Vai al sito parlamento.it Vai al sito camera.it

Portale storico della Camera dei deputati

V Legislatura della Repubblica italiana

dal 5 giugno 1968 al 24 maggio 1972
Tipo di elezioni: Proporzionale (1946-1993) Presidenze Camera: Alessandro Pertini

scheda della legislatura
1968
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 5 giugno 1968
    Nella notte tra il 5 e il 6 giugno Robert Francis Kennedy, fratello del Presidente assassinato a Dallas, viene a sua volta ucciso in un hotel dove ha festeggiato la vittoria elettorale alle primarie della California alle elezioni presidenziali per il Partito democratico.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 10 giugno 1968
    Il Presidente della Repubblica, Saragat, concluse le consultazioni, conferisce l'incarico di formare il nuovo Governo a Rumor, segretario della DC, che rinuncerà all'incarico dopo aver constatato l'inesistenza delle condizioni necessarie per formare un Governo stabile di centro-sinistra.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 14 giugno 1968
    Muore a Napoli il poeta Salvatore Quasimodo, premio Nobel per la letteratura nel 1959.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 19 giugno 1968
    Il Presidente della Repubblica Saragat ,dopo essersi consultato con i leader dei tre partiti di centro-sinistra, conferisce l'incarico a Giovanni Leone (DC), in attesa della decisione dei socialisti di rientrare a far parte del Governo.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 24 giugno 1968
    Leone scioglie positivamente la riserva dando vita ad un Governo monocolore, composto di soli democristiani (DPR 24 giugno 1968).
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 28 giugno 1968
    Il colonnello Renzo Rocca, ex capo dell'ufficio del Sifar che si occupa di controspionaggio industriale, coinvolto in vari scandali, muore nel suo ufficio ucciso da un colpo di pistola in un apparente suicidio.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 1° luglio 1968
    L'Italia assume la Presidenza del Consiglio delle Comunità europee.  Entra in vigore l'Unione doganale. Gli ultimi dazi doganali sul commercio intracomunitario vengono aboliti con 18 mesi di anticipo rispetto a quanto previsto dal Trattato di Roma. La tariffa doganale comune sostituisce i dazi doganali nazionali per gli scambi commerciali con il resto del mondo.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 5 luglio 1968
    Il Presidente del Consiglio Leone presenta il Governo alle Camere e ne espone il programma.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 8 luglio 1968
    Alla Camera si svolge il dibattito sulle comunicazioni del Governo. La mozione di fiducia presentata da Sullo (DC) ed altri è approvata con 263 voti favorevoli e 252 contrari. Si astengono 88 deputati appartenenti al gruppo repubblicano e a quello dei socialisti-socialdemocratici.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 15 luglio 1968
    Al Senato si svolge il dibattito sulle comunicazioni del Governo. La mozione di fiducia presentata da Gava (DC) è approvata con 138 voti favorevoli e 129 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 17 luglio 1968
    Il Senato approva le proposte di modificazione agli articoli 21 e 21-bis del Regolamento, concernenti la composizione, la competenza e la denominazione della Giunta per il Mezzogiorno e l'istituzione di una Giunta consultiva per gli affari riguardanti le Comunità europee (Doc. II n. 1).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 29 luglio 1968
    Viene resa pubblica l'enciclica Humanae vitae, volta a specificare la dottrina sul matrimonio così come definita dal Concilio Vaticano II.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 21 agosto 1968
    Le forze armate del Patto di Varsavia invadono la Cecoslovacchia per reprimere il processo di liberalizzazione, noto come “primavera di Praga”, iniziato con l'ascesa al potere di Alexander Dubcek a gennaio.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 29 agosto 1968
    Alla Camera si svolge un dibattito sulla questione cecoslovacca, il Ministro degli esteri Medici riferisce gli accadimenti ed espone la posizione del Governo.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 3 ottobre 1968
    Repressione della manifestazione studentesca nella Piazza delle Tre culture a Città del Messico. La polizia spara sulla folla dopo avere bloccato le uscite della piazza.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 12 ottobre 1968
    A Città del Messico si svolge la cerimonia di inaugurazione delle XIX Olimpiadi. Gli atleti sono sotto shock per i tragici fatti del 3 ottobre. In segno di protesta contro la partecipazione ai giochi del Sudafrica, alcuni atleti neri salgono sul podio a piedi scalzi, con il capo chino, i pugni chiusi e la mano guantata di nero (simbolo della lotta delle “black panters”).
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 23 ottobre 1968
    Si apre a Roma il I Congresso del Partito Socialista Unificato. L'accordo tra le due principali aggregazioni Autonomia socialista di Nenni e Giacomo Mancini e Rinnovamento socialista guidata da Tanassi, Cariglia e Tremelloni, porterà Nenni alla presidenza e Ferri alla segreteria.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 26 ottobre 1968
    Il PCI rende noto che il proprio segretario, Luigi Longo, è stato colpito da emorragia cerebrale.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 3 novembre 1968
    Una grave alluvione colpisce il biellese. I morti saranno circa un centinaio, ingenti danni si registrano in particolare nelle industrie tessili.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 5 novembre 1968
    Il candidato repubblicano Richard M. Nixon batte alle elezioni presidenziali il candidato democratico Hubert H. Humphrey e diventa il 37° Presidente degli Stati Uniti d'America.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 11 novembre 1968
    Continua l'occupazione delle principali università italiane e di numerose scuole superiori. A Roma gli studenti occupano la facoltà di magistero. A Torino il 19 novembre si tiene un corteo che vede la partecipazione degli studenti delle scuole medie superiori e di tre facoltà occupate.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 14 novembre 1968
    CGIL, CISL e UIL proclamano uno sciopero generale contro la riforma delle pensioni. A Torino, davanti agli stabilimenti della FIAT Mirafiori si verificano scontri fra le forze dell'ordine e i lavoratori.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 19 novembre 1968
    Si dimette il Governo presieduto da Leone, in seguito alle posizioni assunte dai repubblicani, socialisti-socialdemocratici e democristiani di apertura per la formazione di un nuovo Governo di coalizione.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 20 novembre 1968
    Si riunisce a Roma il Consiglio Nazionale della DC. Moro annuncia che si collocherà in "una posizione autonoma nella organizzazione interna del partito".
