Vai al sito parlamento.it Vai al sito camera.it

Portale storico della Camera dei deputati

III Legislatura della Repubblica italiana

Il calendario quotidiano dei lavori, dal 1848 al 2018, con i resoconti stenografici delle sedute dell'Assemblea e degli organi parlamentari dalla I legislatura del Regno di Sardegna alla XVII legislatura della Repubblica.
vi Commissione finanze e tesoro
Seduta di mercoledì 8 giugno 1960
resoconto stenografico
 
Discussione: VEDOVATO: Elevamento a lire 12.000.000 del contributo annuale dello Stato a favore dell'Accademia economico-agraria dei georgofili ed istituzione del Centro nazionale di studi per la storia dell'agricoltura (1524)

interventi di: Alfonso Tesauro, Faustino Zugno, Athos Valsecchi, Athos Valsecchi.
 
Discussione: DI GIANNANTONIO e RUSSO: Proroga delle agevolazioni tributarie e finanziarie in favore dell'Ente nazionale di lavoro per i ciechi (1831)

interventi di: Michele Troisi, Alfonso Tesauro, Giuseppe Terragni, Narciso Franco Patrini, Athos Valsecchi, Guido Faletra.
 
Discussione: ALPINO ed altri: Modificazione dell'articolo 4 della legge 23 maggio 1956, n. 515, contenente norme per i concorsi ad agenti di cambio (2117)

interventi di: Dino Penazzato, Lorenzo Natali, Michele Troisi, Athos Valsecchi, Ezio Santarelli, Athos Valsecchi, Albertino Castellucci, Vincenzo Russo, Athos Valsecchi, Athos Valsecchi, Francesco Albertini, Vincenzo Russo, Paolo Angelino, Francesco Restivo, Vittorio Emanuele Marzotto, Giovanni Grilli, Athos Valsecchi, Vincenzo Raucci, Aurelio Curti.
Cronologia
mercoledì 18 maggio
  • Parlamento e istituzioni
    La Corte costituzionale dichiara l'illegittimità costituzionale della norma contenuta nell'art. 7 della legge 17 luglio 1919, n. 1176, che esclude le donne da tutti gli uffici pubblici che implicano l'esercizio di diritti e di potestà politiche, in riferimento all'art. 51, primo comma, della Costituzione. (Sentenza n. 33)

martedì 28 giugno
  • Politica, cultura e società
    Il 28 giugno un grande corteo percorre le vie di Genova contro la decisione del Governo di autorizzare il MSI a tenere il proprio congresso a Genova, città medaglia d'oro per la Resistenza. Le manifestazioni di protesta si protraggono anche nei giorni successivi, dando luogo nella giornata del 30 a violenti scontri con le forze dell'ordine, in cui si registrano un centinaio di feriti. I disordini si estendono anche ad altre città.