Vai al sito parlamento.it Vai al sito camera.it

Portale storico della Camera dei deputati

VII Legislatura della Repubblica italiana

dal 5 luglio 1976 al 19 giugno 1979
Tipo di elezioni: Proporzionale (1946-1993) Presidenze Camera: Pietro Ingrao

scheda della legislatura
1976
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 5 luglio 1976
    Alla Camera e al Senato si tiene la prima seduta della VII legislatura. Pietro Ingrao (PCI) è eletto Presidente della Camera dei deputati. Amintore Fanfani (DC) è eletto Presidente del Senato.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 10 luglio 1976
    Il sostituto procuratore della Repubblica Vittorio Occorsio è assassinato a Roma da terroristi di estrema destra aderenti a Ordine nuovo.
  • Politica, cultura e società
    martedì, 13 luglio 1976
    Dopo una riunione dei vertici del PSI il comitato centrale accetta le dimissioni di Franecsco De Martino ed elegge Bettino Craxi alla segreteria del partito.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 22 luglio 1976
    Guido Carli è eletto presidente della Confindustria.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 28 luglio 1976
    La Corte costituzionale dichiara l'illegittimità costituzionale degli artt. 1, 2 e 45 della legge 14 aprile 1975, n. 103 nella parte in cui non sono consentiti, previa autorizzazione statale, l'installazione e l'esercizio di impianti di diffusione radiofonica e televisiva via etere di portata non eccedente l'ambito locale (sentenza n. 202).
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 31 luglio 1976
    Il Presidente del Consiglio Andreotti (DC) scioglie positivamente la riserva e forma il suo III Governo, monocolore DC.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 4 agosto 1976
    Il Presidente del Consiglio presenta il Governo alle Camere e ne espone il programma. Chiede, con formula del tutto nuova, nell'interesse superiore del Paese la “non sfiducia” alle forze parlamentari sulla base di un programma incardinato su scadenze precise.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 5 agosto 1976
    Al Senato si svolge la discussione sulle dichiarazioni del Presidente del Consiglio. La mozione di fiducia presentata da Bartolomei (DC), De Vito (DC), De Giuseppe (DC), Brugger (SVP) e Fosson (UV) è approvata con 136 voti favorevoli, 17 contrari e 69 astensioni.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 9 agosto 1976
    Alla Camera si svolge la discussione sulle dichiarazioni del Presidente del Consiglio. La mozione di fiducia presentata da Piccoli (DC) è approvata con 258 voti favorevoli, 44 contrari e 303 deputati astenuti dei partiti PCI, PSI, PRI, PSDI, PLI e Indipendenti di sinistra.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 1° settembre 1976
    Francesco Cusano, vicequestore aggiunto di Biella, è ucciso da due brigatisti che aveva fermato per un controllo stradale.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 5 settembre 1976
    Pietrantonio Castelnuovo, militante del PCI, viene ucciso, durante una festa dell'Unità, da un gruppo di neofascisti.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 9 settembre 1976
    Muore il Presidente della Repubblica popolare cinese Mao Tse Tung, ideologo e leader della rivoluzione popolare cinese.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 30 settembre 1976
    Pierluigi Romita è eletto segretario del Partito socialista democratico italiano.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 6 ottobre 1976
    La Camera elegge diciotto rappresentanti al Parlamento europeo. Lo stesso giorno il Senato elegge altri diciotto rappresentanti.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 7 ottobre 1976
    Il Parlamento in seduta comune elegge nove componenti del Consiglio Superiore della magistratura: Vittorio Bachelet, Ugo Zilletti, Pietro Perlingieri, Antonio La Pergola, Giovanni Conso, Walter Sabadini, Pietro Barcellona, Vincenzo Summa e Federico Mancini.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 14 ottobre 1976
    Si riunisce a Roma il consiglio nazionale della Democrazia cristiana. Aldo Moro è eletto presidente del partito all'unanimità.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 2 novembre 1976
    Alle elezioni presidenziali il candidato democratico James Earl Carter, Jr. sconfigge il Presidente uscente Gerald R. Ford e diventa il 39° Presidente degli Stati Uniti d'America.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 4 novembre 1976
    Adelaide Aglietta è eletta segretario del Partito radicale.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 10 novembre 1976
    Alla Camera si svolge la discussione sulle comunicazioni del Presidente del Consiglio sulla politica economica del Governo. Al dibattito segue la votazione della risoluzione presentata da Piccoli (DC) sulla quale il Governo pone la questione di fiducia. La risoluzione è approvata con 249 voti favorevoli, 37 contrari e 267 astensioni.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 30 novembre 1976
    La Commissione inquirente per i procedimenti d'accusa apre un'inchiesta su pretesi fatti di rilevanza penale nei confronti dell'on Mariano Rumor (DC) riguardanti l'acquisto da parte dello Stato italiano di 14 aerei Hercules C-130, forniti dalla società americana Lockheed.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 1° dicembre 1976
    La Lybian Foreign Bank acquisisce il 10% del pacchetto azionario della Fiat.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 15 dicembre 1976
    Il vicequestore Vittorio Padovani e il maresciallo Sergio Bezzega sono uccisi a Sesto San Giovanni (MI) dal brigatista Walter Alasia mentre perquisiscono il suo appartamento. Nello scontro muore anche Alasia.
