Vai al sito parlamento.it Vai al sito camera.it

Portale storico della Camera dei deputati

VIII Legislatura del Regno d'Italia

dal 18 febbraio 1861 al 7 settembre 1865
Tipo di elezioni: Maggioritario: uninominale a doppio turno (1848-1880) Presidenze Camera: Giovanni Battista Cassinis, Sebastiano Tecchio, Urbano Rattazzi

scheda della legislatura
1861
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 3 gennaio 1861
    R.d 3 gennaio 1861, n. 4570, che convoca il Parlamento per il 18 febbraio 1861
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 7 gennaio 1861

    Con decreto 7 gennaio 1861 Eugenio di Savoia Carignano è nominato luogotenente per le province napoletane al posto di Luigi Carlo Farini

  • Politica, cultura e società
    domenica, 3 febbraio 1861
    Bertrando Spaventa è chiamato ad insegnare all'università di Napoli
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 15 febbraio 1861
    La fortezza di Gaeta si arrende alle truppe sabaude. Francesco II di Borbone si rifugia a Roma.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 17 febbraio 1861
    Con decreto luogotenenziale 17 febbraio 1861 i Codici penali e di procedura penale del Regno di Sardegna sono estesi alle province napoletane, a far data dal 1 luglio 1861
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 18 febbraio 1861
    È inaugurata l'ottava legislatura nella nuova Aula di Palazzo Carignano. È svolto il discorso della Corona. La Camera delibera l'indirizzo di risposta il 13 marzo; il Senato delibera l'indirizzo di risposta il 26 febbraio.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 21 febbraio 1861
    È presentato al Senato il disegno di legge per il conferimento a Vittorio Emanuele II del titolo di re d'Italia (n.1)
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 26 febbraio 1861
    Il Senato approva il disegno di legge che conferisce a Vittorio Emanuele II il titolo di re d'Italia.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 4 marzo 1861
    Lo scrittore garibaldino Ippolito Nievo muore nel naufragio del postale su cui era imbarcato.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 11 marzo 1861
    È eletto presidente della Camera Urbano Rattazzi. Presidente del Senato è Ruggero Settimo Si arrende la cittadella di Messina, il maggiore centro di resistenza borbonico
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 13 marzo 1861
    Il Ministro dell'Interno, Minghetti, presenta alla Camera due progetti di legge sull'amministrazione comunale, provinciale e regionale (n. 8 e 10). I progetti, che prefigurano un largo decentramento amministrativo, non diventeranno legge
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 14 marzo 1861
    La Camera approva il disegno di legge n. 2, già approvato dal Senato, che conferisce a Vittorio Emanuele II il titolo di re d'Italia (legge 17 marzo 1861, n. 4671). A seguito dell'approvazione della legge, il Presidente del Consiglio Cavour presenta le dimissioni per ragioni di correttezza costituzionale, ottenendo immediatamente il reincarico
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 23 marzo 1861

    È costituito il quarto Governo Cavour. Cavour mantiene anche il Ministero degli Esteri. Marco Minghetti è Ministro dell'Interno.

  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 25 marzo 1861
    Alla Camera, Cavour, rispondendo all'interpellanza Audinot, esprime la posizione del Governo sulla questione romana, prefigurando una futura annessione della città al Regno d'Italia e l'assegnazione a Roma del ruolo di capitale del nuovo Stato.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 27 marzo 1861
    La Camera approva l'ordine del giorno Bon Compagni, che riafferma l'esigenza che Roma sia «ricongiunta» all'Italia.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 30 marzo 1861
    La Gran Bretagna, riconosce il Regno d'Italia
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 12 aprile 1861

    È nominata una Commissione per la revisione del Regolamento della Camera (Presidente: Tecchio).