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 26 novembre 1968
    Il Capo dello Stato, dopo aver affidato un mandato esplorativo al Presidente della Camera Pertini, conferisce l'incarico di formare il nuovo Governo a Rumor segretario della DC.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 2 dicembre 1968
    Ad Avola in provincia di Siracusa la polizia uccide due braccianti e ne ferisce cinquanta durante uno sciopero per ottenere la parità retributiva nella provincia. Nei giorni successivi si svolgeranno in molte città italiane manifestazioni di protesta, nei quali si registreranno duri scontri con le forze dell'ordine.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 4 dicembre 1968
    Fortemente voluto da Paolo VI, esce nelle edicole italiane il primo numero del nuovo quotidiano cattolico nazionale Avvenire, nato dalla fusione tra due importanti testate preesistenti, L'Italia, edita a Milano, e L'Avvenire d'Italia, pubblicato a Bologna.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 7 dicembre 1968
    A Milano, la prima al teatro La Scala è contestata dagli studenti che tirano uova e ortaggi contro il pubblico che sta per accedere al teatro.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 12 dicembre 1968
    Alle elezioni delle commissioni interne della FIAT, la FIOM-CGIL riconquista la posizione di primo sindacato, passando dal 26 al 30 per cento dei consensi.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 13 dicembre 1968
    200 studenti del Liceo Mamiani di Roma sono sospesi per aver occupato l'Istituto. Il 17 dicembre il Ministro Sullo si recherà nella scuola per dialogare con gli studenti e otterrà il ritiro del provvedimento punitivo.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 16 dicembre 1968
    Il Presidente del Consiglio Rumor presenta il Governo alle Camere e ne espone il programma.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 16 dicembre 1968
    Al Senato si svolge la discussione sulle comunicazioni del Governo. La mozione di fiducia presentata da Limoni (DC), Pieraccini (PSI-PSDI Unif.) e Cifarelli (MISTO) è approvata con 181 voti favorevoli e 119 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 19 dicembre 1968
    La Corte costituzionale dichiara l'illegittimità costituzionale dei commi primo e secondo dell'articolo 559 del codice penale, che dispongono le pene per l'adulterio della donna e del correo, per contrasto con gli articoli 3 e 29 della Costituzione (sentenza n. 126 del 1968). Lo stesso giorno la suprema Corte dichiara l'illegittimità costituzionale del primo comma dell'articolo 151 del codice civile, che non ammette la separazione per adulterio da parte del marito, fatto salvo il caso in cui l'adulterio costituisca ingiuria grave (sentenza n. 127 del 1968).
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 21 dicembre 1968
    Alla Camera si svolge la discussione sulle comunicazioni del Governo. La mozione di fiducia presentata da Andreotti (DC), Orlandi (PSI-PSDI Unif.) e La Malfa (PRI) è approvata con 351 voti favorevoli e 247 contrari.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 31 dicembre 1968



1969
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 8 gennaio 1969
    In occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario nelle principali città italiane giudici, avvocati e sindacati del personale giudiziario organizzano una contro inaugurazione in cui chiedono la riforma del codice penale, risalente al periodo fascista.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 16 gennaio 1969
    Lo studente cecoslovacco Jan Palach si dà fuoco in piazza San Venceslao, al centro di Praga, in segno di protesta contro l'invasione sovietica.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 17 gennaio 1969
    Al Consiglio Nazionale della DC Flaminio Piccoli è eletto segretario politico al termine di un dibattito durato tre giorni, con 85 voti (dorotei, fanfaniani e amici di Taviani), 87 schede bianche (morotei, Forze nuove e Base) e 5 nulle.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 20 gennaio 1969
    Si insedia il 37° Presidente degli Stati Uniti Richard Milhous Nixon.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 21 gennaio 1969
    La Camera elegge i 18 rappresentanti italiani all'Assemblea parlamentare europea. Il Senato provvede all'elezione degli ulteriori 18 rappresentanti italiani all'Assemblea parlamentare europea.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 2 febbraio 1969
    Gli studenti della facoltà di medicina dell'Università di Parma occupano l'ospedale psichiatrico di Colorno, per richiamare l'attenzione sulle condizioni di vita dei pazienti.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 5 febbraio 1969
    CGIL, CISL e UIL proclamano lo sciopero generale per la riforma delle pensioni. Al termine delle trattative i sindacati firmano un accordo con il Governo che prevede l'aumento delle pensioni e introduce la scala mobile nel computo delle retribuzioni pensionistiche.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 8 febbraio 1969
    A Bologna si svolge il XII Congresso del PCI. Enrico Berlinguer è eletto vicesegretario del partito e Luigi Longo riconfermato segretario.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 12 febbraio 1969
    CGIL, CISL e UIL proclamano uno sciopero dei lavoratori dell'industria contro le c.d. "gabbie salariali", che prevedono diversi livelli di retribuzione nelle varie zone del Paese.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 21 febbraio 1969
    Alla riunione della Direzione della Dc Moro svolge un appassionato intervento, nel quale invita i colleghi a comprendere la natura dei grandi fenomeni sociali in atto e sostiene la necessità di avviare un attento confronto con le posizioni del principale partito d'opposizione.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 26 febbraio 1969
    Alla Camera in sede di discussione degli articoli delle proposte di legge concernenti l'istituzione di una commissione d'inchiesta sul SIFAR, il Governo pone la questione di fiducia sulla reiezione di un emendamento, presentato da Covelli (PDIUM), all'articolo 1 riguardante l'oggetto dell'inchiesta. La votazione sull'emendamento termina con 49 voti favorevoli e 311 contrari.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 27 febbraio 1969
    Durante la visita in Italia del Presidente degli Stati Uniti Nixon si tengono manifestazioni di protesta a Roma. Le contestazioni si estendono anche ai gruppi cattolici, che protestano a Piazza San Pietro durante la visita di Nixon in Vaticano.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 5 marzo 1969
    La Camera approva la proposta di legge che istituisce la Commissione parlamentare d'inchiesta sugli eventi del giugno - luglio 1964 (SIFAR) ( A.C. 823 ), approvata dal Senato il 26 marzo ( l. 1 agosto 1969). La Commissione dopo varie proroghe rispetto al termine previsto dalla legge istitutiva presenterà la relazione conclusiva di maggioranza e le quattro relazioni di minoranza il 15 dicembre 1970 ( Doc. XXIII n. 1 ).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 11 marzo 1969
    Mario Scelba è eletto Presidente del Parlamento europeo.
  • Politica, cultura e società
    martedì, 18 marzo 1969
    CGIL, CISL e UIL raggiungono un accordo con la Confindustria sull'abolizione delle "gabbie salariali", che dispone che dal 1° luglio 1972 i minimi salariali saranno gli stessi in tutta l'Italia.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 22 marzo 1969
    Il Ministro della Pubblica istruzione Fiorentino Sullo si dimette. Il dicastero sarà assunto da Mario Ferrari Aggradi (DC).
