Vai al sito parlamento.it Vai al sito camera.it

Portale storico della Camera dei deputati

IV Legislatura del Regno di Sardegna

dal 20 dicembre 1849 al 20 novembre 1853
Tipo di elezioni: Maggioritario: uninominale a doppio turno (1848-1880) Presidenze Camera: Carlo Bon Compagni Di Mombello, Urbano Rattazzi, Pier Dionigi Pinelli

scheda della legislatura
1849
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 9 dicembre 1849
    Nel Regno di Sardegna si svolgono le elezioni politiche generali. Partecipano al voto, al primo scrutinio, il 65,9% degli aventi diritto.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 14 dicembre 1849
    Con regio decreto 14 dicembre 1849 n. 969 è stabilita l'unione delle due banche di Genova e Torino col titolo di Banca nazionale



1850
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 9 gennaio 1850
    La Camera approva il disegno di legge Trattato di pace con l'Austria, approvato dal Senato il 18 gennaio (legge 22 gennaio 1850, n. 987)
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 11 gennaio 1850
    La Camera approva il disegno di legge Divisione dei collegi elettorali in tante sezioni quanti sono i mandamenti che li compongono (n. 9 e 11), approvato dal Senato il 19 gennaio (legge 19 gennaio 1950, n. 975)
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 15 gennaio 1850
    Al Senato è approvata l'istituzione di una commissione incaricata di studiare riforme al regolamento.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 27 gennaio 1850
    A Palermo fallisce un tentativo insurrezionale mazziniano, guidato da Nicola Garzilli.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 29 gennaio 1850
    Negli Stati Uniti è concluso il "grande compromesso", che prevede l'ammissione della California come Stato dell'Unione in cambio di misure a tutela della schiavitù negli Stati del Sud.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 31 gennaio 1850
    Muore il poeta toscano, Giuseppe Giusti, fortemente impegnato nelle rivoluzioni del 1848 e noto per le sue poesie di satira politica.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 27 febbraio 1850
    È firmato un trattato di alleanza tra Austria, Baviera, Sassonia, Hannover e Württemberg che consente agli Asburgo di rafforzare la loro influenza sulla Confederazione germanica.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 15 marzo 1850
    In Francia è promulgata la "Legge Falloux", che riorganizza l'istruzione.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 6 aprile 1850
    Esce il primo numero della "Civiltà cattolica", periodico dei gesuiti.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 8 aprile 1850
    Il Senato approva in via definitiva il disegno di legge Abolizione del foro ecclesiastico e delle immunità delle chiese, già approvato dalla Camera il 9 marzo (legge 9 aprile 1850, n. 1013). La legge, nota come legge Siccardi, apre un conflitto con la Santa Sede.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 10 aprile 1850
    Il nunzio apostolico lascia Torino in segno di protesta per le leggi Siccardi.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 12 aprile 1850
    Pio IX rientra a Roma.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 21 aprile 1850
    Il governo piemontese fa sequestrare una circolare dell'arcivescovo di Torino, con il quale si raccomanda ai parroci di opporsi alle leggi Siccardi.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 22 aprile 1850
    Una convenzione tra il Granducato di Toscana e l'Impero asburgico prevede il mantenimento nella regione di un presidio austriaco.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 4 maggio 1850
    L'arcivescovo di Torino è arrestato per essersi rifiutato di presentarsi in tribunale a giustificare la sua circolare ai parroci.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 21 maggio 1850
    Il Senato approva in via definitive il disegno di legge Abolizione delle leggi penali per la inosservanza di alcune feste religiose, già approvato dalla Camera il 12 marzo (legge 5 giugno 1859, n. 1067).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 31 maggio 1850
    In Francia è varata una riforma elettorale restrittiva del diritto di voto.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 5 luglio 1850
    La Camera approva in via definitiva il disegno di legge Banca nazionale, già approvato dal Senato il 27 giugno (legge 9 luglio 1850, n. 1054)
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 5 agosto 1850
    A Torino sono rifiutati i sacramenti a Pietro di Santarosa, per essersi rifiutato di ritrattare in punto di morte il voto alle leggi Siccardi. Il governo reagisce ordinando l'arresto dell'arcivescovo.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 18 agosto 1850
    Muore Honoré de Balzac.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 8 settembre 1850
    È pubblicato il manifesto programmatico del Comitato nazionale italiano fondato a Londra da Mazzini.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 11 ottobre 1850
    Cavour entra nel governo D'Azeglio come ministro dell'agricoltura e commercio.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 12 novembre 1850
    La Camera approva in via definitiva il disegno di legge Riforma delle tariffe postali (n. 30-A), già approvato dal Senato il 17 aprile (legge 18 novembre 1850, n. 1108). La legge introduce una tariffa unica per le lettere interne allo Stato e il francobollo.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 16 novembre 1850
    La Camera approva in via definitiva il disegno di legge Costituzione definitiva della Cassa depositi e prestiti (n. 88), già approvato dal Senato il 1 luglio (legge 18 novembre 1850, n. 1097).
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 23 novembre 1850
    Si apre la seconda sessione della quarta legislatura (r.d. 18 novembre 1850, n. 1101)
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 21 dicembre 1850
    Con r.d. 21 dicembre 1850, n. 1122 sono stabilite le attribuzioni dei ministeri.