  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 12 aprile 1861

    Con l'attacco dei Confederati (Sudisti) all'installazione militare di Fort Sumter inizia la guerra di secessione americana

  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 17 aprile 1861
    La Camera approva il disegno di legge Intestazione degli atti del governo (n. 16), già approvato dal Senato il 23 marzo (legge 21 aprile 1861, n. 1).
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 20 aprile 1861
    Alla Camera, al termine della discussione di interpellanze sullo scioglimento dei corpi volontari operanti nel Sud, vota, dopo un duro intervento di Garibaldi, l'ordine del giorno Ricasoli, che approva l'operato del Governo
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 21 aprile 1861
    La Camera approva in via definitiva il disegno di legge n. 16, Intestazione degli atti del governo, già approvato dal Senato (legge 21 aprile 1861, n. 1)
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 9 maggio 1861
    Il Governo ritira i disegni di legge Minghetti sul decentramento amministrativo.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 3 giugno 1861
    La Camera approva in via definitiva il disegno di legge Istituzione di una nuova festa nazionale (n. 43), già approvato dal Senato (legge 5 maggio 1861, n. 7, istitutiva della Festa dello Statuto)
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 6 giugno 1861
    Cavour muore, a Torino, dopo una breve malattia
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 10 giugno 1861
    La Camera approva il disegno di legge Costituzione del Gran libro del debito pubblico del Regno d'Italia (n. 46), approvato dal Senato il 3 luglio (legge 10 luglio 1861, n. 94). Il Regno d'Italia assume così i debiti pubblici degli Stati preunitari.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 12 giugno 1861
    È costituito il Governo Ricasoli
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 13 giugno 1861
    L'avventuriero legittimista Jose Borjes sbarca in Calabria per prendere il comando delle varie insurrezioni contro lo Stato unitario che si vanno diffondendo in tutto il Meridione. Nel frattempo contingenti sempre più consistenti dell'esercito italiano vengono avviati a Sud.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 25 giugno 1861
    Alla Camera ed al Senato il Governo annuncia che l'Impero francese ha riconosciuto Vittorio Emanuele II come re d'Italia
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 25 giugno 1861
    La Camera approva la proposta di legge Riordinamento della guardia nazionale mobile (n. 42), presentata da Garibaldi. Approvata dal Senato il 20 luglio, diviene legge 4 agosto 1861, n. 1383
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 8 luglio 1861
    Il Senato approva in via definitiva il disegno di legge Unificazione dei vari debiti dello Stato (n. 49), già approvato dalla Camera (legge 4 agosto 1861, n. 174)
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 15 luglio 1861
    Un corpo di spedizione al comando del generale Cialdini è inviato nel Meridione per reprimere le insurrezioni filoborboniche
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 19 luglio 1861
    Il Senato approva il disegno di legge, Applicazione nelle nuove provincie del sistema vigente sui pesi e sulle misure (n. 81), già approvato dalla Camera il 19 luglio, che introduce nel Regno il sistema metrico decimale (legge 28 luglio 1861, n. 132)
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 23 luglio 1861
    R. d. 23 luglio 1861, n. 102, che proroga la sessione
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 8 settembre 1861
    Con r.d 8 settembre 1861, n. 227, è indetto il primo censimento del Regno d'Italia
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 27 settembre 1861
    Al IX congresso delle Società operaie, svoltosi a Firenze, si verifica una scissione tra le società moderate e quelle democratico-mazziniane
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 9 ottobre 1861
    Con regio decreto 9 ottobre 1861 n. 250 è esteso a tutta l'Italia l'ordinamento provinciale e comunale del Regno di Sardegna, imperniato sulla figura del prefetto.
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 3 novembre 1861

    R. d. 3 novembre 1861,n. 300, che convoca le Camere per il 20 novembre.

  • Politica, cultura e società
    domenica, 8 dicembre 1861
    Jose Borjes è catturato a Tagliacozzo e fucilato
  • Politica, cultura e società
    domenica, 15 dicembre 1861
    I comitati per la liberazione di Roma e Venezia si riuniscono a Genova ed eleggono un comitato centrale. Garibaldi rifiuta la presidenza.