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 25 marzo 1969
    Alla Camera si svolge il dibattito sulle comunicazioni del Presidente del Consiglio Rumor circa le modifiche intervenute nella compagine governativa a seguito delle dimissioni del Ministro della Pubblica istruzione Sullo (DC), sostituito da Ferrari Aggradi (DC) già Ministro delle poste e telecomunicazioni, sostituito a sua volta da Crescenzo Mazza (DC). Il Governo pone la questione di fiducia sull'ordine del giorno presentato da Andreotti (DC), Orlandi (PSI-PSDI Unif.) e La Malfa (PRI) che approva le dichiarazioni del Governo. Nella seduta del giorno successivo la Camera approva l'ordine del giorno con 327 voti favorevoli e 230 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 29 marzo 1969
    La Camera approva il disegno di legge Revisione degli ordinamenti pensionistici e norme in materia di sicurezza sociale (A.C. 1064), che sarà approvato dal Senato il 30 aprile 1969 (legge 30 aprile 1969, n. 153, “riforma delle pensioni”). Nella stessa seduta la Camera approva il disegno di conversione del decreto-legge 15 febbraio 1969, n. 9, recante il riordinamento degli esami di stato di maturità, di abilitazione e di licenza della scuola media (A.C. 1046-B), approvato dal Senato il 28 marzo (legge 5 aprile 1969, n. 119).
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 9 aprile 1969
    A Battipaglia, nel corso di una manifestazione di protesta per la chiusura di un tabacchificio, la polizia spara contro i manifestanti uccidendo un tipografo e un'insegnante estranea alla manifestazione. I fatti di Battipaglia scatenano proteste e manifestazioni in tutta Italia. A Milano si registrano gravi scontri con le forze dell'ordine e un attentato alla Borsa. Nei giorni successivi altre bombe scoppieranno contro un albergo occupato dal movimento studentesco.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 11 aprile 1969
    Una rivolta contro il sovraffollamento nelle carceri viene duramente repressa dalla polizia alle "Nuove" di Torino. La rivolta si estende anche ad altri penitenziari del paese.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 12 aprile 1969
    Al convegno della Base della DC Ciriaco De Mita propone un patto costituzionale, aperto anche al Pci, per affrontare le gravi questioni del Paese e dello Stato.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 10 maggio 1969
    Giuseppe Branca è eletto presidente della Corte costituzionale.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 2 giugno 1969
    Dieci tecnici italiani dell'ENI vengono uccisi in Biafra, provincia secessionista della Nigeria, dopo essere stati rapiti insieme ad altri diciotto dipendenti dell'ENI, che saranno in un primo momento condannati a morte e poi liberati.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 9 giugno 1969
    Mario Capanna è arrestato a Milano insieme ad altri esponenti del movimento studentesco, per aver sequestrato in un'aula universitaria Alberto Trimarchi, docente di diritto privato dell'Università statale di Milano, a seguito di una contestazione da parte degli studenti. Gli imputati saranno condannati a pene detentive, ma saranno scarcerati.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 11 giugno 1969
    Il vicesegretario del PCI, Enrico Berlinguer, interviene alla conferenza dei Partiti comunisti a Mosca, pronunciando un duro discorso contro l'intervento sovietico in Cecoslovacchia e contro la condanna del Partito comunista cinese voluta da Mosca.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 16 giugno 1969
    Si svolge a Livorno il VII congresso della CGIL. Viene approvato il principio dell'incompatibilità tra cariche direttive sindacali e cariche parlamentari.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 27 giugno 1969
    Durante l'XI congresso nazionale della DC, a Roma, Moro si distacca definitivamente dalla maggioranza dorotea, guidata da Piccoli, Rumor, Andreotti ed Emilio Colombo, che ottiene solo il 38,3% dei voti e 46 seggi.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 29 giugno 1969
    Giorgio Almirante è eletto segretario del MSI, dopo la morte di Arturo Michelini che aveva guidato il Partito dal 1954.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 2 luglio 1969
    Il comitato centrale del Partito socialista respinge con 67 voti contrari e 52 favorevoli il documento proposto da Nenni per salvaguardare l'unità del partito. 29 deputati e 12 senatori, escono dal partito e aderiscono al PSU, che nel 1971 riprenderà la tradizionale denominazione di Partito Socialista Democratico Italiano. Mauro Ferri è eletto segretario. I ministri socialisti si dimettono dal Governo.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 3 luglio 1969
    A Torino i sindacati confederali indicono uno sciopero generale contro l'aumento degli affitti. Si verificano gravi scontri, che provocano circa 70 feriti, decine di arresti e il licenziamento di 18 lavoratori della FIAT.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 5 luglio 1969
    Il Presidente del Consiglio Rumor rassegna le dimissioni del Governo, in seguito alla crisi politica determinata dalla scissione socialista con l'uscita dal PSI-PSDI Unif. della vecchia componente PSDI e la costituzione di un nuovo partito socialdemocratico (PSU).
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 7 luglio 1969
    Il Presidente della Camera Sandro Pertini si dimette in seguito alla scissione del PSI, ma i capigruppo respingono all'unanimità le dimissioni.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 9 luglio 1969
    Dopo la scissione il PSI reintegra il comitato centrale, Francesco De Martino è eletto segretario.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 9 luglio 1969
    Si riunisce a Roma il Consiglio Nazionale della Democrazia cristiana. Piccoli è rieletto segretario da una maggioranza in cui risulteranno determinanti i fanfaniani. Presidente del Partito è eletto il moroteo Benigno Zaccagnini.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 11 luglio 1969
    Muore il Ministro del Lavoro e della previdenza sociale Giacomo Brodolini (PSI). Considerato il padre dello Statuto dei lavoratori, il Ministro aveva ottenuto, il 20 giugno, l'approvazione del Consiglio dei Ministri del disegno di legge relativo allo Statuto, che sarà approvato definitivamente dal Parlamento nel maggio del 1970.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 12 luglio 1969
    Il Capo dello Stato affida nuovamente a Rumor l'incarico di formare il nuovo Governo.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 17 luglio 1969
    Si apre a Roma il IV Congresso della CISL. Come la CGIL anche la CISL stabilisce l'incompatibilità tra cariche politiche e cariche sindacali.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 21 luglio 1969
    Tutto il mondo assiste in diretta televisiva allo sbarco del primo uomo sulla luna: l'astronauta americano Neil Armstrong.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 28 luglio 1969
    In vista del rinnovo contrattuale dei metalmeccanici CGIL, CISL e UIL approvano una piattaforma unitaria, che rivendica la riduzione dell'orario di lavoro a 40 ore, la parificazione del trattamento di malattia e infortuni tra operai e impiegati, la definizione dei limiti e del trattamento economico per il lavoro straordinario.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 31 luglio 1969
    Paolo VI si reca a Kampala in Uganda, compiendo il primo viaggio di un pontefice in Africa.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 5 agosto 1969
    Rumor, dopo una prima rinuncia all'incarico, scioglie positivamente la riserva e forma un Governo monocolore composto di soli democristiani. (DPR 5 agosto 1969).