  • Politica, cultura e società
    martedì, 21 dicembre 1976
    Contrari alla linea del segretario Giorgio Almirante 17 deputati e 8 senatori del MSI lasciano il partito e fondano un nuovo gruppo parlamentare: Costituente di destra - Democrazia nazionale.



1977
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 20 gennaio 1977
    Si insedia alla Casa Bianca il 39° Presidente degli Stati Uniti Jimmy Carter.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 21 gennaio 1977
    La Camera approva a scrutinio segreto il testo unificato delle proposte di legge sulla regolamentazione dell'interruzione volontaria di gravidanza (A.C. nn. 25-26-42-113-227-451-457-524-537-661). Il Senato nella seduta del 7 giugno vota il non passaggio agli articoli del testo trasmesso dalla Camera. Contro il voto espresso dal Senato si svolgerà a Roma una grande manifestazione femminista.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 25 gennaio 1977
    Si svolge alla Camera un dibattito sull'ordine pubblico. Il Presidente del Consiglio Andreotti espone i dati dei crescenti fenomeni di criminalità e le misure correttive ritenute necessarie. Il 27 la Camera approva, con i soli voti contrari dei missini e dei radicali e l'astensione di Democrazia nazionale, una mozione, che impegna il Governo ad adottare tutte le misure di prevenzione in riferimento ai reati di terrorismo, eversione e sequestro di persona.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 26 gennaio 1977
    La Camera approva il disegno di leggeNorme per la edificabilità dei suoli  (A.C500-B), approvato dal Senato il 12 gennaio (legge 28 gennaio 1977, n.10, “Legge Bucalossi”)
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 27 gennaio 1977
    A Strasburgo i Ministri degli esteri dei paesi aderenti al Consiglio d'Europa firmano la Convenzione europea per la repressione del terrorismo.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 29 gennaio 1977
    La Commissione parlamentare inquirente per i procedimenti d'accusa rinvia alle Camere gli ex ministri della difesa Tanassi e Gui con l'accusa di corruzione aggravata mentre Rumor è prosciolto.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 17 febbraio 1977
    A Roma il segretario della CGIL, Luciano Lama, tiene un comizio davanti all'Università occupata dagli autonomi e dai collettivi universitari. Si verificano scontri fra il servizio d'ordine del sindacato e gli esponenti di Autonomia operaia.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 24 febbraio 1977
    Le trasmissioni a colori della RAI hanno ufficialmente inizio.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 3 marzo 1977
    Si conclude a Madrid con una dichiarazione comune, che prenderà il nome di “Carta dell'eurocomunismo” il vertice dei segretari dei partiti comunisti italiano, francese e spagnolo (Berlinguer, Marchais e Carrillo).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 8 marzo 1977
    Emilio Colombo è eletto Presidente del Parlamento europeo.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 10 marzo 1977
    Il Parlamento in seduta comune, nel corso della seduta continuata dal 3 al 7 marzo, approva la proposta della Commissione inquirente per i procedimenti d'accusa e rinvia al giudizio della Corte costituzionale il senatore Luigi Gui (DC) e il deputato Mario Tanassi (PSDI) nella loro qualità di ex-ministri della difesa, relativamente all'acquisto di 14 aerei C-130 Hercules della società Lockheed.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 11 marzo 1977
    A Bologna muore Pierfrancesco Lo Russo, militante di Lotta continua, colpito da un'arma da fuoco durante gli scontri fra carabinieri e studenti. Le forze dell'ordine sono intervenute per sedare la rissa fra i giovani di Comunione e Liberazione e gli studenti del movimento.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 12 marzo 1977
    Il Ministro degli esteri Forlani inizia una visita in Medio Oriente, durante la quale incontra anche rappresentanti dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 28 marzo 1977
    Il Portogallo presenta domanda ufficiale di adesione alle Comunità europee.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 21 aprile 1977
    Nel quartiere San Lorenzo, a Roma, vicino all'Università, alcuni autonomi sparano contro la polizia. L'agente Vincenzo Passamonti perde la vita. Con decreto prefettizio viene proibito ogni tipo di manifestazione pubblica nella capitale fino al 31 maggio.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 28 aprile 1977
    Fulvio Croce, presidente dell'Ordine degli avvocati di Torino, è ucciso dalle Brigate rosse. Avrebbe dovuto designare gli avvocati d'ufficio per i brigatisti rossi sotto processo davanti alla Corte d'Assise torinese.