1862
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 9 gennaio 1862
    Il guardasigilli Miglietti presenta alla Camera un nuovo progetto di codice civile
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 25 febbraio 1862
    Francesco Crispi presenta alla Camera una proposta di legge per l'abrogazione dell'art. 50 dello Statuto e la concessione di un'indennità ai deputati non impiegati. La proposta non è ammessa alla lettura.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 28 febbraio 1862
    Il Presidente del Consiglio Ricasoli rassegna le dimissioni per divergenze col sovrano
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 3 marzo 1862

    È costituito il Governo Rattazzi. Rattazzi mantiene anche il Ministero degli Esteri e degli Interni. Il Governo si caratterizza per la presenza di indipendenti vicini alla sinistra.

  • Politica, cultura e società
    domenica, 9 marzo 1862
    Si costituisce, a Genova, l'associazione emancipatrice italiana, presieduta da Garibaldi, che si propone di lottare per Roma capitale e per l'uguaglianza dei diritti politici
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 22 marzo 1862
    È eletto Presidente delle Camera Sebastiano Tecchio
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 12 aprile 1862
    È nominata una Commissione incaricata di proporre modificazioni al Regolamento della Camera
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 14 maggio 1862
    Truppe regie arrestano a Sarnico (Bergamo) volontari garibaldini intenzionati a provocare una sollevazione nel Trentino austriaco. Ne seguono manifestazioni in diverse città italiane.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 2 luglio 1862
    Il Senato approva, in via definitiva, il disegno di legge n. 28, Riordinamento delle camere di commercio (legge 6 luglio 1862, n. 680)
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 11 luglio 1862
    Sia la Camera che il Senato approvano l'invio di una deputazione al sovrano per congratularsi del prossimo matrimonio tra Maria Pia di Savoia e Luigi I del Portogallo. Alla Camera ed al Senato il Governo annuncia che l'Impero russo è disposto ad accettare una missione diplomatica da inviare per notificare la costituzione del regno d'ItaliaGaribaldi lancia a Marsala il programma di una spedizione su Roma e comincia a raccogliere volontari
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 21 luglio 1862
    La Camera approva il disegno di legge Conferma delle condizioni di amnistia stabilite dal prodittatore di Sicilia del 1710 1860 (n. 232), approvato dal Senato l'8 agosto (legge 24 agosto 1862, n. 791).
  • Politica, cultura e società
    domenica, 3 agosto 1862
    Vittorio Emanuele II indirizza un proclama alla nazione con il quale sconfessa l'azione di Garibaldi, invitando i cittadini a guardarsi dalle colpevoli impazienze e dalle improvvide agitazioni
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 9 agosto 1862
    La Camera approva definitivamente il disegno di legge Unificazione delle monete (n. 173), approvato dalla Camera il 20 agosto (Legge 24 agosto 1862, n. 788)
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 14 agosto 1862
    E istituita la Corte dei conti del Regno d'Italia (Legge 14 agosto 1862, n. 800)
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 20 agosto 1862
    Per fermare la spedizione garibaldina è proclamato lo stato d'assedio nelle province meridionali. Cinque giorni dopo Garibadi passa dalla Sicilia alla Calabria
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 21 agosto 1862
    R.d. 21 agosto 1862, n. 772, per la proroga della sessione
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 29 agosto 1862
    Garibaldi muove dall'Aspromonte alla testa di circa 1.300 volontari. Si determina uno scontro con le truppe inviate dal governo italiano per fermarlo. Garibaldi è ferito negli sconri e fatto prigioniero.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 23 settembre 1862
    Otto von Bismarck è nominato primo ministro della Prussia
  • Politica, cultura e società
    sabato, 27 settembre 1862
    È dichiarata un'amnistia generale per i fatti di Aspromonte, in occasione del matrimonio tra Maria Pia di Savoia e Luigi I del Portogallo
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 1° ottobre 1862
    A Palermo si verifica una serie contemporanea di attentati a colpi di pugnale contro comuni cittadini. L'episodio, noto come "congiura dei pugnalatori" vede implicati sia legittimisti borbonici che esponenti dell'area garibaldina ha pesanti riflessi sulla vita politica nazionale.
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 26 ottobre 1862
    R.d. 2610 1862, n. 899,per la ripresa della sessione il 18 nov
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 10 novembre 1862
    Prima rappresentazione, al teatro imperiale di San Pietroburgo, della Forza del destino, di Giuseppe Verdi
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 20 novembre 1862
    Inizia, alla Camera, la discussione della interpellanza Bon Compagni, sulle condizioni politiche del Regno e sulla politica del Governo rispetto al tentativo di Garibaldi. Nel corso della discussione emerge lo sfaldamento della maggioranza di governo.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 29 novembre 1862
    Il governo Rattazzi si dimette sotto la pressione delle proteste per gli eventi in Aspromonte. Vittorio Emanuele II affida un mandato esplorativo al conte Pasolini.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 8 dicembre 1862
    Luigi Carlo Farini è incaricato di formare un nuovo Governo
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 16 dicembre 1862
    Alla Camera è letto in Comitato segreto il rapporto del generale La Marmora sul brigantaggio nelle provincie meridionali
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 17 dicembre 1862
    È stipulato un trattato commerciale di libero scambio tra Italia e Francia (ratificato con legge 24 gennaio 1864, n. 1649)
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 18 dicembre 1862
    È costituita una Commissione parlamentare di inchiesta sul brigantaggio
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 21 dicembre 1862
    R.d. 21 dicembre 1862, n. 1096, per la proroga della sessione



