Vai al sito parlamento.it Vai al sito camera.it

Portale storico della Camera dei deputati

VII Legislatura del Regno di Sardegna

dal 2 aprile 1860 al 17 dicembre 1860
Tipo di elezioni: Maggioritario: uninominale a doppio turno (1848-1880) Presidenze Camera: Giovanni Lanza

scheda della legislatura
1860
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 2 febbraio 1860
    Giuseppe Mazzini pubblica I doveri dell'uomo
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 2 febbraio 1860
    Viene realizzata nel cortile di Palazzo Carignano una nuova aula provvisoria per le sedute della Camera
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 29 febbraio 1860
    Sono indette le elezioni politiche per il 25 e 29 marzo (r.d. 29 febbraio 1860, n. 3994).
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 29 febbraio 1860
    Alessandro Manzoni è nominato senatore.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 1° marzo 1860
    Luigi Carlo Farini indice il plebiscito per l'annessione delle province dell'Emilia al Regno di Sardegna
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 11 marzo 1860
    Si svolgono nelle province emiliane di Bologna, Modena, Massa, Borgotaro, Parma i plebisciti indetti per richiedere l'annessione alla monarchia sabauda (votanti: 427.512; favorevoli: 426.006; contrari: 756; nulli: 750)
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 11 marzo 1860
    Si svolgono, in Toscana, i plebisciti indetti per richiedere l'annessione alla monarchia sabauda (votanti: 386.445; favorevoli: 366.571, contrari: 14.925; nulli: 4.949)
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 16 marzo 1860
    Francesco II di Borbone accetta le dimissioni (già presentate in gennaio) del liberale Carlo Filangieri da primo ministro del Regno delle Due Sicilie
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 18 marzo 1860
    Il regio decreto 18 marzo 1860 n.4004 sancise l'annessione al Regno di Sardegna delle province dell'Emilia e Romagna
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 22 marzo 1860
    Il regio decreto 22 marzo 1860n.4014 sancise l'annessione al Regno di Sardegna della Toscana
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 23 marzo 1860
    Il regio decreto 23 marzo 1860 n.4020 nomina Eugenio di Savoia Carignano Luogotenente in Toscana.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 24 marzo 1860
    Francia e Regno di Sardegna concludono il trattato di Torino, con il quale vengono cedute alla Francia Nizza e la Savoia.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 2 aprile 1860
    Si svolge, nell'aula di Palazzo Madama, la seduta inaugurale della VII legislatura.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 10 aprile 1860
    Viene eletto presidente della Camera Giovanni Lanza
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 12 aprile 1860
    Viene svolta un'interpellanza di Garibaldi, fortemente critica verso la cessione della città di Nizza alla Francia
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 12 aprile 1860
    La Camera approva il disegno di legge di conversione del regio decreto 22 marzo 1860, relativo alla unione della Toscana al Regno di Sardegna, approvato dal Senato il 14 aprile (legge 15 aprile 1860, n. 4060)
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 5 maggio 1860
    Giuseppe Garibaldi si imbarca con un migliaio di uomini a Quarto (Genova) per raggiungere la Sicilia.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 11 maggio 1860
    La spedizione garibaldina sbarca a Marsala
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 13 maggio 1860
    La Camera nomina una deputazione per assistere alla funzione religiosa per l'anniversario dello Statuto albertino
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 14 maggio 1860
    Le truppe garibaldine sconfiggono a Calatafimi l'esercito borbonico.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 25 maggio 1860
    25 maggio: inizia alla Camera il dibattito sulla ratifica del trattato per la cessione di Nizza e della Savoia alla Francia. Il dibattito si conclude il 29 maggio, con la votazione del disegno di legge di ratifica (approvato con 223 voti contro 36).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 27 maggio 1860
    Palermo è conquistata dai garibaldini dopo alcuni giorni di accaniti combattimenti
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 31 maggio 1860
    Il Ministero dei Lavori pubblici annuncia che ai deputati è concesso l'utilizzo libero e gratuito delle ferrovie.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 6 giugno 1860
    Il Senato approva in via definitiva il disegno di legge, già approvato dalla Camera, di ratifica dei Trattati di Zurigo del 10 novembre 1859, che sancisce la pace tra il Regno di Sardegna e l'Impero austriaco (legge 6 giugno 1860, n. 4106)
