Vai al sito parlamento.it Vai al sito camera.it

Portale storico della Camera dei deputati

XV Legislatura della Repubblica italiana

Il calendario quotidiano dei lavori, dal 1848 al 2018, con i resoconti stenografici delle sedute dell'Assemblea e degli organi parlamentari dalla I legislatura del Regno di Sardegna alla XVII legislatura della Repubblica.
VI COMMISSIONE (FINANZE)
Seduta di giovedì 19 aprile 2007
bollettino bollettino
 
Misure per il cittadino consumatore e per agevolare le attività produttive e commerciali, nonché interventi in settori di rilevanza nazionale. C. 2272-bis Governo (Parere alla X Commissione)

interventi di: Alfiero Grandi, Paolo Del Mese, Francesco Tolotti, Paolo Del Mese, Paolo Del Mese, Francesco Tolotti, Gianfranco Conte, Antonio Pepe, Donatella Mungo, Paolo Del Mese, Francesco Tolotti, Gioacchino Alfano, Gianfranco Conte, Antonio Borghesi, Maria Ida Germontani, Alberto Fluvi, Laura Fincato, Elias Vacca, Paolo Del Mese, Franco Ceccuzzi, Francesco Tolotti.
Cronologia
venerdì 30 marzo
  • Parlamento e istituzioni
    Il Senato approva, con 161 voti favorevoli e 153 contrari, l'articolo unico del d.d.l. S.1427, di conversione del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, recante misure urgenti per la tutela dei consumatori, la promozione della concorrenza, lo sviluppo di attività economiche e la nascita di nuove imprese, sul quale il Governo ha posto la questione di fiducia.

giovedì 19 aprile
  • Politica, cultura e società
    Si svolge a Firenze il IV Congresso dei Democratici di sinistra. La maggioranza guidata dal segretario Fassino approva la mozione che guarda al superamento dei DS e alla costituzione di un più ampio partito di centrosinistra, che si ponga come unione dei riformisti di matrice socialdemocratica e cattolica. Contro la mozione della maggioranza si candida alla segreteria Fabio Mussi, che annuncia che non aderirà alla fase costituente del Partito democratico.

venerdì 20 aprile
  • Politica, cultura e società
    Si svolge a Roma il Congresso della Margherita, che si conclude con la decisione di confluire nel Partito democratico.