1863
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 1° gennaio 1863
    Al Senato si apre la discussione su comunicazioni relative alla vicenda del senatore principe di S. Elia, assoggettato a perquisizione nell'ambito delle indagini sulla "congiura dei pugnalatori". Al termine della discussione viene costituita una Commissione di inchiesta
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 13 gennaio 1863
    R.d. 13 gennaio 1863, n. 1114, per la ripresa della sessione il 28 gen
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 22 gennaio 1863
    Divampa in Polonia, Lituania e Bielorussia una rivolta contro il regime zarista che suscita in Italia molte simpatie.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 5 febbraio 1863
    È pubblicata l'opera di teatro popolare I mafiusi di la Vicaria diGiuseppe Rizzotto e Gaetano Mosca, una delle prime attestazioni del termine mafia nel senso moderno.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 5 febbraio 1863
    Inizia a Torino la costruzione della Mole Antonelliana
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 25 febbraio 1863
    È inaugurata la linea ferroviaria diretta Roma-Napoli
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 12 marzo 1863
    Nasce, a Pescara, Gabriele D'Annunzio
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 19 marzo 1863
    È fondata, a Milano, la Società generale del Credito mobiliare, che rimarrà per alcuni decenni una delle principali banche italiane.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 24 marzo 1863
    Luigi Carlo Farini, colpito da diverse crisi nervose, si dimette da Presidente del Consiglio. È sostituito da Marco Minghetti
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 25 marzo 1863
    È eletto Presidente della Camera Giovanni Battista Cassinis
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 7 maggio 1863
    L'Assemblea della Camera approva gli ordini del giorno adottati in comitato segreto che approvano la relazione della Commissione parlamentare di inchiesta sul brigantaggio e deliberano che venga inviato agli Uffici il progetto di legge in materia di brigantaggio elaborato dalla stessa Commissione (n. 58)
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 11 maggio 1863
    Il Presidente della Camera nomina una Commissione di inchiesta sulla Marina (Presidente: Lanza).
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 18 maggio 1863
    Terminati i lavori della Commissione senatoriale di inchiesta, il Senato vota un ordine del giorno sulla vicenda del senatore principe di Sant'Elia che delibera il proseguimento della discussione in comitato segreto.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 20 maggio 1863
    R.d. 20 maggio 1863, n. 1262, di chiusura della sessione 1861-1862.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 25 maggio 1863
    Inizio della nuova sessione. È svolto il discorso della Corona. La Camera delibera l'indirizzo di risposta il 2 giugno (relatore: Tenca); il Senato delibera l'indirizzo il 1 giugno (relatore: Ufficio di Presidenza).
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 26 maggio 1863
    È eletto Presidente della Camera Giovanni Battista Cassinis
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 29 maggio 1863
    La Camera delibera di tenere ogni giovedì pomeriggio una seduta dedicata all'esame delle petizioni
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 31 maggio 1863
    Nelle elezioni legislative francesi, l'opposizione antibonapartista vede crescere i suoi consensi.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 1° giugno 1863
    Il Presidente americano Lincoln firma il "Proclama di emancipazione", che dà la libertà agli schiavi.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 10 giugno 1863
    La Camera nomina una Commissione per il nuovo regolamento
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 15 luglio 1863
    Il guardasigilli Pisanelli presenta al Senato il primo libro del nuovo Codice civile
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 17 luglio 1863
    Al Senato è nominata la Commissione incaricata di esaminare il nuovo Codice civile
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 1° agosto 1863
    Sulla base delle risultanze dell'inchiesta parlamentare, La Camera approva il progetto di legge Provvedimenti sul brigantaggio (n. 58). Approvato dal Senato il 6 agosto, diviene legge (legge 15 agosto 1409, n 1409
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 7 agosto 1863
    Il Senato approva in via definitiva il disegno di legge Convenzione col municipio di Torino per compimento del Palazzo Carignano, già approvata dalla Camera il 1 agosto (legge 11 agosto 1863, n. 1405)
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 11 agosto 1863
    R.d 11 agosto 1862, n. 1403, di proroga della sessione
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 21 ottobre 1863
    R.d 2110 1863, n. 1508, per la ripresa della sessione il 17 nov
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 23 ottobre 1863
    Quintino Sella fonda il Club alpino, primo nucleo del Club alpino italiano.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 7 novembre 1863
    Inizia le sue pubblicazioni il settimanale "L'illustrazione italiana"
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 26 novembre 1863
    Il guardasigilli Pisanelli presenta al Senato il secondo e terzo libro del nuovo Codice civile
  • Politica, cultura e società
    domenica, 29 novembre 1863
    Viene fondato, a Milano, il politecnico
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 22 dicembre 1863
    È presentata alla Camera, ed approvata lo stesso giorno da entrambi i rami del Parlamento, la proposta di legge Proroga a tutto il febbraio 1864 della legge 15 agosto 1863, n. 1409, per la repressione del brigantaggio (legge 22 dicembre 1863, n. 1583)
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 31 dicembre 1863
    Vengono pubblicate le prime statistiche sull'analfabetismo in Italia



