n. 10) per una nuova deliberazione il disegno di legge: Ratifica ed esecuzione dell'Accordo internazionale sull'olio di oliva 1956, emendato dal Protocollo del 3 aprile 1958 (A.C. n. 4306).
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 18 febbraio 1963
    Alla scadenza naturale della legislatura il Presidente della Repubblica decreta lo scioglimento delle Camere.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 2 marzo 1963
    Il Presidente della Repubblica Segni nomina senatori a vita Cesare Merzagora e Ferruccio Parri per altissimi meriti in campo sociale e Meuccio Ruini per altissimi meriti in campo scientifico-sociale.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 25 marzo 1963
    Gaetano Martino viene rieletto presidente del Parlamento europeo.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 11 aprile 1963
    Giovanni XXIII emana la sua ultima enciclica Pacem in terris.
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 28 aprile 1963
    Si svolgono le elezioni politiche per il rinnovo del IV Parlamento repubblicano. 31.766.009 elettori (92,89 per cento degli aventi diritto) si reca alle urne. I risultati evidenziano una riduzione di consensi per la DC, un aumento per PSDI, PLI e PCI e la sostanziale tenuta di PSI e PRI.



I fatti, i documenti e i materiali più significativi relativi alla Camera e al Parlamento, inquadrati nel contesto più ampio della storia italiana e dei principali eventi internazionali, accessibili attraverso una guida temporale multimediale.
Sulla linea temporale, che rappresenta le legislature succedute nei diversi periodi dal Regno alla Repubblica, selezionare una legislatura per accedere ai calendari di fatti ed eventi, articolati in tre aree informative: Parlamento e istituzioni, Politica, cultura e società, Politica estera ed eventi internazionali.

Cronologia

III Legislatura della Repubblica italiana (dal 12 giugno 1958 al 15 maggio 1963)