  • Politica, cultura e società
    martedì, 3 maggio 1977
    A Torino il processo a Renato Curcio e altri nove appartenenti alle Brigate rosse è rinviato per l'impossibilità di costituire una giuria popolare, a causa della rinuncia di gran parte dei giudici.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 5 maggio 1977
    La Camera approva il progetto di legge recante Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sull'attuazione degli interventi straordinari per la ricostruzione e la ripresa economico-sociale dei territori della Valle del Belice colpiti dai terremoti del 1968 (A.C. 236), che sarà approvata dal Senato il 21 marzo (legge 30 marzo 1978, n. 96). La relazione di maggioranza e le relazioni di minoranza saranno presentate il 30 giugno 1981 (DOC XXIII, n. 3)
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 7 maggio 1977
    Si svolge a Londra il vertice delle nazioni più industrializzate (G7): Stati Uniti, Giappone, Germania federale, Canada, Francia, Gran Bretagna e Italia.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 12 maggio 1977
    I radicali tengono a Roma una manifestazione nell'anniversario del referendum sul divorzio, nonostante il divieto di manifestare disposto nella capitale fino al 31 maggio. In seguito all'intervento della polizia muore Giorgiana Masi, una militante femminista di diciannove anni.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 13 maggio 1977
    Alla Camera dei deputati si svolge un acceso dibattito sugli scontri tra forze di polizia e dimostranti a Roma, nei quali ha perso la vita Giorgiana Masi. Riferisce il Ministro degli interni Cossiga (DC).
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 24 maggio 1977
    La Corte costituzionale dichiara l'illegittimità costituzionale degli artt. 342 e 352 c.c.p. nella parte in cui non prevedono che il Presidente del Consiglio dei ministri debba fornire, entro un termine ragionevole, una risposta fondata sulle ragioni essenziali dell'eventuale conferma del segreto di Stato, che non può essere invocato “per impedire l'accertamento di fatti eversivi dell'ordine costituzionale”(sentenza n. 86).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 1° giugno 1977
    Entra in vigore il trattato che estende i poteri del Parlamento europeo in materia di bilancio. 
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 2 giugno 1977
    A Milano le Brigate rosse feriscono alle gambe il giornalista Indro Montanelli, direttore del Giornale Nuovo. Il giorno successivo Emilio Rossi, direttore del TG1 è vittima dello stesso tipo di agguato.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 7 giugno 1977
    La Commissione difesa della Camera approva, in sede legislativa, il progetto di legge: Istituzione di una Commissione di inchiesta e di studio sulle commesse di armi e mezzi ad uso militare e sugli approvvigionamenti (A.C. 1149), già approvato dal Senato (legge 8 agosto 1977, n. 596). La Commissione presenterà la sua relazione l'8 giugno 1983 (DOC. XXIII, n. 4).