1864
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 7 gennaio 1864
    Garibaldi si dimette da deputato in polemica con la linea di azione del Governo. La Camera accetta le dimissioni.
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 31 gennaio 1864
    La Camera approva il disegno di legge Tassa sulla ricchezza mobile (n. 4), già approvata dal Senato l'11 gennaio (legge 14 luglio 1864, n. 47). La legge costituisce uno dei pilastri del sistema tributario del Regno.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 1° febbraio 1864
    Truppe austriache e prussiane invadono i Ducati di Schleswig-Holstein, appartenenti alla Danimarca
  • Politica, cultura e società
    sabato, 6 febbraio 1864
    È inaugurata la stazione di Milano centrale
  • Politica, cultura e società
    sabato, 6 febbraio 1864
    Aleardo Aleardi, uno dei più famosi poeti dell'epoca, pubblica i Canti.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 21 marzo 1864
    Il Senato approva il disegno di legge Fondazione della banca d'Italia (n. 62). Trasmesso alla Camera, non sarà approvato
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 7 aprile 1864
    Garibaldi, nel corso di un viaggio in Inghilterra, incontra Mazzini sull'isola di Wight
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 30 aprile 1864
    Il Parlamento proroga la legge Pica
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 21 maggio 1864
    A seguito dell'approvazione dell'ordine del giorno Mordini, il Presidente della Camera nomina una Commissione di inchiesta intorno ai fatti relativi alla società delle ferrovie meridionali (Presidente: Lanza)
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 21 giugno 1864
    In un colloquio tra il rappresentante italiano, Pepoli, e Napoleone III si pongono le basi per un accordo che preveda il trasferimento della capitale da Torino ad un'altra città ed il ritiro della guarnigione francese a tutela di Roma.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 15 luglio 1864
    Discussione, alla Camera, della relazione della Commissione di inchiesta intorno ai fatti relativi alla società delle ferrovie meridionali La Camera approva le conclusioni della Commissione il 16 giugno (favorevoli: 153; contrari: 10; astenuti: 43)
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 20 luglio 1864
    R.d 20 luglio 1864, n. 1843, per la proroga della sessione
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 22 agosto 1864
    L'Italia sottoscrive a Ginevra l'atto istitutivo della Croce rossa internazionale
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 15 settembre 1864
    È firmata a Parigi una convenzione italo-francese (cosiddetta "convenzione di settembre) che prevede il ritiro delle truppe francesi di stanza a Roma ed il trasferimento della capitale da Torino, come segnale della rinuncia a Roma capitale.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 20 settembre 1864
    R.d 20 luglio 1864, n. 1843, per la riapertura della sessione il 510 (Con successivo r. d 27 settembre 1864, n. 1934, la riapertura è prorogata al 2410)
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 21 settembre 1864
    Imponenti manifestazioni contro il trasferimento della capitale si svolgono a Torino. La dura represssione provoca alcune decine di morti.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 23 settembre 1864
    Il Governo Minghetti si dimette a seguito delle manifestazioni di Torino.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 28 settembre 1864

