Vai al sito parlamento.it Vai al sito camera.it

Portale storico della Camera dei deputati

Documenti ed Atti

XI Legislatura della repubblica italiana

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/01855 presentata da BRUNETTI MARIO (RIFONDAZIONE COMUNISTA) in data 19920617

Al Ministro della sanita'. - Per sapere - premesso che: l'USL n. 2 del Pollino in provincia di Cosenza, nel periodo 1987-1991, in assenza di regolari organi di gestione (il Presidente ed altri membri si sono dimessi nel 1989) ha accumulato un deficit che si aggira sui 25 miliardi di lire; nel 1987 e' stato chiuso, tra l'altro, il presidio ospedaliero di Lungro, senza motivazioni e con il blocco dei ricoveri con semplici "ordini di servizio"; negli stessi anni, presso un'altro ospedale della stessa USL, quello di Castrovillari, sono stati aperti, senza formali atti deliberativi e senza le prescritte autorizzazioni regionali, i servizi di ginecologia preventiva e di cardiologia senza, per altro, definire le relative piante organiche del personale; il deficit accumulato negli anni trascorsi sta producendo, in questi ultimi mesi, una serie di pignoramenti da parte di vari fornitori che si scaricano negativamente sugli stipendi dei dipendenti, spesso pagati con ritardo, e sulla mancata corresponsione di importanti voci degli stipendi medesimi quali la reperibilita', le indennita' ambulatoriali, festive, straordinari, tutto in violazione dell'accordo regionale tra le parti, cosa ancora piu' grave se si pensa che l'USL in questione si ostina a non applicare il contratto di lavoro e a procedere alla ricostruzione delle carriere; l'USL n. 2 di Castrovillari e' l'unica a non avere ancora nominato il Comitato dei garanti; si e' al limite, ormai, del collasso finanziario e alla completa paralisi delle attivita' per il rifiuto da parte dei fornitori di concedere altre commesse (vitto, farmaci, e simili), creando una situazione assurda per cui, in queste settimane, spesso i dipendenti hanno dovuto realizzare delle collette per garantire il vitto ai degenti dell'ospedale di Lungro -: se sia a conoscenza dell'assurda situazione determinatasi e se non pensi ad un intervento urgente per garantire il ritorno alla normalita', uscendo, cosi', da uno stato di caos e di favoritismi. (4-01855)

 
Cronologia
giovedì 11 giugno
  • Politica estera ed eventi internazionali
    L'Austria riconosce formalmente che l'Italia ha adempiuto a tutti gli impegni assunti nel 1969 per garantire l'autonomia dell'Alto Adige.

mercoledì 17 giugno
  • Politica, cultura e società
    Nell'ambito dell'inchiesta Tangentopoli, Mario Chiesa e 25 imprenditori vengono rinviati a giudizio.

giovedì 18 giugno
  • Parlamento e istituzioni
    Il Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro conferisce a Giuliano Amato l'incarico di formare un nuovo Governo.