Vai al sito parlamento.it Vai al sito camera.it

Portale storico della Camera dei deputati

Documenti ed Atti

XI Legislatura della repubblica italiana

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/03348 presentata da CONCA GIORGIO (LEGA NORD) in data 19920714

Al Ministro dell'agricoltura e delle foreste. - Per sapere - premesso: che a partire dal 3 marzo 1992 il Ministro dell'agricoltura e foreste ha firmato in diverse tranches, i mandati che consentono la corresponsione delle indennita' previste per i produttori di latte che hanno definitivamente abbandonato la produzione lattiera entro il 31 marzo 1991 secondo il programma di cui alla circolare ministeriale n. 20 del 21 settembre 1990 in applicazione del programma di abbandono della produzione lattea ai sensi dei regolamenti CEE n. 857/84 e n. 1546/88 modificati con i regolamenti CEE n. 1183/90 e 2138/90; che in base all'articolo 4, par. 1-ter del regolamento CEE n. 1546/88 modificato con regolamento 2138/90 l'importo dell'indennita' di abbandono della produzione lattea avrebbe dovuto essere corrisposto entro il 30 giugno 1991; che tale ritardo comporta grave pregiudizio per gli interessati a causa della progressiva decurtazione del valore reale dell'indennita' corrisposta a fronte degli impegni assunti a seguito della modificazione dell'orientamento produttivo aziendale o dell'avvio di nuove attivita' imprenditoriali; che nel caso della provincia di Milano gli assegni, ciascuno di importo pari anche a diverse centinaia di milioni di lire, e per un totale pari a diversi miliardi di lire, sono stati inoltrati dalla Cassa Rurale Artigiana di Roma cui e' stata affidata dall'Unalat l'esecuzione delle operazioni bancarie relative alla liquidazione delle indennita' di cui sopra con gravi ritardi tanto che il secondo gruppo di 29 assegni datati 30 aprile e' stato spedito il 19 maggio e che l'ultimo assegno datato anch'esso 18 maggio e' stato spedito solo il 17 giugno con un ritardo di un mese; che il primo gruppo di 53 assegni spediti il 16 aprile e' pervenuto all'Associazione provinciale produttori latte di Milano solo il giorno 30 dello stesso mese; che solo grazie all'interessamento diretto della sopracitata Associazione presso gli uffici postali e' stato contenuto il ritardo nel recapito di tali assegni; che si sono verificati gravi disservizi anche per quanto concerne l'inoltro degli avvisi dell'avvenuta corresponsione dall'indennita' ai singoli produttori sia per inesattezze negli indirizzi dei destinatari che per i diversi tempi di arrivo a destinazione rispetto agli assegni di cui sopra; che gli interessati ai quali non e' stato recapitato l'avviso di cui sopra sono stati costretti a recarsi presso i comuni di residenza per redigere dichiarazione sostitutiva di atto notorio circa il mancato ricevimento dell'avviso; che la Cassa Rurale e Artigiana di Roma non ha preso in considerazione la disponibilita' dell'Associazione produttori latte di Milano di recarsi a Roma per il ritiro degli assegni al fine di evitare i disservizi del servizio postale; che le disfunzioni e i ritardi nelle procedure adottate lascerebbero intravedere l'intenzione di dilatare, a vantaggio della Cassa Rurale e Artigiana di Roma, il periodo di valuta tra l'emissione e l'incasso degli assegni -: i motivi che abbiano determinato i ritardi nelle verifiche dell'effettivo abbandono della produzione e nella firma dei mandati di pagamento; i motivi nei ritardi nella spedizione degli assegni da parte della Cassa Rurale e Artigiana di Roma nonche' delle incongruenze e disfunzioni della procedura di liquidazione dell'indennita' per l'abbandono della produzione lattea evidenziatisi nel caso dell'Aprolat di Milano; quale ente risulti beneficiario degli interessi bancari maturati tra la firma dei mandati di pagamento da parte del Ministro e l'emissione degli assegni. (4-03348)

 
Cronologia
giovedì 2 luglio
  • Politica, cultura e società
    Nell'ambito della discussione sulla fiducia al Governo Amato, il segretario del PSI Craxi tiene un significativo intervento denunciando la pervasività della pratica del finanziamento illecito dei partiti.

martedì 14 luglio
  • Politica, cultura e società
    In riferimento alle indagini sulle tangenti, l'ex Ministro degli esteri Gianni De Michelis (PSI) è raggiunto da un avviso di garanzia.

sabato 18 luglio
  • Politica, cultura e società
    L'ex vicesegretario della DC Silvio Lega è raggiunto da un avviso di garanzia in relazione alle indagini sulle tangenti.