    Nasce a Londra la prima Internazionale, che unisce delegazioni di società operarie e gruppi socialisti, anarchici, repubblicani.

  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 28 settembre 1864
    Si forma il Governo La Marmora Nasce a Londra la prima Internazionale
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 24 ottobre 1864
    È comunicata alla Camera la Convenzione di settembre. È presentato, alla Camera, il disegno di legge per il trasferimento della capitale a Firenze (n. 264). La Camera approva un ordine del giorno che costituisce una Commissione di inchiesta sui fatti di Torino del 21 e 22 settembre 1864 (Presidente: Bon Compagni)
  • Politica, cultura e società
    martedì, 25 ottobre 1864
    Si svolge, a Napoli, il nono congresso delle società operaie.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 17 novembre 1864
    È presentato alla Camera del disegno di legge Mancini per l'abolizione della pena di morte e l'estensione alla Toscana de Codice penale del Regno di Sardegna. La Camera approva un ordine del giorno che invita il Governo a procedere con urgenza all'unificazione amministrativa del Regno
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 19 novembre 1864
    La Camera approva il trasferimento della capitale da Torino a Firenze
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 24 novembre 1864
    È presentato alla Camera il disegno di legge n. 275 per l'unificazione amministrativa del Regno (Facoltà al Governo del Re di pubblicare e rendere esecutorii in tutte le provincie del Regno alcuni progetti di leggi d'ordine legislativo e giudiziario). Il Senato approva in via definitiva il disegno di legge Provvedimenti finanziari da attuarsi prima dello scadere del 1864 (n. 145), già approvato dalla Camera (legge 24 novembre 1864, n. 2006). La legge costituisce una complessiva manovra finanziaria per il riassestamento del bilancio.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 29 novembre 1864
    Il Senato approva un ordine del giorno di chiusura della discussione in relazione alla questione, sollevata dal senatore Martinengo
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 30 novembre 1864
    La Camera delibera la pubblicazione sulla Gazzette ufficiale dei nomi dei deputati assenti
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 8 dicembre 1864

    Pio IX emana l'enciclica Quanta cura, con la quale condanna il liberalismo, il socialismo, il positivismo

  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 9 dicembre 1864
    Il Senato approva in via definitiva il disegno di legge che autorizza la spesa per il trasferimento della capitale a Firenze (Legge 11 dicembre 1864, n. 2032).