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 8 agosto 1969
    Il Presidente del Consiglio Rumor presenta il Governo alle Camere e ne espone il programma. Alla Camera si svolge la discussione sulle comunicazioni del Governo. La mozione di fiducia presentata da Andreotti (DC) è approvata con 346 voti favorevoli e 245 contrari.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 9 agosto 1969
    Una catena di otto attentati sui treni durante l'esodo per le vacanze estive dà inizio alla c.d. strategia della tensione. Dodici persone restano ferite.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 11 agosto 1969
    Al Senato si svolge la discussione sulle comunicazioni del Governo. La mozione di fiducia presentata da Bartolomei (DC) è approvata con 179 voti favorevoli e 175 contrari.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 11 settembre 1969
    In tutta l'Italia si svolge il primo sciopero degli operai metalmeccanici, che segna l'inizio di una serrata stagione di lotte operaie, ricordata come l'autunno caldo. Nei giorni successivi scioperano i metalmeccanici del settore pubblico, i chimici, i cementieri e gli edili, a cui si uniscono gli studenti.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 29 settembre 1969
    Si tiene a S. Ginesio (Mc) un convegno, ricordato come il convegno dei "quarantenni", promosso dalle leve più giovani della DC, che chiedono una gestione del partito, che garantisca maggiore spazio ai giovani.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 10 ottobre 1969
    Si estende a Roma la protesta degli abitanti delle baracche, che occupano diversi palazzi disabitati anche nel centro della città.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 15 ottobre 1969
    Al comitato centrale del PCI, Alessandro Natta, svolgendo la relazione a nome della quinta commissione (organizzazione problemi della vita del partito), accusa di «frazionismo » il gruppo dei promotori e redattori della rivista II Manifesto, il cui primo numero è stato pubblicato a giugno. Tre dei redattori — Rossana Rossanda, Luigi Pintor e Aldo Natoli — sono membri dello stesso comitato centrale.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 16 ottobre 1969
    La Camera approva in via definitiva la proposta di legge che istituisce la Commissione parlamentare d'inchiesta sui fenomeni di criminalità in Sardegna ( A.C. n. 1347 ), approvata dal Senato il 17 aprile ( l. 27 ottobre 1969, n. 755 ). La Commissione presenterà la relazione finale di maggioranza e quella di minoranza il 29 marzo 1972 ( Doc. XXIII, n. 3)
  • Politica, cultura e società
    sabato, 18 ottobre 1969
    In una tavola rotonda organizzata dal quotidiano La Stampa a cui partecipano sindacalisti ed economisti, Luigi Macario, segretario nazionale dei metalmeccanici Cisl afferma che “un aumento del 25-30 % dei salari per tre anni è nell'ordine logico delle cose” e che “il movimento sindacale non pone solo una questione di salari, ma un problema di potere nella società”.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 24 ottobre 1969
    La Fiat rileva le azioni della Lancia, assumendo la conduzione dell'azienda e i relativi impegni. Viene garantita l'autonomia funzionale della Lancia, che conta su tre stabilimenti e su oltre dodicimila dipendenti.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 27 ottobre 1969
    A Pisa negli scontri tra aderenti a “Potere Operaio” e forze di polizia un giovane studente di 22 anni, Cesare Pardini, perde la vita.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 6 novembre 1969
    Si riunisce a Roma il Consiglio Nazionale della DC. In seguito alle dimissioni di Flaminio Piccoli viene eletto nuovo segretario politico Arnaldo Forlani. Andreotti e Colombo danno vita a una nuova corrente (Impegno democratico), mentre Rumor e Piccoli fondano Iniziativa popolare.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 19 novembre 1969
    In tutta l'Italia si svolge uno sciopero, organizzato da CGIL, CISL e UIL, per il diritto ad avere una casa. Negli incidenti che scoppiano a Milano perde la vita un giovane agente di polizia, Antonio Annarumma. I funerali dell'agente ucciso, saranno disturbati da incidenti provocati da gruppi di estrema destra, che alla fine dei funerali tentano di invadere l'Università.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 24 novembre 1969
    Il direttore di Potere operaio Francesco Tolin è arrestato per istigazione a delinquere. Il 30 ottobre Potere Operaio aveva titolato: “Sì alla violenza operaia”. Il 1° dicembre sarà condannato a un anno e cinque mesi di reclusione.
  • Politica, cultura e società
    martedì, 25 novembre 1969
    I redattori de Il Manifesto, Rossana Rossanda, Aldo Natoli e Luigi Pintor, appartenenti al comitato centrale del PCI sono radiati dal partito. Nei giorni successivi sarà radiato dalla Federazione di Napoli anche Massimo Caprara, segretario personale di Togliatti dal 1944 fino alla morte del leader comunista.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 30 novembre 1969
    I Ministri degli Affari esteri italiano ed austriaco, Aldo Moro e Kurt Waldheim, raggiungono un accordo sui tempi di applicazione del c.d. “pacchetto” sull'Alto Adige.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 1° dicembre 1969
    Al vertice dell'Aja i Capi di Stato e di Governo ribadiscono la propria volontà di procedere alla graduale realizzazione di un'Unione economica e monetaria e alla conseguente armonizzazione delle politiche sociali. Essi confermano inoltre il loro accordo sul principio dell'allargamento della Comunità. 
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 3 dicembre 1969
    La commissione Istruzione e belle arti della Camera approva la proposta di legge Provvedimenti urgenti per l'Università (A.C. 873), approvato dalla commissione Istruzione del Senato il 30 ottobre (legge 11 dicembre 1969, n. 910, “liberalizzazione degli accessi universitari”).