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 15 luglio 1977
    La Camera approva a scrutinio segreto la mozione comune firmata da DC, PCI, PSI, PSDI, PRI e PLI, che impegna il Governo a dare attuazione a provvedimenti amministrativi e legislativi necessari per affrontare la grave situazione economica e politica del Paese (c.d. “programma delle astensioni”).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 28 luglio 1977
    La Spagna presenta domanda ufficiale di adesione alle Comunità europee.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 15 agosto 1977
    Il tenente colonnello delle SS Herbert Kappler, condannato all'ergastolo per il massacro delle Fosse Ardeatine, evade dall'ospedale militare del Celio a Roma e si rifugia in Germania.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 25 agosto 1977
    Il Ministro della difesa Lattanzio (DC) riferisce alla Commissione difesa della Camera sull'evasione del tenente colonnello delle SS Herbert Kappler dall'ospedale militare del Celio a Roma. Il PRI chiede immediatamente le dimissioni del Ministro.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 18 settembre 1977
    A Torino, Nino Ferrero, caporedattore de l'Unità, è ferito alle gambe. L'attentato è rivendicato da “Azione rivoluzionaria”. Il 2 novembre sarà colpito Publio Fiori consigliere regionale della DC nel Lazio. Nei giorni successivi saranno vittima di attentati analoghi Aldo Grassini, dirigente dell'Alfa Romeo e Pietro Osella, dirigente della FIAT.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 30 settembre 1977
    A Roma un gruppo di neofascisti uccide Walter Rossi, militante di Lotta continua. I funerali diventano un'imponente manifestazione antifascista.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 4 ottobre 1977
    A Belgrado si riuniscono i rappresentanti degli Stati partecipanti alla Conferenza sulla Sicurezza e la Cooperazione in Europa (CSCE), per verificare la concreta applicazione degli accordi di Helsinki.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 25 ottobre 1977
    A Lussemburgo si tiene la sessione costitutiva della Corte dei conti delle Comunità europee, che sostituisce la commissione di controllo CEE ed Euratom e il revisore dei conti CECA.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 2 novembre 1977
    A Mosca, durante le celebrazioni per il sessantesimo anniversario della rivoluzione d'ottobre, emerge il conflitto fra i leader sovietici e i rappresentanti dei partiti comunisti occidentali. Enrico Berlinguer introduce i principi dell'eurocomunismo; dichiara la democrazia "valore storicamente universale sul quale fondare un'originale società socialista".
  • Politica, cultura e società
    domenica, 6 novembre 1977
    Ugo La Malfa propone l'ingresso del PCI nel governo, dopo il discorso di Berlinguer a Mosca.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 16 novembre 1977
    A Torino Carlo Casalegno, vicedirettore de La Stampa, viene ferito gravemente dalle Brigate rosse.  Durante la resistenza, era stato uno dei responsabili di Giustizia e Libertà. Muore il 29 novembre dopo tredici giorni di agonia.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 17 novembre 1977
    Carlo Castellano, dirigente dell'Ansaldo, docente universitario e militante del PCI, è ferito alle gambe a Genova. L'attentato viene rivendicato dalle Brigate rosse.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 1° dicembre 1977
    La Camera approva, dopo una comunicazione del Ministro degli esteri Forlani una risoluzione, a firma di Piccoli (DC), Biasini (PRI), Natta (PCI), Balzamo (PSI), Bozzi (PLI) e Preti (PSDI), in cui si esprime apprezzamento sull'operato del Governo in campo internazionale, nel quadro dell'alleanza atlantica e degli impegni comunitari.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 2 dicembre 1977
    Si svolge a Roma un'importante manifestazione di operai organizzata dai sindacati dei metalmeccanici, che chiedono una politica economica che dia massima importanza ai problemi dell'occupazione e dello sviluppo.



1978
  • Politica, cultura e società
    sabato, 7 gennaio 1978
    A Roma terroristi di estrema sinistra uccidono Franco Bigonzetti e Francesco Ciavatta, militanti del Fronte della gioventù. Nel corso degli scontri tra missini e forze dell'ordine, perde la vita lo studente missino Stefano Recchioni.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 11 gennaio 1978
    La direzione della DC approva all'unanimità la relazione del segretario Zaccagnini che sostiene la necessità di una "rinnovata intesa fra i partiti che hanno sottoscritto gli accordi di luglio", che conduca "a quella feconda convergenza parlamentare per varare i provvedimenti anche i più severi".