1865
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 23 gennaio 1865
    La Camera approva con ordine del giorno la relazione della Commissione di inchiesta costituita per indagare sui disordini di Torino del 21 e 22 settembre 1864 (favorevoli: 140; contrari: 67; astenuti: 13)
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 2 febbraio 1865
    La Camera delibera che, nel caso di votazioni nominali, si tenga conto "anche dei voti dati dopo l'appello e il contr'appello, ma prima che la votazione sia chiusa"
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 3 febbraio 1865
    Vittorio Emanuele II lascia Torino e si stabilisce a Firenze
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 7 febbraio 1865
    La Camera approva il disegno di legge per l'unificazione amministrativa del Regno,Facoltà al Governo del Re di pubblicare e rendere esecutorii in tutte le provincie del Regno alcuni progetti di legge d'ordine amministrativo (n. 275)
  • Politica, cultura e società
    martedì, 7 febbraio 1865
    Le celebrazioni del sesto centenario della nascita di Dante sono occasione per un grande sforzo di promozione dell'identità nazionale
  • Politica, cultura e società
    martedì, 7 febbraio 1865
    Le celebrazioni del sesto centenario della nascita di Dante sono occasione per un grande sforzo di promozione dell'identità nazionale
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 8 marzo 1865
    Il Senato approva in via definitiva il disegno di legge per l'unificazione amministrativa del Regno (n. 183)
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 29 marzo 1865
    Il Senato approva in via definitiva il disegno di legge Facoltà al Governo del Re di pubblicare e rendere esecutorii in tutte le provincie del Regno alcuni progetti di leggi d'ordine legislativo e giudiziario, già approvato dalla Camera il 22 marzo (legge 2 aprile 1865, n. 2215). La legge autorizza il Governo ad emanare in tutto il Regno i Codici e 7 provvedimenti allegati, realizzando l'unificazione legislativa del Regno.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 12 aprile 1865
    La Camera approva il disegno di legge Riordinamento ed ampli azione delle reti ferroviarie del Regno (n. 247), approvato dal Senato il 7 luglio 1860 (legge 8 luglio 1860, n. 4241).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 15 aprile 1865
    Il Presidente degli Stati Uniti, Abraham Lincoln, è assassinato in un teatro di Washington da un fanatico sudista
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 27 aprile 1865
    La Camera delibera l'invio di un messaggio di condoglianza al Congresso degli Stati Uniti per l'assassinio del Presidente Lincoln. Identica deliberazione è assunta dal Senato nella seduta del 28 aprile.
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 14 maggio 1865
    R.d 14 maggio 1865, n. 2294, di proroga della sessione
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 26 maggio 1865
    Termina, con la vittoria degli unionisti, la guerra di secessione americana
  • Parlamento e istituzioni
    domenica, 25 giugno 1865
    Con R. D. 25 giugno 1865, n. 2358. è pubblicato il nuovo Codice civile. Vengono inoltre promulgati il Codice della Marina mercantile (regio decreto n. 2360) il Codice di commercio (regio decreto n. 2364) e il Codice di procedura civile (regio decreto n. 2366)
  • Politica, cultura e società
    martedì, 1° agosto 1865
    Epidemia di colera in diverse regioni italiane
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 14 agosto 1865
    È firmata la convenzione di Bad Gastein, che pone fine alla guerra per i ducati di Schleswig-Holstein
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 7 settembre 1865
    Scioglimento della Camera e convocazione del Parlamento per il 15 Novembre (r.d 7 settembre 1865, n. 2462)



I fatti, i documenti e i materiali più significativi relativi alla Camera e al Parlamento, inquadrati nel contesto più ampio della storia italiana e dei principali eventi internazionali, accessibili attraverso una guida temporale multimediale.
Sulla linea temporale, che rappresenta le legislature succedute nei diversi periodi dal Regno alla Repubblica, selezionare una legislatura per accedere ai calendari di fatti ed eventi, articolati in tre aree informative: Parlamento e istituzioni, Politica, cultura e società, Politica estera ed eventi internazionali.

Cronologia

VIII Legislatura del Regno d'Italia (dal 18 febbraio 1861 al 7 settembre 1865)