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 4 dicembre 1969
    La Camera approva un ordine del giorno presentato da Andreotti (DC) a sostegno del Governo sulla proposta globale di misure a favore delle popolazioni alto-atesine, presentata al Parlamento dal Presidente del Consiglio Rumor.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 12 dicembre 1969
    In piazza Fontana, a Milano, nella sede della Banca nazionale dell'Agricoltura, scoppia una bomba che provoca diciassette morti e più di ottanta feriti. A Roma scoppiano bombe presso la sede della Banca nazionale del Lavoro in Via Veneto, dove restano ferite sedici persone, e al Milite Ignoto.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 15 dicembre 1969
    L'anarchico Giuseppe Pinelli, un ferroviere di 41 anni, in stato di fermo per i fatti di piazza Fontana, precipita, in circostanze che non saranno mai pienamente chiarite, da una finestra della Questura di Milano nel corso di un interrogatorio condotto dal Commissario Luigi Calabresi.
  • Politica, cultura e società
    martedì, 16 dicembre 1969
    Viene fermato e successivamente arrestato Pietro Valpreda, ballerino milanese militante anarchico, con l'accusa di essere l'esecutore materiale della strage di piazza Fontana.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 17 dicembre 1969
    Si conclude a L'Aquila il processo sul disastro del Vajont, che aveva provocato la morte di oltre 1800 persone nel novembre del 1963. Degli otto imputati cinque sono condannati a sei anni e gli altri assolti.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 21 dicembre 1969
    Viene firmato il contratto dei metalmeccanici dopo una lunga vertenza contrattuale. Sono accolte quasi tutte le richieste avanzate dal fronte sindacale: quaranta ore di lavoro settimanale, aumenti retributivi uguali per tutti, vincoli allo straordinario, diritti di assemblea e garanzie contro gli abusi disciplinari.



1970
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 16 gennaio 1970
    Il colonnello Gheddafi, che nel settembre 1969 ha preso il potere in Libia, inizia una campagna di nazionalizzazione delle imprese e dei beni stranieri, che costringe gli italiani residenti nel Paese a rientrare in patria.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 26 gennaio 1970
    La Camera approva il disegno di legge Provvedimenti finanziari per l'attuazione delle Regioni a statuto ordinario (A.C. 1807). Il provvedimento sarà approvato dal Senato il 15 maggio (legge 16 maggio 1979, n. 281, “legge finanziaria regionale”)
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 7 febbraio 1970
    Il Presidente del Consiglio Rumor rassegna le dimissioni del Governo al Capo dello Stato.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 12 febbraio 1970
    Il Presidente della Repubblica Saragat conferisce a Mariano Rumor (DC) l'incarico di formare il Governo, che scioglierà negativamente la riserva il 28 febbraio.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 10 marzo 1970
    Mario Scelba viene rieletto Presidente del Parlamento europeo.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 12 marzo 1970
    Il Presidente della Repubblica Saragat conferisce l'incarico di formare il Governo al Presidente del Senato Amintore Fanfani (DC), che rinuncia il 19 marzo.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 23 marzo 1970
    L'incarico di formare il Governo è conferito nuovamente a Mariano Rumor (DC), che scioglie la riserva positivamente. Il III Governo Rumor è sostenuto da una coalizione formata da DC, PSI, PSU e PRI (DPR 27 marzo 1970).
  • Politica, cultura e società
    martedì, 24 marzo 1970
    Il consiglio generale della CGIL elegge Luciano Lama nuovo segretario confederale, dopo le dimissioni di Agostino Novella, segretario dal 1957.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 7 aprile 1970
    Il Presidente del Consiglio presenta il Governo alle Camere e ne espone le linee programmatiche.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 7 aprile 1970
    Al Senato si svolge la discussione sulle dichiarazioni del Presidente del Consiglio. La mozione di fiducia presentata da Spagnolli (DC), Pieraccini (PSI), Iannelli (PSU) e Pinto (MISTO) è approvata con 167 voti favorevoli e 117 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 13 aprile 1970
    Alla Camera si svolge la discussione sulle dichiarazioni del Presidente del Consiglio. La mozione di fiducia presentata da Andreotti (DC) Di Primio (PSI), La Malfa (PRI) e Orlandi (PSU) è approvata con 348 voti favorevoli e 239 contrari.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 15 aprile 1970
    L'assemblea generale della Confindustria approva il nuovo statuto elaborato dalla commissione presieduta da Leopoldo Pirelli, il giorno successivo Renato Lombardi è eletto presidente dell'Associazione.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 22 aprile 1970
    Firma del Trattato di Lussemburgo. Il Consiglio europeo approva la graduale introduzione di un sistema di risorse proprie ed estende i poteri del Parlamento europeo in materia di bilancio.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 23 aprile 1970
    In seguito all'ingresso nell'Esecutivo di Francesco De Martino, in qualità di Vicepresidente del Consiglio, il PSI elegge nuovo segretario Giacomo Mancini e tre vicesegretari: Giovanni Mosca, Bettino Craxi e Tristano Codignola.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 2 maggio 1970
    A Cannes il film di Elio Petri Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto vince il premio speciale della giuria. Il film vincerà l'Oscar come miglior film straniero nel 1971.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 14 maggio 1970
    La Camera approva il disegno di legge Norme sulla tutela della libertà e dignità dei lavoratori, della libertà sindacale e dell'attività sindacale nei luoghi di lavoro e norme sul collocamento (A.C. 2133), approvato dal Senato l'11 dicembre 1969 (legge 20 maggio 1970, n. 300, “Statuto dei lavoratori”)
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 21 maggio 1970
    La Camera approva il disegno di legge Norme sui referendum previsti dalla Costituzione e sulla iniziativa legislativa del popolo (A.C. 1249), approvato dal Senato il 21 marzo 1969 (legge 25 maggio 1970, n. 352). L'istituto referendario trova la sua attuazione e la sua completa disciplina normativa.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 7 giugno 1970
    Si svolgono le prime elezioni dei Consigli regionali nelle Regioni a statuto ordinario. Si rinnovano anche i Consigli provinciali e comunali.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 15 giugno 1970
    Si svolge a Roma la prima visita ufficiale in Italia di un Ministro degli Esteri israeliano, Abba Eban.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 24 giugno 1970
    Alla Camera in sede di discussione degli articoli delle proposte di legge (A.C. 505, 162, 358) concernenti modifiche alla disciplina delle imposte di ricchezza mobile e complementare, il Governo pone la questione di fiducia sull'accoglimento di un emendamento interamente sostitutivo dell'articolo 1. La votazione termina con 285 voti favorevoli e 210 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 25 giugno 1970
    Il Parlamento in seduta comune elegge al terzo scrutinio Virginio Bertinelli membro del Consiglio superiore della magistratura.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 30 giugno 1970
    Si aprono a Lussemburgo i negoziati con quattro paesi candidati all'adesione alla Comunità Economica Europea (Danimarca, Regno Unito, Irlanda, Norvegia).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 2 luglio 1970
    Entra in carica la nuova Commissione europea, presieduta da Franco Maria Malfatti. Altiero Spinelli è membro della Commissione, responsabile della politica industriale e della ricerca.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 6 luglio 1970
    Il Presidente del Consiglio Rumor presenta le dimissioni del Governo a causa della mancanza di coesione nella maggioranza.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 11 luglio 1970
    Il Presidente della Repubblica Saragat affida l'incarico di formare il Governo a Giulio Andreotti (DC).