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 12 gennaio 1978
    Il dipartimento di Stato degli Stati Uniti afferma in un comunicato che l'atteggiamento del governo statunitense nei confronti dei partiti comunisti dell'Europa occidentale non è mutato e che i leader democratici non devono prendere in considerazione ipotesi di soluzioni di governo con forze non democratiche.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 14 gennaio 1978
    I presidenti dei gruppi parlamentari di DC, PCI, PSI, PSDI, PRI e PLI incontrano il Presidente del Consiglio Andreotti, che prende atto del venir meno della maggioranza di Governo.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 16 gennaio 1978
    Il Presidente del Consiglio Giulio Andreotti rassegna le dimissioni del suo III Governo.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 19 gennaio 1978
    Il Presidente della Repubblica conferisce nuovamente a Giulio Andreotti (DC) l'incarico di formare il Governo.
  • Politica, cultura e società
    martedì, 14 febbraio 1978
    A Roma l'assemblea di CGIL-CISL-UIL approva la linea di rigore che il segretario confederale della CGIL Luciano Lama ha espresso in un'intervista al quotidiano La Repubblica, secondo la quale i lavoratori devono impegnarsi a sostenere sacrifici “non marginali ma sostanziali” per superare la crisi economica e il salario non può essere più considerato una variabile indipendente.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 28 febbraio 1978
    Aldo Moro all'assemblea dei gruppi parlamentari della DC sostiene con successo la costituzione di una maggioranza programmatica e non politica comprendente anche il Pci.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 9 marzo 1978
    Nella sentenza della causa Simmenthal (C 106/77) la Corte di giustizia delle Comunità europee ribadisce il principio del primato del diritto comunitario
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 10 marzo 1978
    Le Brigate rosse uccidono a Torino il maresciallo della polizia di Stato Rosario Berardi, in forza all'ufficio politico della Questura.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 11 marzo 1978
    Andreotti scioglie positivamente la riserva e forma il suo IV Ministero, un monocolore DC, sostenuto da PCI, PSI, PSDI E PRI.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 16 marzo 1978
    In via Fani a Roma, le Brigate rosse rapiscono il Presidente della Democrazia cristiana Aldo Moro e uccidono i cinque uomini della scorta. CGIL, CISL, e UIL proclamano uno sciopero generale.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 18 marzo 1978
    Le Brigate rosse rivendicano il sequestro di Moro e l'eccidio della sua scorta. Annunciano un processo a carico del leader democristiano.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 19 marzo 1978
    Paolo VI rivolge un primo appello per la liberazione di Aldo Moro.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 29 marzo 1978
    Si apre a Torino il XLI congresso del PSI, che si conclude con la vittoria dell'alleanza tra Bettino Craxi e Claudio Signorile. Il congresso prende le distanze da DC e PCI sulla questione del rapimento Moro, scegliendo la linea della trattativa per liberare il leader democristiano.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 4 aprile 1978
    Alla Camera il Presidente del Consiglio Andreotti, risponde alle interrogazioni parlamentari sul rapimento Moro e afferma la volontà del governo di applicare la linea della fermezza e di escludere ogni ipotesi di trattativa con i terroristi.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 7 aprile 1978
    Nel Consiglio europeo di Copenhagen emerge un consenso generalizzato sul progetto di creazione di uno spazio monetario europeo. Vengono fissate le date per l'elezione del primo Parlamento europeo a suffragio universale dal 7 al 10 giugno '79.
  • Politica, cultura e società
    martedì, 11 aprile 1978
    A Torino, le Brigate rosse uccidono l'agente di custodia Lorenzo Cotugno.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 12 aprile 1978
    I gruppi parlamentari democristiani di Camera e Senato aderiscono unanimemente alla linea di fermezza, nel rifiuto del ricatto brigatista, assunta dalla segreteria politica.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 14 aprile 1978
    La Camera approva la proposta di legge Norme per la tutela sociale della maternità e sull'interruzione volontaria della gravidanza  (A.C. 1524), che sarà approvato dal Senato il 18 maggio 1978 (legge 22 maggio 1978, n. 194).
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 21 aprile 1978
    Con un nuovo comunicato, distribuito con una lettera di Aldo Moro al segretario della DC Benigno Zaccagnini, le Brigate rosse mostrano di non essere più disposte ad alcun tipo di trattativa.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 22 aprile 1978
    Il papa Paolo VI rivolge un appello agli «uomini delle Brigate rosse», perché liberino Moro «senza condizioni».