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 6 giugno 1860
    La Camera approva il disegno di legge n. 15, già approvato dalla Camera, Modificazioni alla legge 16 marzo 1850, intorno alla dotazione della Corona (n. 15), approvato dal Senato il 18 giugno (Legge 24 giugno 1860 n.4135)
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 10 giugno 1860
    Il Senato approva in via definitiva il disegno di legge che ratifica l'annessione alla Francia di Nizza e Savoia, già approvato dalla Camera il 29 maggio 1860 (Legge 11 giugno 1860 n.4108).
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 19 giugno 1860
    Il Ministro guardasigilli, Cassinis, presenta alla Camera la relazione al progetto di revisione del Codice civile predisposto dalla Commissione nominata con decreto ministeriale 24 dicembre 1859 ed ampliata con decreto 25 febbraio 1860. Il 21 giugno la relazione è presentata anche al Senato. La Camera delibera la costituzione di una Commissione per l'esame del nuovo Codice civile (presidente: Rattazzi)
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 24 giugno 1860
    Con legge 24 giugno 1860 n.4133 è istituita, presso il Consiglio di Stato, una Commissione speciale per lo studio e la formazione dei progetti di legge
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 25 giugno 1860
    Francesco II di Borbone annuncia un'amnistia generale ed il ripristino della Costituzione del 1848, nel tentativo di preservare il Regno delle Due Sicilie.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 5 luglio 1860
    Con Legge 5 luglio 1860, n. 4192, viene costituito il Ministero di Agricoltura, Industria e Commercio
  • Politica, cultura e società
    sabato, 7 luglio 1860
    Garibaldi fa arrestare, con l'accusa di cospirazione, Giuseppe La Farina, rappresentante di Cavour in Sicilia.
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 8 luglio 1860
    La sessione paralmentare è prorogata (r.d. 8 luglio 1860, n. 4155).
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 20 luglio 1860
    I garibaldini entrano a Messina, completando la conquista della Sicilia
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 28 luglio 1860
    La Camera nomina una deputazione per assistere alla funzione religiosa commemorativa del re Carlo Alberto
  • Politica, cultura e società
    sabato, 4 agosto 1860
    A Bronte (Catania) si verifica una sanguinosa insurrezione contro nobili e borghesi. Il moto è duramente represso da un battaglione di garibaldini comandato da Nino Bixio.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 18 agosto 1860
    Garibaldi, conquistata la Sicilia, sbarca in Calabria.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 28 agosto 1860
    Plenipotenziari italiani si incontrano a Chambéry con Napoleone III, ottenendo l'assenso francese ad invadere l'Umbria e le Marche, appartenenti allo Stato Pontificio, per garantire l'ordine nel Mezzogiorno
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 7 settembre 1860
    Garibaldi entra a Napoli, abbandonata da Francesco II di Borbone
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 11 settembre 1860
    Il Regno di Sardegna lancia un ultimatum alla Santa Sede chiedendo l'immediato rinvio delle truppe mercenarie straniere ed inizia l'invasione delle Maeche e dell'Umbria
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 17 settembre 1860
    Mazzini giunge a Napoli. Dopo alcune settimane è fatto oggetto di manifestazioni ostili, probabilmente istigate dalle autorità piemontesi, e lascia l'Italia.
  • Politica, cultura e società
    martedì, 18 settembre 1860
    Le truppe del Regno di Sardegna, penetrate nelle Marche, sconfiggono a Castelfidardo l'esercito pontificio. Governatori piemontesi si insediano nelle Marche e nell'Umbria, che sono sottratte al dominio del pontefice.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 20 settembre 1860
    A Firenze viene proclamato con Decreto lo Statuto costituzionale del Regno Sardo, disponendone l'attuazione con l'espressa riserva di mantenere le istituzioni particolari
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 26 settembre 1860
    Giosuè Carducci ottiene la carica di letteratura italiana all'Università di Bologna.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 2 ottobre 1860
    È presentato alla Camera il disegno di legge Autorizzazione al Governo di stabilire con decreti reali l'annessione delle nuove province centro-meridionali.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 6 ottobre 1860
    È presentato alla Camera il disegno di legge Autorizzazione al Governo di modificare con Regi decreti le leggi elettorali politiche (n. 88)
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 8 ottobre 1860
    Il pro-dittatore Giorgio Pallavicino indice il plebiscito per l'annessione alla monarchia sabauda delle province continentali del Regno delle due Sicilie