  • Politica, cultura e società
    martedì, 14 luglio 1970
    A Reggio Calabria inizia una sommossa popolare che si protrarrà fino al febbraio del 1971 contro la decisione di collocare il capoluogo di regione a Catanzaro.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 21 luglio 1970
    In Libia il Consiglio del comando della rivoluzione promulga una legge ai danni della comunità italiana: gli italiani che risiedono nel Paese sono espulsi con decorrenza immediata e i loro beni confiscati.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 22 luglio 1970
    Dopo una settimana di disordini e di proteste a Reggio Calabria, un sabotaggio provoca il deragliamento del treno Palermo-Torino nei pressi di Gioia Tauro. Otto persone perdono la vita, i feriti sono oltre cento.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 25 luglio 1970
    Dopo la rinuncia di Andreotti a formare il nuovo Governo il Presidente della Repubblica Saragat affida l'incarico a Emilio Colombo (DC).
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 6 agosto 1970
    Emilio Colombo (DC) scioglie positivamente la riserva e forma un Governo di centro-sinistra sostenuto da una coalizione formata da DC, PSI, PSU e PRI (DPR 6 agosto 1970).
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 10 agosto 1970
    Il Presidente del Consiglio presenta l'Esecutivo alle Camere e ne espone il programma di governo. Alla Camera si svolge la discussione sulle dichiarazioni del Presidente del Consiglio. La mozione di fiducia presentata da Andreotti (DC), La Malfa (PRI), Bertoldi (PSI) e Orlandi (PSU) è approvata con 348 voti favorevoli e 231 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 12 agosto 1970
    Al Senato si svolge la discussione sulle dichiarazioni del Presidente del Consiglio. La mozione di fiducia presentata da Spagnolli (DC), Pieraccini (PSI), Iannelli (PSU) e Cifarelli (MISTO) è approvata con 174 voti favorevoli e 113 contrari.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 7 settembre 1970
    A Reggio Calabria, quattro attentati dinamitardi sono rivendicati dall'estrema destra. Riprende la rivolta capeggiata dall'esponente missino Ciccio Franco, leader del Comitato d'azione. Il 17 settembre un manifestante resta ucciso ed otto persone ferite. Franco viene arrestato. La rivolta riprenderà nella prima metà di ottobre.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 16 settembre 1970
    Visita ufficiale del Ministro degli Esteri Aldo Moro in Iran.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 27 settembre 1970
    Il Presidente degli Stati Uniti Richard Nixon è in visita ufficiale a Roma per un ciclo di incontri in alcune capitali europee. Durante la visita si svolgono numerose manifestazioni di protesta e novanta persone saranno fermate.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 28 settembre 1970
    Muore il premier egiziano Nasser. Lo sostituisce il vicepresidente Sadat. 
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 30 settembre 1970
    Il Presidente del Consiglio Colombo e il Ministro degli Interni Restivo rispondono alla Camera alle interrogazioni sui fatti di Reggio Calabria.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 16 ottobre 1970
    Il Presidente del Consiglio Colombo illustra alla Camera il “piano per la Calabria”, che prevede anche la creazione di un polo siderurgico nella piana di Gioia Tauro.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 5 novembre 1970
    Con un accordo siglato all'ambasciata italiana di Parigi l'Italia riapre le relazioni diplomatiche con la Repubblica popolare cinese.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 24 novembre 1970
    La Camera approva, con 319 voti favorevoli e 286 contrari, la proposta di legge Disciplina dei casi di scioglimento del matrimonio (A.C. 1-B), approvata dal Senato il 9 ottobre (legge 1° dicembre 1970, n. 898). Nel corso della stessa seduta, durata ininterrottamente fino al 1° dicembre, il Governo pone la questione di fiducia sull'accoglimento del nuovo testo, proposto dal Governo, dell'articolo unico di conversione del decreto legge concernente provvedimenti anticongiunturali (A.C. 2790). La votazione termina con 341 voti favorevoli e 237 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 25 novembre 1970
    Il Presidente della Repubblica Saragat nomina Pietro Nenni, storico leader socialista, senatore a vita per altissimi meriti in campo sociale.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    venerdì, 27 novembre 1970
    A Manila, nelle Filippine, Paolo VI sfugge all'attentato di un folle che cerca di colpire il Pontefice con un coltello.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 2 dicembre 1970
    Si costituisce il Comitato per il referendum abrogativo della legge sul divorzio, che raccoglierà oltre 1.300.000 firme.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 7 dicembre 1970
    Tentativo di colpo di Stato, guidato da Junio Valerio Borghese, esponente dell'estrema destra ed ex comandante della X Mas nella Repubblica Sociale Italiana. L'episodio sarà confermato dal Ministro Restivo solo nel marzo del 1971, dopo la pubblicazione della notizia da parte del quotidiano Paese sera.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 9 dicembre 1970
    Un comunicato congiunto dei governi italiano e jugoslavo annuncia il rinvio della visita di Tito in Italia a causa di una dichiarazione del Ministro degli esteri Moro di non rinuncia ai legittimi interessi nazionali sulla zona B del Territorio Libero di Trieste.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 12 dicembre 1970
    A Milano nel corso di manifestazioni per l'anniversario della strage di piazza Fontana scoppiano gravissimi incidenti, nei quali perde la vita lo studente Saverio Saltarelli.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 15 dicembre 1970
    La commissione parlamentare d'inchiesta sugli eventi del giugno-luglio 1964 (caso Sifar) conclude i propri lavori.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 23 dicembre 1970
    La Corte d'Assise di Bari condanna in contumacia il “capo-mafia” Luciano Liggio al carcere a vita.