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 24 aprile 1978
    Il Popolo pubblica una lettera di Aldo Moro agli uomini della DC, fatta pervenire dalla sua prigione.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 2 maggio 1978
    La Camera approva il disegno di legge Accertamenti e trattamenti sanitari volontari e obbligatori  (A.C. 2130), che sarà approvato dal Senato il 10 maggio 1978 (legge 13 maggio 1978, n. 180, “Legge Basaglia”).
  • Politica, cultura e società
    martedì, 9 maggio 1978
    Dopo cinquantacinque giorni di prigionia il cadavere di Aldo Moro è rinvenuto in un'automobile in via Caetani, in pieno centro a Roma.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 10 maggio 1978
    Francesco Cossiga, Ministro degli interni, si dimette a seguito dell'assassinio di Moro. L'interim del ministero è assunto dal Presidente del Consiglio.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 13 maggio 1978
    L'addio a Moro è dato nel corso di una cerimonia in San Giovanni in Laterano a Roma, celebrata dal papa Paolo VI. In polemica con la linea della "fermezza", è assente la famiglia, che si era battuta per la trattativa e seppellirà privatamente il congiunto.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 13 maggio 1978
    La Camera discute il disegno di legge di conversione del decreto-legge 21 marzo 1978 n. 59, concernente norme penali e processuali per la prevenzione e la repressione di gravi reati (C. n. 2136). Il Governo pone la questione di fiducia sull'approvazione dell'articolo unico del disegno di legge nel testo della Commissione identico a quello licenziato dal Senato. La Camera lo approva con 522 voti favorevoli e 27 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 1° giugno 1978
    La Camera approva la proposta di modificazione all'articolo 143, comma 4 del proprio Regolamento (DOC. II, n. 3).
  • Politica, cultura e società
    domenica, 11 giugno 1978
    L'81,2 % dei cittadini italiani si reca alle urne per votare il referendum abrogativo della c.d. legge Reale, che dispone misure straordinarie di ordine pubblico (PR, MSI, DP, PDUP e ampi settori del PSI invitano i propri elettori a votare sì) e il referendum abrogativo della legge sul finanziamento pubblico dei partiti (PR, PLI e MSI invitano a votare sì). Entrambe le richieste referendarie vengono respinte (76,7% legge Reale e 56,3 % finanziamento pubblico dei partiti).
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 13 giugno 1978
    Virginio Rognoni (DC) è nominato Ministro dell'interno in sostituzione del dimissionario Cossiga.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 15 giugno 1978
    Il Presidente della Repubblica Giovanni Leone si dimette a seguito di un'intensa campagna di stampa. Le dimissioni vengono richieste, oltre che dal Partito radicale e dal PLI, anche dal PCI; la DC non si oppone. Il Presidente del Senato Fanfani assume la supplenza della Presidenza della Repubblica.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 25 giugno 1978
    Viene adottato il primo programma sociale europeo, che delinea le linee fondamentali della politica comunitaria in materia di sicurezza ed igiene del lavoro.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 29 giugno 1978
    Il Parlamento in seduta comune integrato dai rappresentanti regionali si riunisce per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica. Al primo scrutinio il candidato democristiano Guido Gonella ottiene 392 voti e il comunista Giorgio Amendola 339.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 8 luglio 1978
    Al sedicesimo scrutinio Sandro Pertini è eletto Presidente della Repubblica con 832 voti su 995 votanti. Il giorno successivo il Presidente presta giuramento di fedeltà alla Repubblica e di osservanza della Costituzione dinanzi al Parlamento in seduta comune.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 21 luglio 1978
    La Camera approva il disegno di legge Disciplina delle locazioni di immobili urbani  (A.C. 1931), che sarà approvato dal Senato il 26 luglio 1978 (legge 27 luglio 1978, n. 468, “equo canone”).
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 28 luglio 1978
    La Camera approva il disegno di legge Riforma di alcune norme di contabilità generale dello Stato in materia di bilancio  (A.C. 2270), che sarà approvato dal Senato il 1° agosto 1978 (legge 5 agosto 1978, n. 468).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 6 agosto 1978
    Muore improvvisamente nella residenza estiva di Castelgandolfo Papa Paolo VI.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 26 agosto 1978
    Il cardinale Albino Luciani, patriarca di Venezia, sale al soglio pontificio con il nome di Giovanni Paolo I. Il suo pontificato dura solo 33 giorni.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 13 settembre 1978
    A Milano viene arrestato il brigatista Corrado Alunni.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 17 settembre 1978
    Dopo una lunga opera di mediazione del presidente degli Stati Uniti Jimmy Carter Israele ed Egitto siglano gli accordi di Camp David, che prevedono la riannessione del Sinai all'Egitto e il ristabilimento delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 28 settembre 1978
    Muore improvvisamente il Papa Giovanni Paolo I.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 1° ottobre 1978
    Nel covo delle Brigate rosse di via Montenevoso a Milano fanno irruzione gli uomini del generale Dalla Chiesa e procedono all'arresto di alcuni brigatisti.