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 11 ottobre 1860
    La Camera approva il disegno di legge Autorizzazione al Governo di accettare e stabilire per decreti reali l'annessione allo Stato di nuove provincie italiane (n. 86), approvato dal Senato il 1610 (legge 3 dicembre 1860, n. 4407).
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 12 ottobre 1860
    La Camera approva il disegno di legge Autorizzazione al Governo di modificare con Regi decreti le leggi elettorali politiche (n. 88), approvata dal Senato il 2210 (Legge 3110 1860, n. 4385). La legge da'autorizzazione al Governo alla riorganizzazione delle circoscrizioni elettorali per modo che il numero dei Deputati non sia mai minore di quattrocento, e che la cifra media degli abitanti, presa a norma per formare le circoscrizioni, non ecceda mai i cinquantamila.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 15 ottobre 1860
    Il prodittatore Mordini indice il plebiscito per l'annessione della Sicilia alla monarchia sabauda
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 18 ottobre 1860
    La Camera approva il disegno di legge Attuazione nelle provincie dell'Emilia dei Codici e delle altre leggi correlative, vigenti negli antichi Stati sardi (n. 77), approvato dal Senato il 2110 (legge 2710 1860, n. 4380)
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 20 ottobre 1860
    Con una riforma costituzionale (diploma di10), l'imperatore Francesco Giuseppe concede maggiori poteri ai vari Länder.
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 21 ottobre 1860
    Si svolge il plebiscito per l'annessione della Sicilia alla monarchia sabauda (Votanti: 432.720; favorevoli: 432.053; contrari: 667). Lorenzo Valerio, commissario generale per le province marchigiane, indice il plebiscito per l'unione di dette province alla monarchia sabauda. Gioacchino Pepoli, commissario generale per le province umbre, indice il plebiscito per l'unione di dette province alla monarchia sabauda
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 22 ottobre 1860
    Il Senato approva il via definitiva la proposta di legge Maggiore spesa sul bilancio 1859 del Ministero dell'Interno per opere di adattamento le Palazzo Carignano, ad uso della Camera dei deputati (legge 3110 1860 n.4394 ).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 22 ottobre 1860
    Si svolge il ongresso di Varsavia, nel quale Russia, Austria, Prussia e Francia cercano di definire una posizione comune sulla questione italiana
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 24 ottobre 1860
    Con il trattato di Pechino, la Cina, sonfitta militarmente, apre il suo territorio alle potenze occidentali.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 26 ottobre 1860
    Incontro nei pressi di Teano tra Vittorio Emanuele II e Garibaldi.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 31 ottobre 1860
    È promulgata la legge di autorizzazione al Governo a modificare con decreti reali le leggi elettorali politiche. Segue il regio decreto 17 dicembre 1860, n. 4513, che estende a tutto il Regno la legge elettorale sarda.Con decreto del commissario straordinario di governo 3110 1860, n. 224 i Codici del Regno di Sardegna sono estesi alle Marche
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 3 novembre 1860
    Sono proclamati i risultati del plebiscito, svoltosi il 2110, per l'annessione al Regno di Sardegna delle province continentali del Regno delle due Sicilie
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 4 novembre 1860
    Abraham Lincoln è eletto Presidente degli Stati Uniti
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 6 novembre 1860
    Con regio decreto 6 novembre 1860 n.4407 Luigi Carlo Farini è nominato Luogotenente Generale delle Province Napolitane
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 7 novembre 1860
    Vittorio Emanuele II entra trionfalmente a Napoli. Garibaldi rimette ai poteri al re e, non avendo ottenuto di poter gestire la transizione politica del Regno delle due Sicilie, si ritira a Caprera-
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 17 dicembre 1860
    La Camera è sciolta (r.d. n. 5404). È decretata l'annessione del Regno delle due Sicilie.



I fatti, i documenti e i materiali più significativi relativi alla Camera e al Parlamento, inquadrati nel contesto più ampio della storia italiana e dei principali eventi internazionali, accessibili attraverso una guida temporale multimediale.
Sulla linea temporale, che rappresenta le legislature succedute nei diversi periodi dal Regno alla Repubblica, selezionare una legislatura per accedere ai calendari di fatti ed eventi, articolati in tre aree informative: Parlamento e istituzioni, Politica, cultura e società, Politica estera ed eventi internazionali.

Cronologia

VII Legislatura del Regno di Sardegna (dal 2 aprile 1860 al 17 dicembre 1860)