1971
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 4 febbraio 1971
    L'operaio socialista Giuseppe Malacaria perde la vita a Catanzaro e 12 persone restano ferite per lo scoppio di una bomba al termine di una manifestazione antifascista. A Reggio Calabria prosegue la protesta iniziata nell'estate del 1970.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 10 febbraio 1971
    Al I congresso del PSU a Roma viene approvato il cambiamento del nome del partito in PSDI. Mauro Ferri è confermato segretario.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 16 febbraio 1971
    Il Presidente del Consiglio Colombo si reca in visita ufficiale negli Stati Uniti, accompagnato dal Ministro degli esteri Moro.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 17 febbraio 1971
    Il Consiglio regionale della Calabria approva la mozione che designa Catanzaro capoluogo regionale e Reggio Calabria sede del Consiglio regionale. A Reggio Calabria riesplode la rivolta.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 18 febbraio 1971
    Nella seduta antimeridiana l'Assemblea di Montecitorio approva il nuovo Regolamento della Camera (DOC. II, n. 1) con 465 voti favorevoli, 41 contrari e un astenuto.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 1° marzo 1971
    Ritiro dal governo Colombo della delegazione del PRI, che conferma comunque l'appoggio esterno.
  • Parlamento e istituzioni
    martedì, 2 marzo 1971
    Alla Camera si svolge la discussione sulle dichiarazioni del Presidente del Consiglio. La mozione di fiducia presentata da Andreotti (DC), Bertoldi (PSI), Orlandi (PSU) e La Malfa (PRI) è approvata con 346 voti favorevoli e 235 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 4 marzo 1971
    Al Senato si svolge la discussione sulle dichiarazioni del Presidente del Consiglio. La mozione di fiducia presentata da Spagnolli (DC), Pieraccini (PSI), Iannelli (PSU) e Cifarelli (MISTO) è approvata con 167 voti favorevoli e 111 contrari.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 6 marzo 1971
    Il Presidente del Consiglio Colombo assume l'interim del Ministero di grazia e giustizia.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 10 marzo 1971
    Francesco De Martino è eletto segretario del PSI. Il comitato centrale del partito approva una linea di “convergenza” con il PCI e una nuova strategia per il PSI, di equilibrio fra le forze governative e i comunisti.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 17 marzo 1971
    Il quotidiano Paese sera rende noto il tentativo di colpo di stato messo in atto da movimenti extraparlamentari di estrema detsra, guidati dall'ex comandante della “X Mas” Junio Valerio Borghese.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 22 marzo 1971
    Il Consiglio delle Comunità europee adotta il Piano Werner volto a rafforzare il coordinamento delle politiche economiche.  
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 10 aprile 1971
    Il senatore democristiano Gioacchino Attaguile è nominato Ministro della marina mercantile in sostituzione di Salvatore Mannironi (DC), deceduto il 7 aprile.
  • Politica, cultura e società
    martedì, 13 aprile 1971
    Il giudice istruttore di Treviso, emette mandato di cattura nei confronti di Franco Freda e di Giovanni Ventura, esponenti dell'estrema destra padovana, per gli attentati avvenuti nel 1969 e per la strage di Piazza Fontana.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    mercoledì, 14 aprile 1971
    Il premier cinese Chou En-lai riceve in visita a Pechino, una squadra statunitense di tennis da tavolo, questo primo passo per la distensione nei rapporti tra Cina e Stati Uniti prenderà il nome di “diplomazia del ping-pong”.
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 28 aprile 1971
    Arriva in edicola il quotidiano Il Manifesto, diretto da Luigi Pintor.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 8 maggio 1971
    Il procuratore della Repubblica Pietro Scaglione e l'autista Antonino Lorusso restano uccisi in un agguato di mafia a Palermo. La Cassazione affiderà l'istruttoria alla procura di Genova.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 3 giugno 1971
    I ministri della Giustizia degli Stati membri della Cee si riuniscono in Lussemburgo e firmano due protocolli, che prevedono l'estensione dei poteri della Corte di giustizia.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 13 giugno 1971
    Più di 7 milioni di elettori sono chiamati a rinnovare l'Assemblea regionale siciliana, i Consigli provinciali di Roma e Foggia, i Consigli comunali di Foggia, Bari, Genova e Roma.
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 19 giugno 1971
    La richiesta di abrogare la legge che introduce il divorzio, sottoscritta da 1.370.314 elettori, è consegnata alla Corte di Cassazione.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 1° luglio 1971
    L'Italia assume la Presidenza del Consiglio delle Comunità europee.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    domenica, 15 agosto 1971
    Il Presidente degli Stati Uniti Richard Nixon annuncia la fine della convertibilità del dollaro in oro, fissata dagli accordi di Bretton Woods del 1944.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 28 agosto 1971
    La nave greca Heleanna si incendia al largo delle coste di Brindisi, provocando la morte di circa 200 persone, molte delle quali italiane. Il comandante della nave è arrestato per omicidio colposo.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 25 settembre 1971
    Il Consiglio nazionale della DC approva un documento, che ripropone il rapporto con il Psi nel quadro di un rilancio della politica di centrosinistra, sostiene la necessità di evitare lo scontro sul referendum per il divorzio con una sostanziale riforma della legge Fortuna.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 7 ottobre 1971
    La Camera approva in via definitiva il disegno di legge Delega legislativa al Governo della Repubblica per la riforma tributaria (AC 1639-B), approvato dal Senato il 7 agosto (legge 9 ottobre 1971, n. 825).
  • Politica, cultura e società
    domenica, 24 ottobre 1971
    In base al censimento generale della popolazione condotto dall'Istat i residenti in Italia sono pari a 54.137.000.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 25 ottobre 1971
    La Repubblica popolare cinese è ammessa all'ONU con il voto favorevole dell'Italia. Ne viene espulsa Taiwan.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 28 ottobre 1971
    Il Parlamento inglese approva l'ingresso del Regno Unito nella CEE.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 22 novembre 1971
    Giuseppe Chiarelli è eletto presidente della Corte costituzionale.
  • Politica, cultura e società
    giovedì, 25 novembre 1971
    Il leader comunista Giorgio Amendola conclude il convegno del PCI “I comunisti e l'Europa”, che segna l'apertura del partito verso gli ideali europeisti.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 1° dicembre 1971
    La commissione Affari costituzionali della Camera approva il disegno di legge Istituzione dei tribunali amministrativi regionali (A.C. 434 e 639-B), approvato dal Senato il 18 novembre (legge 6 dicembre 1971, n. 1034).
