Vai al sito parlamento.it Vai al sito camera.it

Portale storico della Camera dei deputati

XVI Legislatura della Repubblica italiana

Il calendario quotidiano dei lavori, dal 1848 al 2022, con i resoconti stenografici delle sedute dell'Assemblea e degli organi parlamentari dalla I legislatura del Regno di Sardegna alla XVII legislatura della Repubblica.
IX Commissione (Trasporti, poste e telecomunicazioni)
Seduta di giovedì 5 febbraio 2009
bollettino bollettino
 
Audizione di rappresentanti delle regioni Piemonte e Lazio sul nuovo orario ferroviario, anche con riferimento alle risoluzioni n. 7-00061

scheda del dibattito
 
Sull´ordine dei lavori

scheda del dibattito
interventi di: Silvia Velo.
 
Esame, ai sensi dell'articolo 143, comma 4, del regolamento, e rinvio - Schema di regolamento recante recepimento della direttiva 2005/45/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 7 settembre 2005, riguardante il reciproco riconoscimento dei certificati rilasciati dagli Stati membri alla gente di mare e recante modificazione della direttiva 2001/25/CE. Atto n. 58

scheda del dibattito
interventi di: Daniele Toto, Silvia Velo, Mario Valducci.
 
Svolgimento e conclusione - Indagine conoscitiva sui progetti di legge C. 44

scheda del dibattito
interventi di: Mario Valducci, Sandro Biasotti.
 
Svolgimento e conclusione - Indagine conoscitiva sui progetti di legge C. 44

scheda del dibattito
interventi di: Silvia Velo, Mario Valducci, Sandro Biasotti, Francesco Colucci, Daniele Toto.
Cronologia
martedì 27 gennaio
  • Parlamento e istituzioni

    Il Senato approva, con 158 voti favorevoli, 126 contrari e 2 astenuti, l'articolo unico del d.d.l. di conversione del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, recante misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in funzione anti-crisi il quadro strategico nazionale (S. 1315), sul quale il Governo ha posto la questione di fiducia.



venerdì 6 febbraio
  • Parlamento e istituzioni

    Il Consiglio dei ministri approva un decreto-legge volto a bloccare la sospensione dell'alimentazione e dell'idratazione della giovane Eluana Englaro, la cui vicenda umana e giudiziaria ha aperto un ampio dibattito nel Paese sui temi legati alle questioni di fine vita. Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, non firma il decreto-legge e rende nota una lettera inviata nei giorni precedenti al Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, in cui il Capo dello Stato evidenziava i profili di incostituzionalità del provvedimento.

    In serata il Consiglio dei ministri approva un disegno di legge che recepisce interamente il testo del decreto.