Vai al sito parlamento.it Vai al sito camera.it

Portale storico della Camera dei deputati

Amministrazione

Francesco Cosentino

Segretario Generale dal 01.04.1964 al 15.04.1976
Nato a Palermo il 22 luglio 1922
Deceduto a Roma il 6 marzo 1985

Biografia

Nato a Palermo il 22 luglio del 1922, si laurea in giurisprudenza e presta servizio militare nella Marina. Dopo aver coadiuvato, come segretario particolare, Vittorio Emanuele Orlando nell'opera di ricostruzione dell'amministrazione della Camera nel periodo della transizione costituzionale, dal luglio 1944 al dicembre 1945, collabora, con funzioni fiduciarie, con Enrico de Nicola. Entra nei ruoli della Camera nel 1947 vincendo il concorso per revisore e, nel 1954, è chiamato a dirigere il Servizio Commissioni.

Vicino ad esponenti della tradizione liberale prefascista, è inoltre assai apprezzato dal Presidente della Camera dei deputati, Giovanni Gronchi, con il quale mantiene uno stretto rapporto anche dopo l'elezione di quest'ultimo alla Presidenza della Repubblica, nell'aprile 1955. E' autore di numerosi studi di diritto parlamentare, in particolare in relazione al nuovo Regolamento adottato dalla Camera dei deputati all'indomani della Seconda guerra mondiale.

Il 16 marzo 1964 è nominato Segretario Generale della Camera dei deputati, nell'ambito di una complessa azione di riorganizzazione delle strutture amministrative, che trova espressione nel nuovo Regolamento dei Servizi e del personale, approvato dall'Ufficio di Presidenza nel luglio dello stesso anno. Il periodo del suo Segretariato coincide con una rilevante crescita qualitativa e quantitativa delle funzioni serventi dell'amministrazione e con la riforma dei Regolamenti parlamentari del 1971, che segna una tappa fondamentale, oltre che nello strutturarsi del diritto parlamentare, nell'approdo ad un nuovo rapporto tra maggioranza ed opposizione.

Il 15 aprile 1976 l'Ufficio di Presidenza accetta le sue dimissioni, in una fase particolarmente complessa della vita istituzionale, caratterizzata anche da una serie di campagne di stampa indirizzate contro la Camera dei deputati e taluni esponenti della sua amministrazione. In seguito assume la presidenza di alcune aziende e, nel 1979, si presenta candidato alle elezioni del Parlamento europeo nelle liste della Democrazia cristiana. Primo dei non eletti, subentra a Mario Sassano il 19 gennaio 1984. Muore a Roma il 6 marzo 1985.

Principali pubblicazioni e contributi nella Bibliografia del Parlamento

Bibliografia del Parlamento
 
Riferimenti bibliografici relativi a libri ed articoli di periodici che hanno per oggetto il Parlamento italiano dalla concessione dello Statuto Albertino nel 1848 fino ai giorni nostri, la Consulta nazionale, l'Assemblea Costituente, nonchè gli studi in materia elettorale (leggi, procedure, comportamento), con riferimento alle elezioni politiche nello stesso periodo storico sia a livello nazionale che locale.

accedi alla Bibliografia del Parlamento