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 2 dicembre 1971
    La commissione Lavoro e previdenza sociale della Camera approva il testo unificato di varie proposte di legge recanti forme di tutela a favore delle lavoratrici madri (A.C. 2201e abb), che sarà approvato dalla commissione Lavoro del Senato il 7 dicembre (legge 30 dicembre 1971, n. 1204 “tutela delle lavoratrici madri”)
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 9 dicembre 1971
    Il Parlamento in seduta comune, integrato dai rappresentanti delle Regioni, si riunisce per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica. Alla prima votazione il candidato delle sinistre Francesco De Martino ottiene 397 voti; il candidato della Dc Amintore Fanfani, 384. Un numero rilevante di franchi tiratori ritira l'appoggio a Fanfani e dal settimo scrutinio la DC si astiene.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 15 dicembre 1971
    All'undicesimo scrutinio la Dc riprende a votare Fanfani e chiede anche il voto di PSDI, PRI e PLI, che lo negano. Fanfani raggiunge la quota massima di 393 voti. Giovanni Leone diventa il nuovo candidato della DC alla Presidenza della Repubblica. Al ventiduesimo scrutinio Leone ottiene 503 voti, Nenni, candidato delle sinistre, 408.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    giovedì, 16 dicembre 1971
    Il Parlamento danese autorizza il Governo a firmare i trattati di adesione alla CEE.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 24 dicembre 1971
    Il Parlamento in seduta comune, integrato dai delegati delle Regioni, elegge, al ventitreesimo scrutinio, Giovanni Leone Presidente della Repubblica con 518 voti su 996 votanti.
  • Parlamento e istituzioni
    mercoledì, 29 dicembre 1971
    Il Presidente della Repubblica Giovanni Leone presta giuramento di fedeltà alla Repubblica e di osservanza della Costituzione dinanzi al Parlamento in seduta comune.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 30 dicembre 1971
    La direzione del PRI rende nota la propria intenzione di ritirare l'appoggio al Governo.



1972
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 15 gennaio 1972
    Il Presidente del Consiglio Colombo (DC) rassegna le dimissioni del Governo per il venir meno dell'appoggio dei repubblicani, contrari alla politica economica dell'Esecutivo.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 21 gennaio 1972
    Il Capo dello Stato Leone conferisce nuovamente a Colombo (DC) il mandato per a formazione del nuovo Governo. Di fronte al persistere dei contrasti all'interno della maggioranza, soprattutto in relazione al referendum abrogativo della legge sul divorzio, Colombo scioglierà negativamente la riserva.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    sabato, 22 gennaio 1972
    La Danimarca, l'Irlanda, la Norvegia e il Regno Unito firmano i Trattati di adesione alle Comunità europee. 
  • Parlamento e istituzioni
    sabato, 5 febbraio 1972
    Il Presidente della Repubblica Leone affida l'incarico di formare il nuovo Governo a Giulio Andreotti (DC).
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 17 febbraio 1972
    Giulio Andreotti (DC) scioglie positivamente la riserva e costituisce un Governo monocolore composto di soli democristiani (DPR 17 febbraio 1972).
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 21 febbraio 1972
    Il Presidente degli Stati Uniti Nixon si reca in visita ufficiale in Cina.
  • Parlamento e istituzioni
    giovedì, 24 febbraio 1972
    Il Presidente del Consiglio Andreotti presenta il Governo alle Camere e ne espone il programma.
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 25 febbraio 1972
    Al Senato si svolge la discussione sulle dichiarazioni del Presidente del Consiglio. La mozione di fiducia presentata da Spagnolli (DC) è respinta con 151 voti favorevoli e 158 contrari. Il Governo rassegna le dimissioni.
  • Parlamento e istituzioni
    lunedì, 28 febbraio 1972
    Il Presidente della Repubblica Leone decreta per la prima volta lo scioglimento anticipato del Parlamento (DPR 28 febbraio 1972, n. 19).
  • Parlamento e istituzioni
    venerdì, 10 marzo 1972
    Il Presidente della Repubblica Giovanni Leone nomina Amintore Fanfani, leader democristiano, senatore a vita per altissimi meriti in campo scientifico e sociale.
  • Politica, cultura e società
    sabato, 11 marzo 1972
    A Milano si verificano gravi scontri nel corso di una manifestazione non autorizzata dei gruppi extraparlamentari.
  • Politica, cultura e società
    lunedì, 13 marzo 1972
    Si svolge a Milano il XIII congresso del PCI. Enrico Berlinguer, già vicesegretario, viene eletto segretario nazionale del partito.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    martedì, 21 marzo 1972
    Il Presidente della Commissione europea Franco Maria Malfatti si dimette per poter partecipare alle elezioni politiche italiane. Al suo posto subentra l'olandese, Sicco Mansholt.
  • Politica estera ed eventi internazionali
    lunedì, 24 aprile 1972
    I sei Paesi membri delle Comunità europee istituiscono il serpente monetario, con il quale si impegnano a limitare al 2,25% lo scarto massimo di fluttuazione fra le loro valute.
  • Politica, cultura e società
    venerdì, 5 maggio 1972
    Un DC 8 dell'Alitalia proveniente da Roma precipita in fase di atterraggio all'aeroporto di Punta Raisi a Palermo. Nell'incidente perdono la vita 115 persone tra passeggeri e membri dell'equipaggio.
  • Politica, cultura e società
    domenica, 7 maggio 1972
    In Italia si svolgono le elezioni politiche. 34.532.535 cittadini italiani si recano alle urne per eleggere la Camera dei deputati del VI Parlamento repubblicano (93,2% degli aventi diritto).
  • Politica, cultura e società
    mercoledì, 17 maggio 1972
    Il Commissario di Pubblica Sicurezza Luigi Calabresi è assassinato a Milano. Il nome del commissario è legato alle indagini sulla strage di Piazza Fontana e alla morte dell'anarchico Giuseppe Pinelli, avvenuta durante gli interrogatori nel palazzo della questura di Milano.



I fatti, i documenti e i materiali più significativi relativi alla Camera e al Parlamento, inquadrati nel contesto più ampio della storia italiana e dei principali eventi internazionali, accessibili attraverso una guida temporale multimediale.
Sulla linea temporale, che rappresenta le legislature succedute nei diversi periodi dal Regno alla Repubblica, selezionare una legislatura per accedere ai calendari di fatti ed eventi, articolati in tre aree informative: Parlamento e istituzioni, Politica, cultura e società, Politica estera ed eventi internazionali.

Cronologia

V Legislatura della Repubblica italiana (dal 5 giugno 1968 al 24 maggio 1972)