  • Politica, cultura e società
    martedì, 10 ottobre 1978
    Le Brigate rosse uccidono a Roma il magistrato Guglielmo Tartaglione, direttore generale del ministero della Giustizia.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 12 ottobre 1978
    Il Parlamento in seduta comune elegge al primo scrutinio Antonio Cristiani componente del Consiglio superiore della magistratura.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 16 ottobre 1978
    Il cardinale polacco Karol Wojtyla è eletto Papa con il nome di Giovanni Paolo II. Si tratta del primo Papa non italiano dal 1523.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 21 ottobre 1978
    Pietro Longo succede a Pier Luigi Romita alla segreteria nazionale del PSDI.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 2 novembre 1978
    Al vertice della Lega araba di Baghdad viene condannata duramente la scelta del leader egiziano Sadat di sottoscrivere la pace con Israele; l'Egitto viene bandito dalla Lega araba.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 8 novembre 1978
    Le “Formazioni comuniste combattenti” uccidono nei pressi di Frosinone il viceprocuratore generale della Repubblica Fedele Calvosa e gli uomini della sua scorta.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 15 novembre 1978
    Il Presidente del Consiglio Andreotti si reca in visita ufficiale in diversi paesi dell'area mediterranea (Libia, Egitto, Giordania, Iraq e Grecia).
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 25 novembre 1978
    Il professor Romano Prodi entra a far parte del Governo in qualità di membro tecnico. Assume il Dicastero dell'industria, commercio e artigianato in sostituzione di Carlo Donat-Cattin, dimissionario.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 4 dicembre 1978
    Il Consiglio europeo, riunito a Bruxelles, Belgio, decide di istituire il Sistema monetario europeo (SME) basato sull'unità monetaria europea (ECU). 
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 6 dicembre 1978
    Si svolge in Spagna il referendum sulla nuova Costituzione, che è approvata dall'88,5 % dei votanti. La nuova Carta costituzionale entra in vigore il 29 dicembre 1978.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 10 dicembre 1978
    Circa due milioni di persone si riversano nelle strade di Teheran per chiedere la destituzione dello scià Reza Pahlevi.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 15 dicembre 1978
    Le Brigate rosse uccidono a Torino, davanti al carcere delle Nuove due agenti di polizia: Salvatore Lanza e Salvatore Porceddu.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 21 dicembre 1978
    La Camera approva il disegno di legge Istituzione del Servizio sanitario nazionale  (A.C. 1252-B), approvato dal Senato il 15 dicembre 1978 (legge 23 dicembre 1978, n. 833).



1979
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 24 gennaio 1979
    Le Brigate rosse uccidono a Genova l'operaio dell'Italsider, sindacalista della CGIL Guido Rossa.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 29 gennaio 1979
    Il gruppo terroristico Prima linea uccide a Milano il magistrato Emilio Alessandrini
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 31 gennaio 1979
    Il Presidente del Consiglio Andreotti si dimette dopo un dibattito parlamentare che evidenzia il venir meno in Parlamento della maggioranza di solidarietà nazionale.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 1° febbraio 1979
    In Iran al termine di un lungo periodo di violente dimostrazioni del movimento sciita, l'ayatollah Khomeini rientra dall'esilio parigino. Si apre un periodo di durissima repressione degli esponenti del regime dello Scià, che qualche giorno prima ha lasciato il Paese.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 21 febbraio 1979
    Giulio Andreotti (DC) incaricato dal Presidente della Repubblica Pertini di formare il nuovo Governo scioglie negativamente la riserva.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 22 febbraio 1979
    Il Capo dello Stato affida l'incarico di formare un nuovo Esecutivo a La Malfa (PRI) che rinuncerà il 2.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 23 febbraio 1979
    La Corte d'Assise di Catanzaro condanna all'ergastolo il giornalista Guido Giannettini, Franco Freda e Giovanni Ventura per la strage di piazza Fontana.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 1° marzo 1979
    La Corte costituzionale condanna Mario Tanassi (PSDI), ex-ministro della difesa, a due anni e quattro mesi di reclusione e alla decadenza dal mandato parlamentare per lo scandalo Lockheed. L'ex-ministro Luigi Gui (DC) è assolto con formula piena.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 4 marzo 1979
    Prima lettera enciclica del Papa Giovanni Paolo II (Redemptor hominis).
