Vai al sito parlamento.it Vai al sito camera.it

Portale storico della Camera dei deputati

Documenti ed Atti

XIII Legislatura della repubblica italiana

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/01147 presentata da CE' ALESSANDRO (LEGA NORD PER L'INDIPENDENZA DELLA PADANIA) in data 19960620

Ai Ministri della sanita' e dell'interno. - Per sapere - premesso che: l'USSL 18 di Brescia ha deciso Il trasferimento del SERT da via Cipro a via Duca degli Abruzzi da attuarsi nel mese di giugno 1996; uno dei motivi della chiusura del centro di via Cipro, come giustamente evidenziato dagli abitanti della VI circoscrizione di Brescia, e' la continua presenza di spacciatori e microcriminalita' nelle vicinanze dello stesso e il ritrovamento di siringhe nelle aiuole delle zone circostanti. Sicuramente questa situazione di degrado verra' a trasferirsi attorno alla nuova sede di via Duca degli Abruzzi, proprio sotto gli occhi degli studenti dei licei "Copernico" e "Calini", situati a fianco dell'edificio che ospitera' il SERT; appare superfluo affermare che il contatto giornaliero di migliaia di ragazzi in eta' a rischio con spacciatori e tossicodipendenti in cura portera' ad una rapida diffusione del fenomeno droga tra gli studenti e avra' come conseguenza costanti richieste di intervento delle autorita' scolastiche e di pubbllca sicurezza da parte dei genitori degli studenti; i genitori del liceo Scientifico "Copernico" hanno chiesto con petizione pubblica alla USSL 18 che il SERT non venga alloggiato nelle immediate vicinanze di viale Duca degli Abruzzi e trovi invece collocazione in una zona maggiormente controllabile ed a minor rischio per la collettivita' -: se i Ministri siano a conoscenza di tale trasferimento e dei motivi che lo sostengano; se, a fronte dei rischi sopra esposti, intendano provvedere affinche' la sede del SERT sia trasferita in un luogo a minor rischio per gli adolescenti. (4-01147)

Si risponde anche per conto del Ministero dell'Interno. Dai dati pervenuti dalle Autorita' amministrative statali e regionali interessate dalla problematica in argomento, risulta che fin dal 31 maggio 1996 il Commissario Straordinario della U.S.S.L. n. 18 di Brescia aveva informato ufficialmente la prefettura di Brescia del Trasferimento, entro il 15 giugno successivo, della sede del SERT (servizio per le tossicodipendenze) da via Cipro ai locali ubicati in via Duca degli Abruzzi. Lo stesso Commissario Straordinario, peraltro, non nascondeva le preoccupazioni da piu' parti e piu' volte espresse, riguardo alla possibilita' di contatto giornaliero tra gli utenti del servizio e gli alunni del vicino liceo scientifico "Copernico ", dato anche il fatto che la distribuzione del "metadone" avviene ordinariamente nelle fasce orarie dalle 7,45 alle 8,30 e dalle 11,45 alle 13,00 e, per gli utenti che svolgono attivita' lavorativa, anche dalle 15,45 alle 16,00. Il problema veniva affrontato nel corso di un incontro, svoltosi presso la prefettura di Brescia il 6 giugno 1996, a cui hanno presso parte, tra gli altri, l'Assessore agli interventi sociali del Comune di Brescia e lo stesso Commissario dell'U.S.S.L. n. 18, i quali esprimevano l'avviso che fosse possibile mantenere ferma la scelta compiuta, in quanto la nuova struttura destinata ad accogliere il SERT, oltre a soddisfarne le esigenze di natura logistica, e' situata in una posizione adeguatamente distante dai luoghi frequentati da ragazzi e, d'altro canto, non e' lontana dalla Questura di Brescia. La sistemazione prescelta viene reputata, quindi, decisamente piu' felice della precedente, che aveva dato luogo alle reiterate proteste degli abitanti della zona ove aveva sede il SERT, a causa della sensibile presenza di tossicodipendenti e della loro abitudine di rifugiarsi all'interno od in prossimita' dei numerosi, moderni stabili attigui alla stessa struttura di assistenza e della conseguente diffusione di un'intensa attivita' di spaccio, accompagnata inevitabilmente da crescenti fenomeni di degrado sociale e microcriminalita'. Peraltro, nei giorni successivi alla riunione tenutasi nella prefettura, si registrava la ferma e decisa protesta degli abitanti del quartiere in cui stava per essere attivato il SERT. Questi cittadini, riunitisi in comitato ed utilizzando anche i mezzi d'informazione, hanno sottolineato l'inopportunita' della scelta compiuta dalla U.S.S.L. n. 18 per la presenza in zona di diverse strutture scolastiche (il liceo scientifico "Copernico" ed il liceo scientifico "Calimi", nonche' alcune scuole materne, elementari e medie). Le motivazioni sostenute da tale comitato sono state sottoposte all'attenzione di tutte le competenti autorita' cittadine. Rappresentanti del comitato sono stati ricevuti, quindi, anche dalla prefettura di Brescia. In tale occasione, si e' assicurato ai cittadini intervenuti che con l'avvio dell'attivita' del nuovo centro SERT (15 giugno 1996), sarebbero stati effettuati dalle forze di polizia assidui, frequenti e mirati "passaggi" nella zona interessata, con relative soste, nel corso dei normali pattugliamenti predisposti per il controllo del territorio. La stessa prefettura permane in contatto con le autorita' cittadine e con il Commissario Straordinario dell'U.S.S.L. n. 18 per eventuali, ulteriori approfondimenti della situazione. Il Ministro della sanita': Bindi.



 
Cronologia
sabato 1° giugno
  • Politica, cultura e società
    Muore a Roma Luciano Lama, leader della Cgil e del Pci.

giovedì 20 giugno
  • Parlamento e istituzioni
    Il Presidente del Consiglio Romano Prodi presenta una manovra da 16 mila miliardi, che prevede 11 mila miliardi di tagli alla spesa pubblica.

venerdì 21 giugno
  • Politica estera ed eventi internazionali
    Si svolge a Firenze il vertice dei 15 Capi di Stato e di governo dell'Unione europea, che chiude il semestre di presidenza italiana.