1851
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 19 aprile 1851
    Cavour assume il ministero delle finanze al posto di Giovanni Nigra.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 11 luglio 1851
    Il Senato approva in via definitiva il disegno di legge Riforma della tariffa doganale (n. 71), già approvato dalla Camera il 17 giugno (legge 14 luglio 1851, n. 1223). La nuova normativa contribuisce allo sviluppo economico del Piemonte.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 19 luglio 1851
    Nel Lombardo-Veneto è reintrodotto lo stato d'assedio.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 2 agosto 1851
    A Milano è fucilato il tappezziere Amatore Sciesa, colpevole di aver diffuso proclami rivoluzionari.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 18 settembre 1851
    È fondato il "New York times"
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 2 dicembre 1851
    In Francia Napoleone Bonaparte assume i pieni poteri con un colpo di stato.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 3 agosto 1852
    La Camera approva il disegno di legge Inamovibilità e disciplina dell'ordine giudiziario, approvato dal Senato il 16 maggio 1851 (legge 19 maggio 1851, n. 1186).



1852
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 1° gennaio 1852
    In Austria è revocata la Costituzione.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 8 gennaio 1852
    Con il protocollo di Londra, le potenze si accordano per porre termine alla prima guerra dello Schleswig (1848-1852). Al re di Danimarca è riconosciuto il possesso dei ducati di Schleswig e Holstein nella forma dell'unione personale.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 14 gennaio 1852
    In Francia è promulgata una nuova Costituzione che concentra i poteri nel Presidente.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 5 febbraio 1852
    Intervenendo su disegno di legge sulla stampa, il ministro Cavour apre alle forze liberali di sinistra, inaugurando quello che è stato definito il "connubio".
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 13 febbraio 1852
    Nel Granducato di Toscana è adottata una legislazione fortemente restrittiva della libertà di stampa.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 24 febbraio 1852
    Il Senato approva in via definitiva il disegno di legge Modificazioni all'editto della stampa del 26 marzo 1848 (n. 113), già approvato dalla Camera il 10 febbraio (legge 26 febbraio 1852, n. 1337), che introduce una più ampia libertà di stampa.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 4 marzo 1852
    Pier Dionigi Pinelli è eletto, per la quarta volta, Presidente della Camera.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 18 marzo 1852
    La Camera approva, passando all'ordine del giorno, lo stato d'assedio imposto nella città di Sassari, dove si erano verificati scontri tra civili e forze dell'ordine.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 22 aprile 1852
    Muore, in carica, il Presidente della Camera Pier Dionigi Pinelli.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 6 maggio 1852
    Il granduca di Toscana, Leopoldo II, sopprime la costituzione concessa nel 1848.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 11 maggio 1852
    Urbano Rattazzi, leader del Centro-Sinistra, è eletto Presidente della Camera, con l'appoggio di Cavour ma non del re e del Presidente del Consiglio D'Azeglio, che rassegna le dimissioni.
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 16 maggio 1852
    D'Azeglio rassegna le dimissioni da Presidente del Consiglio e viene reincaricato. Al nuovo Governo non partecipa Cavour.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 21 giugno 1852
    La Camera approva l'ordine del giorno Mellana, che invita l'Ufficio di Presidenza a prendere gli opportuni contatti col Governo per provvedere alla sicurezza ed all'amministrazione della sede della Camera.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 5 luglio 1852
    La Camera approva il disegno di legge Contratto civile del matrimonio (n. 54), che istituisce nel Regno di Sardegna il matrimonio civile.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 9 agosto 1852
    È stabilita una lega doganale tra il Lombardo-Veneto ed i ducati di Modena e Parma.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 7 ottobre 1852
    A Napoli, si conclude, con numerose condanne a morte (poi commutate all'ergastolo) il processo ad alcuni esponenti del liberalismo napoletano.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 21 ottobre 1852
    Vittorio Emanuele II dichiara che rifiuterà di sanzionare
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 26 ottobre 1852
    Cavour, ricevuto dal re, rifiuta di formare un governo.Vincenzo Gioberti, massimo esponente del neoguelfismo, muore a Parigi.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 29 ottobre 1852
    Cesare Balbo, incaricato di formare il governo, rimette l'incarico.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 2 novembre 1852
    Cavour è nominato Presidente del Consiglio.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 13 novembre 1852
    A Mantova, sono condannati a morte alcuni esponenti del partito mazziniano locale (noti come martiri d Belfiore).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 2 dicembre 1852
    Luigi Napoleone assume il titolo di imperatore dei francesi
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 20 dicembre 1852
    Il Senato respinge il primo articolo del disegno di legge Contratto civile del matrimonio (n. 50), già approvato dalla Camera, che viene ritirato.