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 5 marzo 1979
    Leonetto Amadei è eletto Presidente della Corte costituzionale.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 7 marzo 1979
    Il Presidente della Repubblica Pertini affida l'incarico di formare il Governo nuovamente a Giulio Andreotti (DC), La Malfa e Saragat sono designati Vicepresidenti, ma Saragat rifiuta.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 12 marzo 1979
    Il Consiglio europeo, riunito a Parigi, Francia, stabilisce l'entrata in vigore del Sistema monetario europeo (SME) a decorrere dal 13 marzo 1979. 
  • Politica, cultura e società
    martedì, 20 marzo 1979
    Il giornalista Mino Pecorelli, direttore del settimanale OP è ucciso a Roma.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 21 marzo 1979
    Andreotti scioglie positivamente la riserva e forma il suo V ministero composto da DC, PSDI e PRI.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 26 marzo 1979
    Muore a Roma il leader del PRI Ugo La Malfa, il senatore Bruno Visentini (PRI) lo sostituisce alla Vicepresidenza del Consiglio dei ministri e al Dicastero del bilancio e della programmazione economica.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 29 marzo 1979
    L'avvocato Italo Schettini consigliere DC al comune di Roma è assassinato dalle Brigate rosse.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 30 marzo 1979
    Al Senato si svolge la discussione sulle comunicazioni del Governo. La mozione di fiducia presentata da Bartolomei (DC), Pinto (PRI) e Schietroma (PSDI) è respinta con 149 voti favorevoli e 150 contrari.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 2 aprile 1979
    E' proclamata la Repubblica islamica dell'Iran.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 7 aprile 1979
    Antonio Negri, Emilio Vesce e Oreste Scalzone, leader storici di Autonomia operaia, vengono arrestati con l'accusa di insurrezione armata contro i poteri dello Stato.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 20 aprile 1979
    A Milano, le Brigate rosse uccidono Andrea Campagna, agente della Digos.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 2 maggio 1979
    Pierre Carniti è eletto segretario confederale della CISL.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 3 maggio 1979
    Le Brigate Rosse assaltano la sede del comitato romano della DC a piazza Nicosia. Due agenti di polizia restano uccisi.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 4 maggio 1979
    Margaret Thatcher succede a James Callaghan alla guida del Governo britannico, dopo la schiacciante vittoria elettorale del partito conservatore.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 11 maggio 1979
    La direzione della DC approva un documento-appello, diretto agli elettori, in cui ribadisce la "non compatibilità" sul piano ideale e delle concezioni della vita tra DC e PCI.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 3 giugno 1979
    Si svolgono le elezioni politiche anticipate. 38.242.918 di elettori si recano alle urne (affluenza 90,6%).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 7 giugno 1979
    Si svolgono in Europa le prime elezioni del Parlamento europeo a suffragio universale diretto.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 10 giugno 1979
    Si svolgono in Italia le elezioni per la formazione del Parlamento europeo.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 18 giugno 1979
    A Vienna Stati Uniti e Unione Sovietica firmano l'accordo per la limitazione della costruzione di armi strategiche (SALT II).



I fatti, i documenti e i materiali più significativi relativi alla Camera e al Parlamento, inquadrati nel contesto più ampio della storia italiana e dei principali eventi internazionali, accessibili attraverso una guida temporale multimediale.
Sulla linea temporale, che rappresenta le legislature succedute nei diversi periodi dal Regno alla Repubblica, selezionare una legislatura per accedere ai calendari di fatti ed eventi, articolati in tre aree informative: Parlamento e istituzioni, Politica, cultura e società, Politica estera ed eventi internazionali.

Cronologia

VII Legislatura della Repubblica italiana (dal 5 luglio 1976 al 19 giugno 1979)