Vai al sito parlamento.it Vai al sito camera.it

Portale storico della Camera dei deputati

Documenti ed Atti

XIII Legislatura della repubblica italiana

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/00144 presentata da BASTIANONI STEFANO (CCD-CDU) in data 19960515

Al Ministro dei trasporti e della navigazione. - Per sapere, premesso che: non e' stata ancora appaltata dall'Autorita' competente la gestione per i servizi ai passeggeri nel porto di Ancona, da ubicarsi nella palazzina (ex Cagnoni) ristrutturata dalle Opere marittime di Ancona nell'area portuale; quali siano i motivi di questo ritardo. (4-00144)

Il manufatto denominato palazzina "ex Cagnoni" e' ubicato nel Porto di Ancona in prossimita' del Varco da Chio su un'area demaniale assentita in concessione fino al 1993 all'Agenzia "Amatori" di Ancona. Il fabbricato e' stato ristrutturato - previa consegna all'Amministrazione marittima ex articolo 34 - a cura dell'Ufficio del Genio Civile OO.MM. di Ancona con la realizzazione di servizi pubblici ed igienici. La ristrutturazione del manufatto non e' ancora completata, infatti sono da realizzare la pavimentazione, gli intonaci, nonche' gli impianti idrico ed elettrico, mentre quello fognario e' stato attivato con fosse settiche che richiedono interventi di svuotamento con frequenza settimanale. La struttura e' stata richiesta in concessione da varie ditte con istanze trasmesse alla Capitaneria di Porto di Ancona che ha provveduto ad inviare i relativi procedimenti istruttori all'Autorita' portuale competente per l'amministrazione delle aree demaniali marittime del Compartimento ai sensi della legge n. 84/1994. L'Autorita' portuale ha proceduto, ai sensi dell'articolo 37 del Codice della navigazione, all'esame comparativo delle richieste di concessione ed all'espletamento di tutte le procedure previste, coadiuvata da una Commissione appositamente nominata. In tale fase non e' stato possibile individuare ragioni di preferenza per l'assentimento della concessione, per cui la stessa Autorita', ai sensi del 4^ comma del citato articolo 37 Cod. Nav., ha esperito licitazione privata, anch'essa senza esito positivo in quanto l'aggiudicatario si e' poi ritirato. Si deve evidenziare che da un approfondito esame delle istanze e' emerso che solo alcune delle ditte interessate hanno chiesto di gestire i servizi igienici realizzati all'interno del manufatto, gestione imprescindibile ed essenziale per il pubblico interesse. Per risolvere il problema dell'attivazione dei servizi igienici pubblici l'Autorita' portuale ha proceduto a dare in appalto la gestione degli stessi. Inoltre e' stato predisposto un bando di gara per la concessione quadriennale del manufatto ed e' stato l'Ufficio del Genio Civile per le OO.MM. interessato per la redazione della progettazione necessaria ai fini dell'ottenimento della concessione edilizia comunale. Il Ministro dei trasporti e della navigazione: Burlando.



 
Cronologia
lunedì 13 maggio
  • Politica, cultura e società
    Dopo aver insediato a Mantova il Parlamento del Nord, il leader della Lega Umberto Bossi nomina il governo della Padania, guidato da Giancarlo Pagliarini.

giovedì 16 maggio
  • Parlamento e istituzioni
    Il Presidente della Repubblica Scalfaro conferisce a Romano Prodi l'incarico di formare un nuovo governo.