1853
  • Politica, cultura e società
    martedì, 18 gennaio 1853
    È inaugurata la linea telegrafica Torino-Chambéry
  • Politica, cultura e società
    domenica, 6 febbraio 1853
    A Milano, un tentativo insurrezionale di gruppi mazziniani, è represso dalle truppe austriache.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 13 febbraio 1853
    Il governo sabaudo richiama l'ambasciatore a Vienna in segno di protesta per i sequestri dei beni degli emigrati politici lombardi deliberati dal governo austriaco.
  • Politica, cultura e società
    martedì, 1° marzo 1853
    A Mantova sono condannati a morte alcuni cospiratori mazziniani ("martiri di Belfiore").
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 21 marzo 1853
    Al termine di un complesso iter, la Camera approva, in via definitiva, il disegno di legge Ordinamento dell'amministrazione centrale (legge 3 maggio 1853, n. 1483). La legge organizza la struttura ministeriale, la contabilità di stato, la corte dei conti.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 11 aprile 1853
    Il Senato approva in via definitiva il disegno di legge Imposta personale e mobiliare (n. 69), già approvato dalla Camera l'11 febbraio (legge 28 aprile 1853, n. 1511)
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 27 maggio 1853
    Il Senato approva in via definitiva il disegno di legge Mutuo a favore dei cittadini sardi colpiti di sequestro imposto sui loro beni col proclama del Governo austriaco del 13 febbraio 1853 (n. 101), già approvato dalla Camera il 12 maggio (legge 29 maggio 1853, n. 1538).
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 3 giugno 1853
    Muore, a Torino, Cesare Balbo, uno dei maggiori esponenti del cattolicesimo liberale, già Presidente del Consiglio.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 2 settembre 1853
    Il mazziniano Felice Orsini tenta di promuovere un moto rivoluzionario nel Ducato di Modena, ma è bloccato dalle truppe sarde.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 4 ottobre 1853
    Il governo ottomano intima alla Turchia lo sgombero dei principati danubiani occupati dai russi in luglio.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 6 ottobre 1853
    Con regio decreto 6 ottobre 1853, n. 1006 è abbassato il dazio sul grano, attuando i principi liberisti propugnati da Cavour.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 17 ottobre 1853
    Si riunisce ad Asti il primo congresso delle società operaie e di mutuo soccorso.
  • Politica, cultura e società
    martedì, 18 ottobre 1853
    A Torino, si svolgono manifestazioni per l'alto prezzo del pane.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 27 ottobre 1853
    Il Presidente della Camera, Urbano Rattazzi, entra nel Governo come ministro di Grazia e giustizia al posto di Carlo Bon Compagni, segnando il compattamento di un'ampia maggioranza centrista.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 11 novembre 1853
    La Russia dichiara guerra all'Impero ottomano.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 16 novembre 1853
    Carlo Bon Compagni è eletto Presidente della Camera.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 18 novembre 1853
    Il Senato respinge il disegno di legge Affidamento del servizio della tesoreria generale dello Stato alla Banca nazionale (n. 129), già approvato dalla Camera il 17 giugno. Il voto del Senato porta alle dimissioni del Governo Cavour ed allo scioglimento della Camera.



I fatti, i documenti e i materiali più significativi relativi alla Camera e al Parlamento, inquadrati nel contesto più ampio della storia italiana e dei principali eventi internazionali, accessibili attraverso una guida temporale multimediale.
Sulla linea temporale, che rappresenta le legislature succedute nei diversi periodi dal Regno alla Repubblica, selezionare una legislatura per accedere ai calendari di fatti ed eventi, articolati in tre aree informative: Parlamento e istituzioni, Politica, cultura e società, Politica estera ed eventi internazionali.

Cronologia

IV Legislatura del Regno di Sardegna (dal 20 dicembre 1849 al 20 novembre 1853)